Vittoria gagliarda del Roselle sul Cuoiopelli

Il Roselle esulta dopo un gol

Roselle – Cuoiopelli 3-0

Roselle: Cipolloni, Del Nero, Rosati, Mesinovic (Ferrari), Franchi, Raito (Cosimi), Dell’Aversana, Saloni, Vento, Faenzi, Nieto (Ciolli). A disposizione:Di Roberto, Bartalucci, Consonni, Annunziata. All. De Masi

Cuoiopelli: Poli, Burgalassi, Mancini, Giani, Botrini (Faraoni), Trocar, Ciabatti (Morelli), Donati, Vanni, Niccolai, Guidi (Bordrini). A disposizione: Pannocchia, Benelli, Grossi, Rossetti. All. Caramelli.

Arbitro: Sig. Moretti di Valdarno. Assistenti: Sigg. Salvadori e Cappini di Arezzo.
Marcatori: 8° e 62° Nieto, 32° Vento.

Roselle (Gr). Una vittoria meritata e importante quella del Roselle contro il quotato Cuoiopelli in una partita dominata dal forte vento e da un grande Vincenzo VENTO e con un fantastico Francesco NIETO, autori delle marcature di pregevole fattura. Una vittoria scacciacrisi che rasserena gli animi di qualcuno che forse credeva in un calo di tensione della forte squadra del Presidente Simone CERI che ha sempre incitato i suoi ragazzi nella buona a cattiva sorte. Il Roselle in vantaggio all ‘ 8° con il bomber capocannoniere Francesco NIETO che, servito da un preciso assist dalla sinistra del sempre guizzante Faenzi, mette dentro di destro il goal del vantaggio. Dopo due minuti era sempre Faenzi dalla sinistra a servire al centro VENTO ma l’attaccante del Roselle con riesce ad agganciare e l’azione sfuma. Al 15° il Cuoiopelli con TROCAR in evidenza su calcio piazzato dai 25 metri con palla oltre la traversa ed ancora Cuoiopelli al tiro, sempre dai 25 metri su punizione prima di NICCOLAI che sorvola di poco la traversa e poi al 30° di VANNI che vieve respinto dalla barriera. Al 32° il Roselle raddoppia con VENTO che da distanza ravvicinata mette dentro un bell’assist di NIETO dalla sinistra. Nella ripresa, al 62° ancora Roselle in goal con il capocannoniere Francesco NIETO (doppietta la sua) che finalizza un’azione personale sulla sinistra e buca il portiere ospite. Al 67° una calibrata punizione dal limite dell’area di VENTO che si stampa sulla parte interna della traversa con la palla che rimbalza in campo. Al 75° fiammata del Cuoiopelli su calcio piazzato, sempre dal limite del subentrato MORELLI alta oltre la traversa. Un Roselle che, pur con assenze importanti di giocatori della caratura del Professor CONSONNI e di Matteo GORELLI, ha evidenziato una condotta di gara veramente ineccepibile con un risultato rotondo che ha rispecchiato i veri valori in campo. Come ci ha dichiarato il Presidente CERI, avendo il Roselle raggiunto la salvezza a 36 punti in classifica, ora comincia un altro campionato dove ci vuole grinta e carattere che alla squadra non manca.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news