San Donato ospita il San Miniato, Roselle e Manciano con qualche problema di formazione

La diciannovesima giornata del campionato di Promozione vede il San Donato ed il Roselle giocare in casa rispettivamente contro San Miniato Basso e Donoratico mentre il Manciano va in trasferta a Volterra.

Per la formazione di mister Renaioli è giunto il momento di tornare alla vittoria anche se non sarà facile ottenerla senza due pedine importanti come De Nardin e Brizi fermati da alcuni acciacchi di natura fisica.

Nel mese di gennaio il Manciano ha raccolto soltanto un paio di punti ed un nuovo stop potrebbe complicare la classifica considerando anche il fatto che gli alabastrini hanno soltanto cinque punti in meno rispetto ai maremmani. Conservare un margine di sicurezza sulla zona calda è la priorità per i biancorossi che non vogliono dilapidare quanto di buono fatto in queste settimane.

Il San Donato sta vivendo il miglior momento della stagione: i ragazzi di Cinelli si sono ampiamente rilanciati nella lotta-salvezza risalendo fino al dodicesimo posto in classifica. Appena un mese fa sembrava impossibile vedere il team della frazione orbetellana così competitivo ma le nubi adesso sono un ricordo e la permanenza in Promozione senza passare dai playout è un obiettivo tutt’altro che irreale.

Nel San Miniato questa settimana non ci sarà il bomber Mariotti (unico in doppia cifra tra i pisani), ma il club maremmano non può sentirsi troppo al sicuro dato che la classifica in coda è ancora molto corta e ci vuole poco a scivolare di nuovo nelle paludi abbandonate appena poche settimane fa.

Con il Cecina impegnato a Rosignano il Roselle potrebbe avere l’opportunità di allungare il passo, ma la compagine di De Masi sembra vivere un momento di appannamento dopo aver vissuto una prima parte di stagione a livelli stratosferici e contro il Donoratico mancheranno gli infortunati Guazzini, Kacka e Vento oltre al solito Faenzi che continua ad essere appiedato dai ben noti problemi legati al tesseramento.

Presto torneranno tempi migliori, ne siamo certi conoscendo il valore dei rosellani; al momento, però, serrare i ranghi è la priorità e cercare di trarre il massimo vantaggio da questo momento non facile è l’obiettivo in casa termale già da questa delicata partita contro il club della provincia di Livorno.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news