Connect with us

Calcio

Ferioli a Gs: “Nuova esperienza professionale in Cilento con Grosseto sempre nel cuore”

Published

on

L’allenatore professionista dei portieri, Raffaele Ferioli, grossetano doc, si è concesso alle domande di Gs dopo il suo approdo alla Gelbison di Vallo della Lucania, formazione di Serie D che spera nel ripescaggio tra i professionisti. Il Grosseto, però, come leggerete, è e resterà sempre nei pensieri di Ferioli.

Buongiorno, Raffaele. Allora, com’è andato il camp per portieri #RF1?

<<Buongiorno a te, Yuri. Beh, quest’anno il camp per portieri #RF1 che abbiamo svolto presso lo stadio Zecchini è stato davvero speciale. Sono proprio orgoglioso di come questo progetto in appena tre anni abbia assunto un’importanza tale da ospitare portieri provenienti da tutta Italia raggiungendo numeri impensabili>>.

Sei pronto per la nuova stagione agonistica che ti vedrà impegnato col Gelbison?
<<Sì. Dopo qualche giorno di meritato riposo, sono pronto e felice di affrontare questa mia nuova esperienza nel Cilento che, sono sicuro, arricchirà il mio percorso professionale. Lo scorso anno in Sicilia, quest’anno in Campania, sempre con lo stesso entusiasmo>>.

Che tu sappia, farete la C o la D?
<<Al momento non so risponderti. È da qualche giorno che siamo partiti per il ritiro e siamo in attesa di capire il campionato che dovremo affrontare. Se sarà la C tramite ripescaggio, benissimo, altrimenti, in caso di Serie D, il presidente Pugliesi, il direttore sportivo Pascuccio e mister Monticciolo ci faranno essere molto competitivi, pronti a tornare in breve tempo tra i professionisti>>.

Com’è nata la tua storia con la Gelbison?
<<In maniera improvvisa. Avevo già ricevuto alcune offerte che mi avrebbero potuto portare in ben altre zone d’Italia o anche all’estero, ma, di punto in bianco, mi ha telefonato Alessandro Monticciolo, il tecnico toscano della Gelbison, lo scorso anno mio avversario come allenatore del Trapani. Quando ci siamo affrontati mi ha detto che se un giorno avesse avuto la possibilità, mi avrebbe chiamato a lavorare con lui. Beh, è stato di parola e mi ha fatto enormemente piacere. Inutile evidenziare quanto io sia felice e orgoglioso di far parte dello staff tecnico di Monticciolo e di una società ambiziosa come la Gelbison>>.

Cosa ti aspetti dalla stagione che sta per iniziare?
<<Mi aspetto di continuare il mio percorso di crescita professionale. Sono in una società importante che ha grosse ambizioni. Diciamo che tutti insieme cercheremo di toglierci tante soddisfazioni. Da parte mia garantisco il massimo impegno nel provare a trasmettere ai mie portieri la mia esperienza, le mie competenze, la mia professionalità, ma, soprattutto, la passione che ripongo quotidianamente in quello che faccio>>.

Propositi condivisibili, ma che ti costringono lontano da casa, come la maggior parte dei professionisti nel mondo del calcio.
<<Ne sono consapevole, anche perché per lavorare a certi livelli uno deve compiere delle scelte spesso difficili. Nel mio caso, la distanza che mi separerà da mio figlio Christian, 13 anni, quest’anno sarà inferiore a quella del campionato passato, ma mi peserà ugualmente. Christian è l’amore della mia vita, il mio orgoglio più grande, oltreché il mio primo tifoso. Di sicuro, farò di tutto per vederlo il più possibile. Dal punto di vista professionale, però, ho valutato come molto positive le condizioni lavorative propostemi dalla Gelbison e, in questo senso, la scelta è stata facile>>.

Capitolo Grosseto. Che mi dici?
<<Che posso dirti se non che il Grosseto è la mia squadra del cuore? Sai bene che c’è stato anche un momento nel quale ho sperato di poter rientrare a casa, perché di casa per me si tratta, ma determinate situazioni, in precedenza a me favorevoli, sono mutate rapidamente e così il discorso Grosseto si è chiuso. Diciamo che non era il momento giusto, anzi, approfitto di questa intervista per ringraziare i tifosi biancorossi per la stima e l’affetto che mi hanno sempre dimostrato. D’altronde, per me che sono grossetano, il Grifone è e sarà sempre una questione anche di cuore. Quest’anno, poi, con la squadra allestita da patron Lamioni tramite il dg Vetrini, penso che ci potremo divertire, anche se poi sarà il campo a dire l’ultima parola. L’augurio è che il nostro amato Grosseto possa tornare prontamente in Serie C. Dunque, in bocca al lupo al Grifone, ma anche a me stesso per la mia avventura in Cilento>>.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Ha condotto per tre anni le trasmissioni web Il lunedì del Grifone e D lunedì c'è il Grifone. È il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv e su Eleven Sports, nonché del Follonica Gavorrano e dell'Us Grosseto Primavera 3. Ha collaborato anche con Sportitalia.

Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x