Connect with us

Calcio

Prima Categoria, il punto: ogni domenica non c’è da star tranquilli…

GIRONE H, UN ALTRO GIRO SULLE GIOSTRE. DOMENICA NO PER LE DUE DEL GIRONE G Va in archivio un’altra giornata, la 17esima in Prima Categoria e, se nelle premesse poteva sembrare un turno “liscio”, senza scontri diretti, la realtà ha confermato che su ogni campo, e indipendentemente dalla situazione di classifica, fare punti è una vera e propria impresa.

A farne le spese in questa giornata è il Fonteblanda, che cade al Niccolai contro un Manciano che, finalmente al completo, ha dimostrato di poter valere più dell’attuale posizione in graduatoria. Ottimo l’impatto del neo tecnico Siddi, capace di conquistare quattro punti in due impegni da bollino rosso. I neroverdi quindi abdicano (per il momento almeno) , facendo spazio all’Invictasauro in testa alla classifica: i gol di Angelini, che si è messo ormai alle spalle il fastidioso infortunio del girone di andata, rappresentano quel quid in più per alimentare le certezze della squadra di Maggio, con il tecnico che ha dimostrato di ruotare in modo saggio e oculato la rosa a disposizione, contando anche gli impegni di Coppa avuti fino a mercoledì. Mastica amaro invece il Sorano, con lo scoramento e la delusione manifestati a caldo dopo il ko di ieri, non tanto per il risultato, quanto per una generale condotta arbitrale che non è piaciuta nelle ultime giornate. In chiave salvezza, continuano a crescere le quotazioni dell’Orbetello, sicuramente la squadra più in forma tra le pericolanti: la scommessa di affidare la panchina a un giovane come Ferrigato, insieme ai rinforzi del mercato di riparazione, sta ripagando le scelte societarie e le prospettive di classifica sono nettamente migliori rispetto a un mese fa.

Il rinvio di Belvedere-Argentario, invece, fa capire come ancora l’emergenza Covid19 non sia finita e che non si deve abbassare ancora l’attenzione verso il nemico invisibile con cui combattiamo da ormai due anni.

Nel girone G turno negativo per le due grossetane, che nutrono grossi rimpianti. Il Massa Valpiana paga un inizio di secondo tempo devastante e viene battuto 2 a 1 dal Laiatico, dopo che il vantaggio di Monterisi aveva dato la sensazione di godere di un pomeriggio in discesa. Invece arriva un ko che allontana molto la possibilità di dare fastidio alla capolista Geotermica, distante sempre cinque punti ma con una gara in più da disputare. Il Caldana, invece, nonostante una rosa ridotta ai minimi termini, ha dato vita a una gara generosa e combattiva contro il Pomarance, per poi venire beffato all’ultimo secondo da un calcio di rigore quantomeno contestato: già la situazione è difficile, se poi anche gli episodi non girano a favore…







Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x