Connect with us

Calcio

Folgav, ko pesante. Sconfitto in casa dal Grassina (2-4), che torna a sperare nella salvezza

U.S.  FOLLONICA GAVORRANOGRASSINA 24
U.S. FOLLONICA GAVORRANO (4-3-1-2): Ombra, Grifoni, Dierna, Zini (18’ st Lombardi), Luzzetti; Barlettani (4’ st Staiano), Lo Sicco, Berardi;  Apolloni; Tascini (48’ st Battistoni), Tomassini (15’ st Mencagli). A disposizione: Trombini, Carcani, Spadafora, Valerio. All. Cacitti.
GRASSINA (4-3-3): Mataloni, Del Lungo, Benvenuti, Nuti, Salvadori, Matteo, Calosi (15’ st Gianneschi), Zagaglioni, Marzerli, Baccini (26’ st Bellini), Diarrassouba (37’ st Cavaciocchi). A disposizione: Cecchi, Sottili, Villagatti, Rosi, Marino, Candia. All. Innocenti.
ARBITRO: Delli Carpini di Isernia, coadiuvato dagli assistenti Rastelli di Ostia Lido e Gookooluk di Civitavecchia.
RETI: 23’ Calosi, 31’ Marzierli, 41’ Tomassini, 21’ st Tascini.,33’ st e 47’ st Bellini.
NOTE: giornata calda, terreno in ottime condizioni. Marzierli colpisce il palo su rigore al 10’; espulso Papini al 47’ st ammoniti Zini al 10’, Salvadori al 25’, Matteo al 9’ st , Zagaglioni al 22’ st e Bellini al 48’ st; concessi 1’ + 4’ di recupero, angoli 9 a 6 per il Follonica Gavorrano.

BAGNO DI GAVORRANO Seconda sconfitta consecutiva per il Follonica Gavorrano, in una gara dai mille volti con il Grassina: i fiorentini espugnano 2 a 4 il Malservisi Matteini in una gara dai continui colpi di scena.

Primo tempo in cui non sono mancate le emozioni, con il Follonica Gavorrano che nei primi minuti sembra prendere in mano le operazioni di gioco, con una pressione costante ma con poca incisività se si eccettua la conclusione insidiosa di Lo Sicco al 7’ deviata in angolo da Mataloni. Al 10’ però, Grassina vicino al gol: Marzerli gira di testa per Diarrassouba che guadagna posizione su Zini e si vede atterrare in area dallo stesso difensore. Sul dischetto si presenta Marzierli che spiazza Ombra, ma centra in pieno il palo. Il pericolo scampato non dà però animo ai padroni di casa (a parte un tentativo senza fortuna di Apolloni da centrocampo ), anzi sono i rossoverdi a salire di tono e mostrarsi più aggressivi e cinici, con il piede telecomandato di Zagaglioni che prima libera allo stacco di testa l’ex Matteo (strepitoso Ombra), poi sul corner seguente, al 23’, trova Calosi che colpisce ancora di testa il punto del vantaggio. Il Grassina prende ancor più coraggio, il Folgav è in difficoltà e il raddoppio si materializza al minuto 31: pressione alta di Calosi, che recupera palla e seve Baccini, il quale elude la scivolata di Zini e batte a rete. Ombra riesce a respingere la sfera, ma si avventa Marzierli (in posizione dubbia) che ribadisce in tap-in lo 0 a 2. Il doppio schiaffo sveglia però il Follonica Gavorrano che negli ultimi dieci minuti, trascinata dal piede fatato di Lo Sicco, aumenta i giri del motore. Dalla punizione tagliata del numero 23 nasce l’1 a 2 con la girata di testa di Tomassini, poi, proprio poco prima del duplice fischio, i padroni di casa vanno vicini al pari in due occasioni. Prima Lo Sicco prova a sorprendere Mataloni direttamente da corner, con Tomassini stoppato poi sulla linea da un difensore, poi, sul susseguente tiro dalla bandierina, la girata di testa di Zini viene respinta sulla linea di porta da Zagaglioni. Un primo tempo a fasi alternate, ma con tante occasioni.

Nel secondo tempo il Folgav riparte a spron battuto, con un’altra occasionissima subito in apertura: cross di Grifoni, Mataloni respinge ma si scontra con un compagno, la palla arriva ad Apolloni che di testa indirizza in porta con l’estremo difensore bravissimo con un colpo di reni a stornare la palla in angolo. I padroni di casa stazionano costantemente nel centrocampo avversario, peccando però in alcuni casi della giusta precisone nei passaggi. Quindi quale migliore occasione per incrementare tecnica e qualità se non con l’ingresso di Lombardi che si mette subito in luce dopo il suo ingresso: prima sfiora il gol con un diagonale che lambisce il palo, poi serve un cross al bacio per Tascini che in acrobazia timbra meritatamente il gol del 2 a 2. Follonica Gavorrano a trazione anteriore, con Berardi spostato sulla linea difensiva: lo sforzo è massimo con, giocoforza qualche rischio di troppo nelle ripartenze rossoverdi. E proprio da un’azione in un momento in cui il Follonica Gavorrano sembrava in controllo arriva la doccia fredda con il 2 a 3 firmato da Bellini, con proprio Berardi protagonista purtroppo in negativo. Forse il numero 8 è stato agganciato proprio dall’autore del gol o forse solamente scivolato, ma timide le proteste dei padroni di casa. Molto più veementi nel finale le proteste per un presunto fallo sul neoentrato Papini, che si fa espellere per le eccessive proteste. Nel finale, con il Folgav tutto in avanti alla ricerca del nuovo pareggio, arriva il 2 a 4 in contropiede con ancora Bellini protagonista. Il Grassina conquista quindi tre punti pesantissimi in chiave salvezza, fiaccando invece le prospettive del Follonica Gavorrano in chiave playoff, visti anche i risultati maturati sugli altri campi. Due battute d’arresto pesanti per i ragazzi di Cacitti, un vero peccato per come la squadra era riuscita a rimettersi in pista oggi.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x