Connect with us

Calcio

Il Folgav saluta l’anno con un successo rotondo (4-0) con il Cannara. Sfuma però il sogno playoff

Follonica Gavorrano Montespaccato

U.S. FOLLONICA GAVORRANO – CANNARA 4 – 0

 

U.S. FOLLONICA GAVORRANO (4-3-1-2): Trombini (35’ st Barbanera), Zini, Dierna, Bruni, Grifoni; Berardi,  Lo Sicco, Rosini (28’ st Cordovani); Apolloni (33’ st Usei); Tascini (20’ st Tomassini), Carcani (13’ st Vai). A disposizione: Mencagli, Lombardi, Staiano, Valerio. All. Cacitti.

CANNARA (3-4-3): Cocchini, De Sanctis (33’ st Dedja), Orazzo, Mattia, Bei, Moracci, Massa, (26’ st Lucentini) Ferreira Lira (36’ st Balducci), Ubaldi (15’  st Faraghini), Fofana (19’ st Corrado), Bazzoffia. A disposizione: Lori, Brunetti, Chiacchierini, Ravanelli. All. Alessandria.

ARBITRO: Bracaccini di Macerata, coadiuvato dagli assistenti Moretti di San Benedetto del Tronto e Singh di Macerata.

RETI: 41’ Carcani, 15’ st Apolloni, 18’ st Lo Sicco. 26’ st Dierna.

NOTE: giornata calda e soleggiata, terreno in ottime condizioni. Ammoniti Orazzo, Zini, Lo Sicco, concessi 0’ + 5’ di recupero, angoli 7 a 1 per il Follonica Gavorrano.

BAGNO DI GAVORRANO Il Follonica Gavorrano chiude in bellezza davanti al proprio pubblico con un convincente 4 a 0 sul Cannara: un risultato che però, con la concomitanza della vittoria del San Donato Tavarnelle sul Grassina, non permette l’ingresso dei biancorossoblu nei playoff

Prime fasi di studio tra le due gare, visto anche il gran caldo di oggi al Malservisi Matteini. Il Cannara ci prova subito in apertura con una rovesciata di Ubaldi bella stilisticamente che però non impensierisce Trombini. Il Follonica Gavorrano però ribatte subito con la conclusione da fuori insidiosa di Lo Sicco, con Cocchini che allunga la palla in corner. Progressivamente i padroni di casa prendono campo, stazionando costantemente nel centrocampo umbro. Clamorosa l’occasione arrivata al quarto d’ora: schema Lo Sicco-Dierna con la conclusione del capitano sporcata da un difensore, la palla arriva a Tascini che vede respingersi il primo tentativo, poi colpisce la traversa a Cocchini battuto con un potente tracciante. Migliora anche la qualità della manovra dei ragazzi di Cacitti, con Lo Sicco, Apolloni e Grifoni spesso nel vivo dell’azione e proprio da una insistita trama di gioco tra i tre, il numero 7 centra un pallone al bacio al 41’ per Carcani, bravissimo a girare di teta nel palo più lontano per il vantaggio dei padroni di casa. Su questa occasione cala il sipario sulla prima frazione.

La pausa non spegne l’ardore dei locali che, anzi, nella prima parte della seconda frazione chiudono rapidamente i conti contro un Cannara con la testa già in vacanza: al 15’ bella azione di Zini sulla destra che trova ampi spazi per entrare in area e servire dietro una palla che Apolloni deve solo indirizzare alle spalle dell’immobile Cocchini. Tre minuti più tardi gol quasi in fotocopia con un’altra azione che si sviluppa sulla destra, Vai scarica indietro per l’accorrente Lo Sicco che disegna una parabola fantastica all’incrocio per il punto del 3 a 0. Folgav sul velluto, da Piancastagnaio arrivano buone notizie ma non da San Donato, con la vittoria che di fatto spedisce il Grassina in Eccellenza. C’è gloria anche per capitan Dierna che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo arrotonda il suo già ottimo score stagionale. Partita in ghiaccio, che scorre via fino al triplice fischio con tanti ingressi, tra cui l’esordio il serie D del portiere classe 2003 Barbanera. Un successo rotondo, convincente che ha messo in mostra anche qualche ragazzo che potrà tornare utile per la costruzione della rosa per la prossima stagione.

E’ innegabile, qualche rammarico per i tanti punti persi in malo modo c’è, ma la solidità e la struttura societaria che sta dietro al Follonica Gavorrano è sicuramente un’ottima garanzia per rilanciare le ambizioni per l’anno calcistico che verrà.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x