Storai: “Il nostro obiettivo rimane la salvezza”

Il San Donato, dopo aver vissuto una prima parte di stagione complicata, sembra aver cambiato passo. Ne abbiamo parlato con il portiere Marco Storai.

Cosa è cambiato rispetto al girone di andata in casa biancoverde?

<<Siamo partiti davvero molto male in questa stagione. Un po’ è stata colpa nostra, ma non dobbiamo dimenticare le numerose assenze che ci hanno in parte penalizzato. Questo, ovviamente, non deve essere una scusante per il rendimento poco positivo che abbiamo avuto fino a dicembre.>>

Poi cosa è successo?

<<Ci siamo trovati a chiudere il girone di andata con appena otto punti ed in quel momento ci siamo resi conto che serviva una scossa. Abbiamo capito che, per ribaltare la situazione, serviva crederci e provarci fino alla fine. La dirigenza aveva dato già dimostrazione di credere nella salvezza ingaggiando nella finestra di mercato invernale pedine come Masini e Morasca, due grandi giocatori, e dal momento del loro arrivo è scattata come una molla dentro di noi. Ci è arrivata la scossa che, di domenica in domenica, ha portato risultati ed entusiasmo.>>

Quanto si fa sentire la mano di mister Cinelli?

<<Cinelli è un grandissimo allenatore e non credo che sia stata colpa sua se abbiamo avuto un avvio difficile. Per lui parla l’ottimo risultato ottenuto la scorsa stagione e la società stessa, nonostante gli scarsi risultati di inizio campionato, non credo che lo abbia mai messo in dubbio.>>

Qual è il giudizio che dai alla tua stagione fino a questo momento?

<<Del mio rendimento sono soddisfatto, anche se devo dire di non esserlo pienamente. Ho alternato prestazioni positive ad altre più incerte, perciò continuerò ad allenarmi per arrivare ad avere una condizione psico-fisica sempre migliore.>>

Come vedi le altre squadre maremmane?

<<Il Roselle, come ormai è evidente, è una grande squadra con grandi giocatori e credo che possa vincere il campionato senza problemi. La squadra di De Masi ha un passo diverso rispetto alle altre squadre, ma anche quella mancianese è una buonissima compagine che può contare su elementi di valore.>>

Quali obiettivi vi ponete a poche giornate dalla conclusione del campionato?

<<Penso che il campionato sia ancora apertissimo, sopratutto nella parte bassa della classifica. Ci sarà da lottare per la salvezza, che resta il nostro obiettivo. Vediamo poi cosa succede… Se son rose fioriranno…>>

Ringraziamo per la disponibilità Marco Storai ed Irene Zauli, autrice della fotografia del portiere del San Donato.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news