Il Grifone attende la Reggiana, ma pensa al mercato

Vincenzo Minguzzi (foto di Yuri Galgani - Grosseto Sport)

Dopo la bella vittoria a Teramo, in casa unionista l’umore è decisamente buono. Silva lavora in silenzio, senza tanti proclami e la squadra sembra seguirlo con convinzione. In questo senso, la Reggiana sarà un banco di prova assai credibile, sicuramente più delle parole che il club biancorosso sta spendendo per convincere la piazza che la rosa è a posto così come è. A tal proposito, è certo che l’Arezzo ha tentato di prendere tanto Giovio che Formiconi, proprio i due elementi che ieri Minguzzi ha confermato in biancorosso durante l’intervista rilasciata a Gs. Ad esempio, se Formiconi non ha ancora salutato il Grosseto non è certo perché lo si ritiene incedibile, ma solo perché il club aretino non ha accettato le richieste biancorosse. Ecco la prova:

<<…Si è messa in salita anche la strada che porta a Giovanni Formiconi (’89). L’esterno difensivo ieri stava per mettersi in viaggio verso il Comunale, poi è arrivato un brusco stop. ”Il Grosseto – parole di Capuano – sta giocando al rialzo. Quando ha saputo che l’Arezzo voleva il giocatore, che a me piace moltissimo, Camilli ha proposto un prestito oneroso che a noi non sta bene. Mi dispiace, sarebbe stato un buon rinforzo, ma sapevamo che non tutte le trattative sarebbero andate a buon fine” (tratto da www.amarantomagazine.it)>>.

Ovviamente, crediamo che il Grosseto abbia fatto solo e soltanto i propri interessi (come è giusto che sia). Pertanto, se l’Arezzo vorrà arrivare a Formiconi, sa che dovrà cambiare la proposta. Comunque sia, nonostante gli intoppi da una parte e le rassicurazioni dall’altra, Formiconi resta in partenza (con alte possibilità di addio), esattamente come Giovio. Oltretutto, sappiamo che la società unionista continua a guardare al mercato in entrata, cercando soprattutto un difensore e un attaccante, ma anche un centrocampista. Per quello che concerne il difensore, si spera che Morero si decida ad accettare la proposta fattagli. È chiaro che più i giorni passano e più aumentano le possibilità che l’italo-argentino vesta la maglia grossetana. Per l’attacco, invece, pare che siano stati individuati due o tre elementi validi e che tra questi si stia provando a portarne uno a Grosseto. In ogni caso, molto dipenderà se andranno a buon fine le cessioni di Formiconi e Giovio o anche una sola delle due. Infatti, se entrambi i giocatori alla fine dovessero rimanere a Grosseto, il club ci penserebbe bene prima di intervenire troppo sul mercato.

3 Comments
  1. Corrado 5 anni ago
    Reply

    Se Formiconi dovesse restare in biancorosso sarei molto contento; ci sarà molto utile in questo incerto campionato. MA GIOVIO, PER FAVORE, CEDETELO AD OGNI COSTO!!! È INGUARDABILE!!!

  2. buttero 5 anni ago
    Reply

    X Corrado

    Anche Immobile era inguardabile…

  3. Sologrosseto 5 anni ago
    Reply

    Sì, c’era una bella differenza tra Immobile e Giovio. Bastava solo vedere i movimenti in campo. Io l’avrei tenuto volentieri un altro anno e lo dissi quando tornò alla Juve che lo girò al Pescara!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news