Lo Jannella sarà assegnato con un nuovo bando

È appena iniziato il mese di marzo e, per la prima volta dopo anni, in città non si sente l’odore di terra rossa che annunciava l’inizio ormai prossimo del campionato di baseball. Il senso di vuoto tra gli appassionati è palpabile ed anche se i tifosi sosterranno il Jolly Roger c’è voglia di rivedere allo Jannella una squadra dalla casacca biancorossa che porti in alto il nome della città.

Qualcosa, in questa direzione, sembra finalmente che si stia muovendo: l’amministrazione comunale ha pubblicato nei giorni scorsi una delibera in cui si stabilisce che verrà indetto un bando di selezione pubblica per l’assegnazione triennale dell’impianto sportivo di viale della Repubblica. Nel frattempo sarà il Grosseto Baseball a curare lo stadio come ha fatto nelle ultime stagioni.

La società che prenderà in gestione lo Jannella dovrà portare il nome della città in via esclusiva e dovrà garantire per tutta la durata dell’affidamento la partecipazione alla Ibl o alla serie A federale, pena la decadenza automatica della convenzione stipulata. Una mossa che ci sentiamo di condividere: il batti e corri grossetano merita il più elevato palcoscenico possibile.

Un aspetto interessante di questo bando è che il nuovo gestore, così come il Grosseto Baseball, non potrà occuparsi anche del punto di ristoro dell’impianto dato che all’interno dello stadio esiste già il bar-ristorante Strike gestito da una società autonoma.

Fino a quando non verrà stipulata la nuova convenzione il glorioso stadio di baseball cittadino sarà gestito dalla società presieduta da Mazzei per le attività agonistiche, l’allenamento e l’uso amatoriale da parte delle varie società grossetane ad eccezione degli atleti che siano tesserati presso società senza sede nel capoluogo maremmano.

Sono tutti segnali che vanno nella direzione di una rinascita del baseball in città: forse vivere questo doloroso anno sabbatico servirà a far risorgere in via definitiva l’araba fenice biancorossa. Speriamo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news