Calcio a 5: Atlante irriconoscibile punito 9-5 dallo Sport Orte

Tommaso Chiappini allenatore dell'Atlante Grosseto

ATLANTE GROSSETO – SPORT ORTE 5-9

ATLANTE GROSSETO: Borriello, Keko, Alex, Gianneschi, Barelli, Ducci, De Oliveira, Bender, Baluardi, Leone, Kio, Izzo. All. Chiappini.

B&A SPORT ORTE: Weber, Alves Batata, Sanna, Varela, Lepadatu, Lo Conte, Chilelli, Rossi, Silvitelli, De Camillis, Faiola, Parisi, Minopoli. All. Di Vittorio

RETI: 1’54” Barelli, 2’08” Varela (O), 3’40” Alves (O), 3’50” Alex , 5’53” Sanna (O), 7’04” Rossi (O), 9’14” Lepadatu (O), 10’42” Sanna (O), 13’13” Barelli, 17’41” Keko, 10’38” st Sanna (O), 11’26” st Varela (O), 18’30” st Keko, 19’19” st Varela (O).

NOTE: al 12’46” Keko calcia fuori un tiro libero, al 17’47” s.t. Sanna (O) colpisce il palo su tiro libero; espulso al 11’33’ Lepadatu (O) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Lepadatu (O), Batata (O), Keko.

FOLLONICA – L’ Atlante Grosseto stecca contro lo Sport Orte, al Palagolfo gli ospiti si impongono per 9-5 sfruttando le troppe disattenzioni dei maremmani rimasti spiazzati sin dal calcio d’inizio dalla tattica di pressing offensivo adottata dalla formazione romana.

Ha sbagliato tutto quello che si poteva sbagliate l’Atlante, questo il laconico commento del patron Gianni Lamioni a fine gara, di fatto l’avvio è contraddistinto da tre madornali situazioni di gioco in cui i grossetani regalano palla agli avverasi in uscita dalla difesa e quando anche l’ottimo Borriello sbaglia la giornata non può che essere negativa.

Nel primo tempo quantomeno si segna a ripetizione con i ragazzi di Chiappini che restano comunque in partita nonostante Varela, Alves e il capocannoniere Sanna buchino ad ogni folata la retroguardia. L’espulsione di Lepadatu risveglia i maremmani che trovano forza per rimontare dal 6-2 a 6-4. Nella ripresa però spariscono anche le energie. Chiappini è costretto ad una rotazione limitata a Kio e Bender avendo di fatto sette giocatori in grado di scendere in campo. Non ci sono più gli svarioni difensivi ma in attacco gli spagnoli Keko e Alex sbattono sulla muraglia che porta il nome di Weber. Anche la scelta del portiere di movimento non paga e l’Orte allunga ulteriormente firmando con il tris di uno scatenato Varela una vittoria per 9-5, esagerata nello scarto ma inevitabile per la quantità di occasioni sciupate dai biancorossi.

Martedì prossimo il campionato di A2 sarà nuovamente in campo, l’Atlante dovrà affrontare l’impegnativa trasferta di Arzignago, calcio di inizio ore 17.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news