Aegilium, Castiglione e Sticciano, il futuro è un’incognita.

Un punto interrogativo nel futuro di tre società. Aegilium, Castiglione e Sticciano infatti hanno qualche problema per ciò che riguarda la prossima stagione. Problemi di organico, di allenatore e societari.

L’Aegilium, dopo la tribolata annata, non è ancora certo di iscriversi al campionato. La nuova società che aveva ripreso in mano la squadra sembra prossima a passare la mano. Il direttore sportivo Schiano ha lasciato a fine anno, l’allenatore è un’incognita, così come i giocatori. Se qualcosa cambierà si saprà solamente in prossimità dell’inizio della stagione.

Anche per il Castiglione il discorso è alquanto complicato. Dopo la retrocessione sembra che un gruppo di giocatori sia pronto a fare le valigie ed a spostarsi allo Scarlino. Nel caso di iscrizione Loffredo sarà confermato come allenatore, resta da capire la volontà della società che potrebbe anche puntare su una rosa completamente rivoluzionata e con tanti giovani provenienti da settori giovanili limitrofi.

Lo Sticciano è la società che al momento sembra avere più possibilità di futuro. Sicuramente andrà avanti il progetto sul settore giovanile, e sembra quasi certa anche la partecipazione alla Terza categoria. Nei prossimi giorni verrà sciolto il nodo relativo all’allenatore, anche se alcuni giocatori sono pronti a cambiare aria.

10 Comments
  1. Auh 6 anni ago
    Reply

    Troppi soldi x un campionato di terza categoria ci vogliono ! Ma come fa una società!? Gli sponsor sempre meno….guardate un po’ di far qualcosa! Dev’essere un divertimento non una rimessa….quindi venite incontro!

  2. informato 6 anni ago
    Reply

    il giglio non parteciperà al campionato di terza cosi come lo sticciano per via dei soldi e dei giocatori…il castiglione si iscriverà al campionato di terza e ripartira con giocatori del posto e di alcuni pezzi che sono rimasti dello scorso anno…..

    • Sticch 6 anni ago
      Reply

      palo….lo sticch ripartirà dalla terza e rifarà gli juniores……a giorni il nuovo mister…

    • gigio 6 anni ago
      Reply

      L’Aegilium ha in primis difficoltà nella Dirigenza ormai ridotta a pochissimi elementi ed è in cerca di rinforzi o di altri volenterosi che la rilevino. Poi c’è il problema della rosa composta da molti giovani ragazzi (dopo il ritiro definitivo della vecchia guardia) che come dimostrato nella passata stagione non sono in grado di garantire uno svolgimento del campionato in maniera seria ed adeguata. Fondamentalmente oltre ai soldi manca tanto la voglia di fare del Calcio solo per passione

  3. Fabio Lombardi 6 anni ago
    Reply

    Purtroppo un campionato di terza categoria può costare dai 15 ai 25 mila euro a seconda degli obiettivi e die traguardi prefissati.
    Ad oggi le molte società di terza che non hanno una sagra si trovano in netta difficoltà anche perchè con la crisi molti sponsor sono andati a sparire.
    Inoltre e da non sottovalutare è determinante il minor numero di dirigenti che ogni anno ci sono nei paesi e nelle società che possono contare sulla forza di volontà di pochi intimi.

  4. sportivo 6 anni ago
    Reply

    commenti molto seri bravo lombardi. non fatevi incantare dalle sirene delle società che comprano giocatori pagano stipendi da capogiro in terza categoria.queste società, non possiedono una base propria ma vivono perchè c’è qulcuno che getta i soldi a raffica. quando passerà la sbornia queste società spariranno all’i, come del resto sono natemprovviso

  5. Auh 6 anni ago
    Reply

    Società incominciate a smettere di dare i soldi hai giocatori… Si sentono cifre troppo grandi per categorie come la terza ! Se poi c’è gente che ha i soldi per salire di categoria (TIPO ROSELLE)fanno bene!cosi vi avanzano per l’iscrizione !

  6. Ben Informato 6 anni ago
    Reply

    CArissimo Fabio Lombardi ti elenco qui di seguito alcuni costi certi di una società di 3° Cat. Iscrizione 3100 euro, Stampati FIGC e spese postali 200 euro,Visite mediche 81 Euro a giocatore pari a 1700 euro, Gas e acqua 2000 euro, Commercialista 800 euro, Articoli sportivi 3500/4000 euro, trasferta giglio 800 euro, custode campo 3200 euro, Benzina per trasferte 2000 euro, medicinali, detersivi, cene, merende 2000 euro. Per un totale di 15.000 euro. Se poi a 20 giocatori dai 100 euro mensili cadauno fanno 16.ooo . Se invece ne dai 200 o 300 fanno 32.000 euro o 48.ooo. Per un totale complessivo di 47.000 o 63.000. Qualche società a te nota rimborsa 700/ 800 e a qualcuno 18oo al mese. Ora avrai le idee più chiare.

  7. BARBANELLA 6 anni ago
    Reply

    Dalle parti nostre si dice chi non ha testa abbia gamba!!! Che tradotto nel nostro contesto si potrebbe dire: chi non ha soldi abbia passione. Il calcio a questi livelli è passione per un pallone, il piacere di stare insieme e quel filo conduttore che ci fa tornare bambini ogni volta che ci cambiamo negli spogliatoi come se dai pulcini fino agli intimi colpi in canna a quarant’anni non fosse cambiato niente…QUESTO È IL NOSTRO CALCIO

  8. squerez? 6 anni ago
    Reply

    veramente lo sticciano ripartira dalla terza con diversi ragazzi dello scorso anno…informato se nn sai le cose stai zitto. grazie.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news