Connect with us

Hockey

La Blue Factor sbanca Giovinazzo per 6-5, ma che batticuore

Decide la punizione di prima del capitano Brunelli a 100 secondi dalla fine.

Published

on

La Blue Factor vince la sua prima partita a Giovinazzo per 6-5, ma dopo essersi fatta rimontare addirittura dal 5-2 quando ormai sembrava fatta. A decidere la rete del capitano Gigi Brunelli, per un successo comunque più che meritato. La giovane truppa di Raffaele Biancucci contro i biancoverdi del mito Pino Marzella, così come i padroni di casa, non giocava da oltre un mese e l’andamento del match è stato da montagne russe. Al palaPansini, a porte chiuse, i biancocelesti non si sono lasciati intimorire partendo nel migliore dei modi e sorprendendo i padroni di casa. Entrambe le società hanno deciso per questa stagione di allestire una squadra giovane, se non giovanissima, e la spavalderia non è mancata. La gara si apre dopo 4 minuti: Lorenzo Biancucci, recuperato al meglio dal problema al polso, ruba pallina a centro pista e nel testa a testa con il portiere Dangelo non sbaglia. La partita rimane intensa, con Irace per i maremmani chiamato a respingere soprattutto conclusioni dalla distanza. Quasi allo scoccare del quarto d’ora di gioco, sale in cattedra Gigi Brunelli, anche lui recuperato da una fastidiosa pubalgia: il capitano ruba pallina alla balaustra, si accentra, e in piroetta dal limite mette dentro il 2-0. La prima frazione si conclude con il rigore di Cabiddu che manda al riposo sul 3-0 il Castiglione che sembra volare. Nella ripresa il Giovinazzo con Antonio Turturro trova la via della rete dopo pochi secondi, grazie ad una disattenzione difensiva che lo lascia solo in area. Brunelli al 14′ è abile e svelto nell’alza e schiaccia uscendo da dietro porta, con Cannato che risponde con un bolide da lontano per il 4-2. Il castiglione spreca: Brunelli fallisce la punizione di prima del 10° fallo pugliese, come Cabiddu il rigore, spinta in area, ma quando sul nuovo fallo del portiere su Brunelli, Maldini insacca con un rasoterra il rigore del 5-2 sembra davvero finita. Invece la Blue Factor si deconcentra e in 2′ l’Afp pareggia. D’avanzo con un tiro da destra, Cannato su assist in area liberissimo, e ancora D’Avanzo in contropiede, firmano il clamoroso 5-5 a 5′ dalla fine. Sul 15° fallo del Giovinazzo, ci pensa sempre Brunelli a 100 secondi dalla sirena, su punizione di prima, a infilare sotto la traversa il 6-5 che vale i primi tre punti in stagione. «Una vittoria sofferta su una pista sempre complicata, in uno dei templi dell’hockey italiano – ha detto coach Raffaele Biancucci – un successo cercato, voluto, prima conquistato e poi gettato via, e poi alla fine riacciuffato per i capelli con testa e cuore. Partite come questa fanno crescere questi ragazzi».

AFP GIOVINAZZO: Dangelo, Colamaria; Cannato, Bavaro, Ang.Turtutto, L.Turtutto, De Bari, P.Colamaria, D’Avanzo, Ant.Turturro. All. Marzella.
BLUE FACTOR CASTIGLIONE: Irace, Donnini; Biasetti, A.Montauti, Maldini, L.Biancucci, Cabiddu, Brunelli. All. R.Biancucci.
ARBITRO: Andrisani di Matera.

RETI: (pt 0-3) 4’30 L.Biancucci (C), 14’53 Brunelli (C), 23’14 rig. Cabiddu (C); st 0’36” Ant.Turturro (G), 4′ Brunelli (C), 7’40 Cannato (G), 16’27 rig. Maldini (C), 18’52 D’Avanzo (G), 20’03 Cannato (G), 20’35 D’Avanzo (G), 23’14 pp Brunelli (C).

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x