Giana e Gavorrano giocano alla PlayStation (4-3). Brutto ko per i minerari che ora vedono i play-out

Gorgonzola – Succede di tutto tra Giana e Gavorrano, con i minerari che gettano al vento l’ennesima occasione dopo i due errori dal dischetto costati la sconfitta contro l’Alessandria. Per due volte in vantaggio, la squadra di Favarin si fa raggiungere e superare dai padroni di casa, che vanno a riposo sul 3-2. Nel secondo tempo, il gol di Brega (giunto a 4′ dal termine) sembra poter valere almeno il punto, ma è Okyere a segnare il gol che potrebbe condannare i maremmani a dover disputare i play-out per evitare la retrocessione.

La gara si mette subito in discesa per il Gavorrano, che trova il vantaggio sugli sviluppi di un calcio di rigore concesso per atterramento di Damonte. Dopo gli errori di Brega, dello stesso Damonte, e di Vitiello, dal dischetto va Barbuti che non sbaglia. Ma la gioia dura poco. All’ 11′ Marotta riceve da Montesano e di testa infila Falcone. La partita è divertentissima e regala occasioni da una parte e dall’altra. Le difese contengono a malapena gli attacchi, e allora sono i maremmani a mettere nuovamente la testa avanti al 21′, quando Vitiello raccoglie dal limite dell’area e scarica alle spalle di Pinto. Sembra mettersi bene per la truppa di Favarin, che però deve fare i conti con Perna, che in 3′ ribalta completamente il risultato con una doppietta. Prima recupera palla in mischia e realizza calciando sotto la traversa, poi devia in rete una conclusione di Okyere. Nella ripresa non cambia il registro dell’incontro, con entrambe le formazioni decise a trovare la via del gol. Al 57′ Favarin opera una tripla sostituzione mandando in campo Borghini e Malotti, e Brega. È proprio quest’ultimo, al minuto 86′, a spingere in porta il pallone del pareggio per il Gavorrano. Sembra giunto il momento dei titoli di coda, ma a 2′ dal termine Okyere trova il gol della giornata con un bolide di destra sul quale Falcone non può nulla. Il Gavorrano esce distrutto da una partita che lo ha visto condurre per due volte, poi raggiungere il pareggio nel finale, ed infine tornare a casa con le tasche vuote. Come se non bastasse, le vittorie di Arezzo e Pro Piacenza (ormai matematicamente salvo) complicano la strada che porta alla salvezza diretta. Adesso una vittoria contro la Pistoiese, da affrontare sabato prossimo allo Zecchini, potrebbe anche non essere sufficiente per evitare i play-out.

FT: Giana Erminio-Gavorrano 4-3
Marcatori: 2′ Barbuti (R), 11′ Marotta, 21′ Vitiello, 29′, 32′ Perna, 86′ Brega, 88′ Okyere

GIANA ERMINIO (3-5-2): Taliento; Rocchi, Bonalumi, Montesano; Iovine, Marotta, Pinto (25′ s.t. Greselin), Chiarello, Foglio (36′ s.t. Seck) ; Perna, Okyere. A disposizione: Sanchez, Concina, Rocchi, Sosio, Capano, Corti, Degeri. All. Albè.

GAVORRANO (3-5-2): Falcone; Ropolo, Mori (12′ s.t. Borghini), Marchetti; Favale (30′ s.t. Maistro), Remedi (12′ s.t. Malotti), Vitiello [C], Damonte, Papini; Barbuti (12′ s.t. Brega), Moscati. A disposizione: Pagnini, Bruni, Gemignani, Merini, Reymond. All. Favarin.

Arbitro: Sig. Vincenzo Valiante di Salerno
Ass: Sigg. Domenico Fontemurato di Roma II e Claudio Barone di Roma I

Ammoniti: Damonte (Gav), Perna (Gia)
Recupero: 3′ s.t.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW