Dal campo: Grosseto meno muscoli e più fantasia

GROSSETO – Giovedì è il giorno designato della partitella infrasettimanale, questa volta il Grosseto l’ha disputata sul terreno del Palazzoli. Niente test sul sintetico in preparazione alla trasferta di Castiadas, dunque, meglio non rischiare contraccolpi ai muscoli e alle articolazioni. La situazione degli infortunati resta stabile: Torri continua a lavorare a parte e difficilmente prenderà parte all’imminente trasferta, con lui il giovane difensore Migliaccio. Abile il resto della rosa con ovvia eccezione di Palumbo che dalla pausa pasquale non si allena più coi compagni.

In attacco le soluzioni sono dunque limitate ma Nevio Orlandi ha comunque scelta: nella partitella del pomeriggio Patierno è stato preferito a Nappello in attacco; altra novità, sebbene preannunciata, la scelta di inserire Zotti nel centrocampo a cinque. Questi gli schieramenti iniziali scelti da Orlandi per il test al sussidiario, come consuetudine in difesa titolari e riserve appaiono mescolati:

3-5-2: Lanzano; Ciolli, Baylon, Maciucca; Libutti, Olivieri, Lauria, Zotti, Lavopa; Di Gennaro, Patierno.

4-4-2: Gagno; Peana, Ungaro, Digiorgio, Schettino; Battaglia, Nichele, Vaccaro, Cremonini; Loffredo, Nappello.

Domani, venerdì, è previsto il rientro in Italia del presidente Pincione, ritorno rimandato un paio di volte in precedenza.

1 Comment
  1. ALIBABA 3 anni ago
    Reply

    anche questa volta il giovane vaccaro in panchina…… questo puzza un under che fa 5 goal da centrocampista non puo stare fuori e poi come visto domenica per 70 minuti la squadra nn gira e quando la squadra nn gira la colpa e del centrocampo quasi sempre

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news