Connect with us

Altri Sport

Il 44° rally Il Ciocco e Valle del Serchio fa il tutto esaurito

Al via anche i maremmani Tozzini, Vichi e Nesti

Published

on

Marco Ferretti (Maremmarally) l’equipaggio Basso-Granai su Skoda Fabia R5 vincitore della 42° edizione del 2019

La prima gara del campionato italiano rally Sparco giunge all’edizione 44 con un numero di equipaggi iscritti che non si vedeva da molto tempo. I partenti saranno 164, di cui ben 44 vetture di classe R5 , che si daranno battaglia nella tenuta de Il Ciocco e nelle strade della Garfagnana suddivisi nella competizione per il titolo italiano e quella per la Coppa regionale Zona con coeff. 1,5. Al via ci saranno piloti di fama internazionale tra cui il belga Thierry Neuville, navigato da Martijn Wydaeghe (coppia reduce da un terzo posto all’Artic rally in Finlandia) e l’irlandese Craig Breen, navigato da Paul Nagle (coppia quarta classificata sempre all’Artic rally, seconda tappa del campionato del Mondo), tutti su Hyundai i20 R5.

Per quanto riguarda il Campionato italiano rally (Cir), saranno al via i più forti piloti nostrani (dalle giovani promesse, alle realtà consolidate) che negli ultimi anni si sono alternati nella top ten della massima serie italiana. Sarà certamente un Ciocco incerto fino all’ultimo metro di “piesse” in tutti i raggruppamenti. Molto interessante è anche il campionato regionale (una gara nella gara, con chilometraggio ridotto), che ha riscosso un notevole numero di adesioni, segno che la passione per i rally in Toscana è sempre molto forte, a dispetto della situazione pandemica che sta imperversando nel nostro Paese e nel Mondo.

Un plauso alla macchina organizzativa, in special modo alla persona di Valerio Barsella oltreché allo staff della Organization Sport Events in sinergia con Aci Sport, Aci Lucca e le amministrazioni locali per aver organizzato questa manifestazione nella consueta data di marzo a ridosso della precedente, disputata alla fine di agosto 2020.

DIECI PROVE SPECIALI DA LEGGENDA PER IL “CIOCCO” 2021

Seppure con un percorso “compresso” (in ossequio alle indicazioni e alle norme varate da Aci Sport per i rally dei campionati tricolori in epoca Covid 19) il rally Il Ciocco e Valle del Serchio rimane una gara di spessore, impegnativa e ricca di insidie, con prove speciali i cui nomi hanno un posto fisso tra quelle leggendarie del Cir.

Il rally si svilupperà quasi interamente nella giornata di sabato 13 marzo, che prevede tre prove speciali, (ovvero Massasassorosso, Careggine e Molazzana) da ripetere tre volte, con l’antipasto gustoso e spettacolare di venerdì 12, nel quale c’è in programma la disputa della super prova speciale all’interno della tenuta Il Ciocco, la prima power stage della stagione, che verrà interamente trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport.

Il cuore dell’evento, con direzione gara, servizi, sala stampa, verifiche, parco assistenza, partenza e arrivo, sarà concentrato totalmente all’interno della tenuta Il Ciocco.

Il rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha in programma le ricognizioni del percorso nella giornata di giovedì 11 marzo con in serata le verifiche e la punzonatura per i piloti prioritari e per gli iscritti al Cir.

Venerdì 12 marzo, invece, ci saranno le verifiche tecniche e lo shakedown, momento che precede di poche ore la partenza del 44° rally Il Ciocco e Valle del Serchio; alle ore 16 lo start generale e alle ore 16.20 quello della super prova speciale.

Infine, sabato 13 marzo, alle ore 7, il via della seconda sezione del rally, con arrivo finale previsto alle ore 18.

Ricordiamo che l’edizione 2020 del rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha visto la vittoria di Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5), mentre la coppia Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5) si è aggiudicata la classifica Cira.

Da segnalare la presenza alla gara nel campionato regionale (Crz) dell’equipaggio follonichese composto dal pilota Cesare Tozzini con alle note Massimo Vichi su Renault Clio R3C by Gimar, mentre nel campionato italiano rally Sparco Duo Ruote Motrici (Cira) il navigatore massetano Marco Nesti alla destra dell’empolese Mirco Straffi sulla nuova Pegeout 208 Rally4 della Gilauto.

Ricordiamo che la manifestazione è chiusa al pubblico per i non addetti ai lavori.

Per tutte le info della gara potete consultare la sottostante pagina web:

www.cioccorally.it

 

Nella foto allegata di Marco Ferretti (Maremmarally) l’equipaggio Basso-Granai su Skoda Fabia R5 vincitore della 42° edizione del 2019.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x