Connect with us

Altre notizie

Isola del Giglio: i positivi scendono a 20

Toscana verso la zona rossa

ANCORA 3 NUOVI GUARITI SULL’ISOLA

Ancora tre guarigioni con un totale pari a 14 persone fuori dal contagio. Per maggiore chiarezza, nella lettura dei dati, evidenziamo che il totale dei casi, fino ad oggi, è salito a 34: Questo perché molti cittadini effettuano il tampone fuori dalla residenza e la Asl, come da comunicazione resa sulla stampa nei giorni scorsi, ha aggiornato i criteri di presa in carico del paziente positivo. Da qui l’incremento di 2 unità rispetto al conteggio precedente. Le ultime risultanze sono comunque dati confortanti sperando che il trend continui fino ad esaurimento dei contagi. Molti quindi si lasciano alle spalle il virus senza che abbia lasciato segni indelebili sulla loro salute.

Quella che tutti chiamano fase 2 della pandemia va combattuta principalmente con i nostri comportamenti, responsabili e seri, e con la nostra capacità di comprendere la grave situazione. Non è una questione di aver paura o di essere terrorizzati dalle notizie che arrivano dai media, non solo per il fatto che i nuovi casi covid aumentano in modo vertiginoso, ma soprattutto perché viene registrato un leggero aumento delle terapie intensive e delle vittime, che continuano a crescere in modo esponenziale, inducendo in tutti noi un pensiero di grande preoccupazione. La situazione epidemiologica da Covid-19 continua a peggiorare e, come dicono gli esperti, si registra un Rt maggiore di 1,7. Per questo anche la Toscana si trova nelle condizioni di applicare le regole delle zone arancioni. Necessita l’adozione di comportamenti prudenti da parte di tutti i cittadini e la disciplina nell’uso dei dispositivi di protezione. Non è difficile, basta impegnarsi un po’.

DISPOSIZIONI REGIONE TOSCANA

Il presidente della Toscana, Eugenio Giani, ha firmato ieri sera una nuova ordinanza per regolamentare gli spostamenti fuori dai Comuni e l’attività dei centri culturali durante questa fase dell’emergenza Covid.

In particolare, sono consentiti gli spostamenti in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione in questi casi:

  • per raggiungere le seconde case, individualmente, per le attività di manutenzione e riparazione con obbligo di rientro in giornata;

  • per svolgere attività o usufruire di beni e servizi sospesi e non disponibili nel proprio Comune;

  • nel caso in cui il proprio Comune non disponga di specifici punti vendita oppure nel caso sia necessario acquistare con urgenza generi di prima necessità non reperibili nel proprio Comune;

  • alle persone separate o divorziate per andare a trovare in comuni di aree differenti figli minorenni dall’altro genitore;

  • per le attività di raccolta e di frangiture delle olive, anche per andare e tornare dai frantoi;

  • per l’attività di raccolta di tartufi, funghi e attività di pesca svolte a titolo professionale, tali attività svolte a titolo amatoriale possono essere esercitate esclusivamente nel proprio Comune;

  • per accudire gli animali allevati.

Per i centri culturali, centri sociali e centri ricreativi l’ordinanza consente, esclusivamente a favore dei rispettivi associati, di effettuare la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, nonché fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze.

autodichiarazione.

Attuali

Positivi al Covid-19

Guariti totali

Nuovi Tamponi

20

14

0

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x