Connect with us

Grosseto Calcio

Grosseto riacciuffato dal Cenaia nel recupero, 1-1 e troppi rimpianti

Published

on

US GROSSETO -ATLETICO CENAIA 1-1

GROSSETO – Nunziatini, Pizzuto (23′ st Cantore), Sabatini, Fratini, Ciolli, Gorelli, Camilli (31′ st Zagaglioni), Luci, Andreotti (36′ st Pierangioli), Boccardi (42′ st Del Nero), Vanni (29′ st Molinari). A disposizione: Cipolloni, Lepri, Bianchi, Del Nero, Cantore, Pierangioli, Zagaglioni, Villani, Molinari. All. Magrini.

CENAIA – Serafini, Del Gratta (21′ st Bamba), Giari, Mazroui (14′ st Perazzoni), Signorini, Gemignani T., Maiorana, Sarais, Bruzzone, Bani, Arrighi (33′ st Sardi). A disposizione: Marrucci, Mani, Neri, Gemignani F., Perazzoni, Bamba, Sardi. All. Ciricosta.

ARBITRO: Borghi di Firenze (Lumetta, Giannetti).

RETI: 34′ Vanni, 48′ st Sarais.

NOTE: Al 34′ Vanni si fa respingere un calcio di rigore; espulso al 50′ st Bruzzone per comportamento violento; recupero 0′, 5′ st.

 

GROSSETO – Che spreco! Allo Zecchini il Grosseto si fa bloccare dal Cenaia. Uno a uno, dopo una partita dominata e piena di sprechi da parte unionista, due punti gettati al vento nel minuti di recupero della ripresa.

Primo pericolo portato dagli ospiti: al 6′ punizione di Maiorana, si tuffa Nunziatini respingendo basso, Signorini è anticipato al momento della ribattuta vincente e il Grosseto disimpegna.

Molto pericolosa la prima palla gol del Grifone al 11′ cross di Sabatini, di testa Andreotti indirizza a rete ma la palla sbatte addosso ad un difensore e il Cenaia si salva da un gol che pareva già fatto.

Il Grosseto si fa sempre più intraprendente ma è la sorniona squadra di Ciricosta a punzecchiare nuovamente. Al 26′ conclusione sul primo palo di Bruzzone, con la punta delle dita e devia oltre il palo in calcio d’angolo.

Ci prova da fuori area Fratini al 28′ botta ben indirizzata ma deviata sul fondo sempre dalla difesa dei pisani.

Biancorossi che meritano ma sbloccano l’incontro solo al 33′ quando Andreotti è messo giù in area al momento di calciare da Signorini. Rigore per il Grosseto. Dal dischetto Vanni calcia col sinistro, ma non angola e Serafini nonostante sia già in tuffo riesce a ribattere, palla che resta nelle disponibilità dello stesso Vanni che non deve far altro che accompagnarla in porta cancellando il precedente errore. 1-0 e può bastare sino al riposo.

Nella ripresa i padroni di casa partono forte per chiudere l’incontro ma il raddoppio è solo sfiorato da Andreotti e per ben tre volte da Boccardi, il tutto nel giro del primo quarto d’ora. Rischia invece la retroguardia in alleggerimento lasciando occasione di calciare con lo specchio spalancato ad Arrighi al 12’st, Nunziatini si trova il pallone fra le braccia e blocca.

Episodio che non interrompe il duello di Boccardi con Serafini ancora protagonista sul tiro al 21′ del fantasista unionista. Al 25′ Vanni cade in area e protesta per la mancata concessione del secondo calcio di rigore, decisione che fa infuriare il pubblico dello Zecchini mentre sotto la pioggia si effettua il solito waltzer dei cambi.

Il Cenaia alza il baricentro provano a rendersi più pericoloso, consentendo al Grosseto di attaccare negli spazi: Molinari al 36′ trova la deviazione di un difensore sulla sua fuga verso la porta. Luci spara in orbita al 44′. Al terzo minuto di recupero su un traversone buttato in area alla disperata è vincete l’inserimento di Sarais che devia al volo alle spalle di Nunziatini. Pareggio inaspettato.

C’è ancora un po’ di tempo, Bruzzone a centrocampo si becca un rosso diretto, il Grifone si butta in avanti e chiede un tocco di mano all’ultima azione ma l’arbitro fa cenno che non c’è niente da rilevare e fischia la fine dell’incontro.

Giornalista Pubblicista dal 2010. Ha scritto per il quotidiano Corriere di Maremma e collaborato con TMW, Calciomercato.com, Calciopiù, Radio RBC, Vivigrosseto.

Advertisement
6 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Ma siamo sicuri che vogliamo vincere questo campionato?

Capisco perfettamente il malumore e le perplessità che generano quest’inquietante dubbio, tuttavia voglio sperare e credere che si tratti di un dubbio infondato; diversamente, come ho detto altre volte, tanto varrebbe utilizzare lo Zecchini per coltivare pomodori e patate.

Concordo

Premesso che reputo Magrini un ottimo allenatore per queste categorie, non posso non constatare che con lui si marcia con una media di 1,75 punti a partita, mentre con Miano la media era di 2,37. E allora mi chiedo: siamo proprio sicuri che questo avvicendamento sulla panchina biancorossa sia stata una mossa azzeccata?

Mi riallaccio alla considerazione di Sesto: è chiaro che sostituire un allenatore primo in classifica è una mossa impopolare e dove hai tutto da perdere.
La società secondo me ha fatto un’altra valutazione, da Fucecchio in poi Miano ha avuto una media punti di 1,85 frutto di 4 vittorie, 1 pareggio a Camaiore e 3 sconfitte, oltre Fucecchio Cuoiopelli e quella inappellabile contro il Montignoso in coppa Toscana. È chiaro che con quell’andazzo non s’andava da nessuna parte.
È chiaro che una società che punta a vincere deve fare qualche cosa, il cambio dell’allenatore è la logica conseguenza.
Se sarà una scelta giusta o sbagliata lo sapremo il 28 Aprile.
Naturalmente anch’io sono del parere che oggi abbiamo buttato nel cesso due punti, certi cambi non li ho capiti ma quado sbagli 10 palle gol davanti porta le responsabilità dell’allenatore sono minime, fermo restando che la media-punti di Magrini evidenziata da Sesto deve migliorare.

Richiamare Miano immediatamente!!!!

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

6
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: