Connect with us

Prima Categoria

Prima categoria: vincono le Badesse. Il Ribolla espugna il campo di Alberese

ALBERESE – RIBOLLA 0-1

ALBERESE: Allegro, Camarri, Girardini (23’ st Massieri), W. Pastorello, Ciavattini, F. Pastorello, Brizzi, Cucini, Pedroni, Savelli (26’ st Cavallaro), Ricci. A disposizione: Rabai, Tenucci, Massieri, Cavallaro, Pegoraro, Trovò, Chiaretti. All. Romagnoli.

RIBOLLA: S.Santini, Bruno, Ferrari, Senserini, Franchi, Marri, Boschi (45’ st Esposito), Pratelli, Pieri (33’ st F. Santini), Pedone (40’ st Meconcelli), Burioni. A disposizione: Bianchini, Esposito, Goanta, Meconcelli, De Rose, F. Santini, Ceccarelli. All. Scheggi.

ARBITRO: Mannocci di Pisa.

RETE: 44’ Bruno.

Colpo grosso del Ribolla, che vìola il Francioli di Alberese (0-1) e consolida la propria seconda piazza, mettendola ancora di più al riparo dagli attacchi delle contendenti. Una bella reazione per il team di Scheggi dopo l’uscita in Coppa, anche se c’è da sottolineare la comunque positiva prova dei padroni di casa, a cui è mancata solo la rete. L’Alberese si rende subito pericoloso al 3’ con Brizzi, che raccoglie una corta respinta della difesa ospite su un angolo e lascia partire un tiro in controbalzo che termina di poco a lato. La gara scorre poi via sui binari dell’equilibrio: al 35’ locali ancora in avanti con la punizione a due calciata da Walter Pastorello, la cui conclusione non inquadra lo specchio della porta. Poco prima dell’intervallo, arriva il gol partita del Ribolla: Pedone, su punizione, chiama al grande intervento Allegro che alza in angolo; sul successivo corner si accende una mischia finalizzata in rete dal difensore Bruno: 0 a 1 per i minerari e squadre al riposo. Nella ripresa, l’Alberese si rigetta subito in avanti alla ricerca del pari: Brizzi ha due occasioni tra il 3’ e il 20’, ma nel primo caso il suo tiro è debole, mentre la seconda occasione termina fuori. Alla mezz’ora ci prova con uno schema da calcio d’angolo Cucini, ma Santini fa buona guardia. A dieci minuti dal termine l’ultima, ghiotta, opportunità per i padroni di casa: errato disimpegno della difesa del Ribolla, Ricci supera anche Santini ma, da posizione defilata, spara alto sulla traversa.

BADESSE – PIENZA 3-2

BADESSE CALCIO (4-4-2): Bianciardi, Bozzi , Landolfi , Chellini, Sardelli, Barbi Davide (dal 29’pt Giannerini), Dezi, Giacopelli, Di Cicco (dal 37’st Certosini), Giotti, Pecchi (dal 11’st Barbi Daniel)- a disposizione: Romeo, Mascambruno, Di Gregorio, Zacchia
All: Fusci
PIENZA(5-3-2): Minocci, Anselmi, Dezi (dal 18’st Agnoletti), Bindi G. (dal 31’st Mangiavacchi G.), Iammatteo, Bonari, Duchini (dal 40’st Murgia), Petreni, Leporini, Bai, Nocchi – a disposizione: Mangiavacchi A., Bindi E.
All: Russo
ARBITRO: Donzello di Pontedera
RETI: 13’pt e 33’st (rig) Giotti, 16’pt (rig) Pecchi, 26’pt e 28’st Nocchi
NOTE: espulsioni: Bianciardi al 28’pt per fallo di mano fuori area

MAGLIANESE – VALDARBIA 1-2

MAGLIANESE: Cucca, L. Venturini (1’ st Sgherri), Bini, Darini (15’ st Sabatini), Amaddio, Rotelli, Berardi, Puccini, Ciavattini (1’ st Corridori), Petroselli, Stringardi. A disposizione: Cavallo, Boni. All. Boni-Darini.

VALDARBIA: Neri, Machetti, Minucci, Andriolo, Pellegrini, Corbelli, Terzuoli, Mazzarella, Acerra, Meconcelli (10’ st Fontani), Ventrone (20’ st Donatelli). A disposizione: M. Pistolesi, Albanese, Fontani. All. Magneschi.

ARBITRO: Paoletti di Livorno.

RETI: 20’ Ventrone, 1’ st Sgherri, 5’ st Acerra.

MAGLIANO IN TOSCANA Una Maglianese buona ma sfortunata esce sconfiia sul campo amico per 1 a 2 contro il Valdarbia, terza forza del campionato. Dopo un inizio gara amaro di emozioni, gli ospiti passano in vantaggio al 20’ con un tiro da fuori di Ventrone, che viene deviato da Rotelli e supera Cucca. La Maglianese cerca di riorganizzarsi ma senza grande costrutto e ciò porta le due squadre al riposo sul parziale di 0 a 1. In apertura di ripresa, la Maglianese trova subito il pareggio con il neoentrato Sgherri: la sua conclusione si insacca all’incrocio dei pali. La gioia dei ragazzi di Boni dura però solo cinque minuti visto che, su azione di contropiede, Acerra raddoppia con quello che sarà il secondo e ultimo tiro in porta degli ospiti. Inizia a questo punto un monologo dei giallorossi che producono diverse occasioni soprattutto con Berardi e Stringardi, ma la bravura di Neri e tanta sfortuna impediscono alla Maglianese di conquistare un pari che già, di per sè, le sarebbe andato molto stretto. Unica nota lieta per la squadra di casa, quindi, l’ottima prestazione fornita, soprattutto nel secondo tempo, che può far ben sperare per poter risalire una classifica particolarmente deficitaria.(Stefano Venturelli)

PONTE D’ARBIA – PAGANICO 0-2

PONTE D’ARBIA: Papei, Tomei, Sampieri, Sorrentino, Seumou, Brizzi, Binarelli (77′ Bonari), Camara, Forzoni (46′ Tornesi), Fantini (61′ Sacchi), Gurguska. A disposizione: Anselmi, Cortonesi, Padrini. Allenatore: Fedeli.
PAGANICO: Marchi, Nelli, Marraccini, Paolini, Agresti, Angeli (78′ Vagheggini), Lavorgna (72′ Garosi), Modesti, Pieri, Magnani, Biagini. A disposizione: Montani, Pifferi, Cavaliere F., Savini, Cavaliere M.. Allenatore: Agresti.
Arbitro: Sig. Martini della sezione Aia del Valdarno.
Reti: 19′ e 63′ Magnani.

PIEVESCOLA – CASTIGLIONESE 1-0

PIEVESCOLA: Andreola,Poli, Sesto, Bagni (65′ De Luca), Di Libero, Pratesi, Schiano (90′ Esposito), Youkan, Carletti (85′ Canocchi), Vojdulla, D’auria.
All. Tintisona
CASTIGLIONESE: Marroccella, Marchi, Guerriero, Batazzi, Caporali (68′ Pacinotti), Chiti (60′ Andreini), Smajli, Toninelli (80′ Giagnoni), Bonelli, Mariottini, Magrini. All. Tosini
Arbitro: Ragara del Valdarno
Reti: 77′ Vojdulla su rigore

SAN QUIRICO – FONTEBLANDA 2-0

San Quirico: Borghi, Magini, Bianciardi, Martellini, Bernetti, De Bernardi M.(71 El Ghiat), Bensi, (56 Marconi Fortunati, Bindi, Migliorini, De Luca (82 Popa). A disp. Pricope, Casini, De Bernardi R.
All. Pecci
Fonteblanda: Bartali, Capuccini, Censini, Lubrano S. Cagnacci, Gamboni, Bonsi, Picchianti, (53 Giorgini) Stella, Angelini, Cerboneschi. A disp. Angiolini, Meneghini, Giani, Frulletti, Falciani, (All Russo) .
Direttore Gara : Failla ( Firenze)
Marcatori: 16 Bindi 57 Borghi

SORANO – CALDANA 0-0

SORANO: Cappelletti, Alborino (26’ st Dominici), Caronna, Brizi, Onori, Bufalini, Ventura, Falchi, Sequino (38’ st Bibi), Santinami (24’ st Coli), Bacci. A disposizione: Tramontana, Sonnini, Di Carlo, Buosi. All. Gaggi.

CALDANA: S. Albonetti, Benini (35’ st Di Fiore), Creatini, Vecci (32’ st Rotelli), Tosi, Zurlo, Paradisi, Filippini, Masiello, Felici, A. Albonetti. A disposizione: Berti, Gryka, Voddo, Casaccia. All. Ruggieri.

ARBITRO: Bartoli di Pisa.

NOTE: espulso Caronna al 16’ st per gioco falloso.

Termina sul risultato di parità (0-0) la sfida tra Sorano e Caldana, un punto che corrobora la classifica di entrambe le squadre: il Sorano si mantiene così in zona playoff, nonostante abbia giocato l’ultima mezz’ora in inferiorità numerica, mentre gli ospiti fanno un piccolo passo in avanti in chiave salvezza. Nel primo tempo, i padroni di casa fanno valere il proprio maggiore tasso tecnico, costruendo diverse occasioni da rete senza però concretizzare: non è un momento felice per il reparto offensivo di Gaggi, con Ventura, Sequino e Bacci che si rendono pericolosi dalle parti di Albonetti. Al quarto d’ora della ripresa, però. l’espulsione di Caronna (rosso diretto per gioco falloso) riequilibra i valori in campo, anche se il Caldana non impensierisce mai l’estremo difensore Cappelletti, inoperoso per tutta la gara. Il Sorano, ai punti, forse avrebbe meritato qualcosa in più, ma, visto l’andamento della gara, un punto accontenta anche il team di Gaggi

VIRTUS CHIANCIANO – ARGENTARIO 1-1

VIRTUS CHIANCIANO: Marianelli, Fucelli, Fallerini (45′ Cozzi Lepri), Barbetti, Benicchi G (45′ Benicchi M), Fei, Esposito, Menconi, Rosadini, Lodi, Bernetti. A disp: Rossi, Mencarelli, Autolitano, Riccio, Landi. All. Ferraro.
ARGENTARIO: Milani, Moriani S, Moriani V, Giovani (57′ Pennisi), Schiano, Ferrari, Sclano, Cedroni (66′ Della Monaca S), Alocci, Soldini, Costanzo S, (53′ Costanzo C). A disp: Costantini, Della Monaca A, Alocci, Palombo. All. Procaccini.
ARBITRO: Gocci di Arezzo.
RETI: 14′ Alocci, 45′ Bernetti.

DONORATICO – FOLLONICA 1-0

DONORATICO: Reali, Socci, Biagi, Puglielli, Lancioni, Berretti, Manera, Campolmi, Faraoni, Simoncini, De Giulli. A disposizione: Nelli, Bazzi, Matta, Zuardi, Mazzei.
FOLLONICA: Bigoni, Decembrini, Bucchioni, Bientinesi, Garofalo, Vecce, Falleni, Batistoni, Monterisi, Duranti, Rodolfo. A disposizione: Corti, Zinali, Gori, Bruni, Pacini, Corrado, Errico. All. Ballerini.
ARBITRO: Santi di Prato.
RETE: 30’ (rig.) Berretti.
NOTE: espulso Biagi al 44’ per doppia ammonizione.
DONORATICO Trasferta amara per il Follonica in quel di Donoratico: i locali si affermano con il punteggio di 1 a 0 e fanno un bel passo in avanti in chiave salvezza.
Il gol partita arriva alla mezz’ora del primo tempo, quando Berretti trasforma il calcio di rigore concesso dall’arbitro Santi: sarà questo l’unico tiro in porta dei livornesi, che giocano tutta la ripresa in dieci per l’espulsione di Biagi. Ma i biancoazzurri non riescono a bucare la difesa costruita intorno a Reali e escono con un risultato negativo da una trasferta che li poteva rilanciare in classifica.

MONTEROTONDO – LORENZANA CRESPINA 0-1

MONTEROTONDO: Bugelli, Castellani, Neri, Giacomini, Gragnani, Ciaravolo, Cascinelli, Vezzi, Hajjaj, Khouribech, Barsacchi. A disposizione: Quadelli, Flori, Lonzi, Perciavalle, Lorenzini. All. Cavaglioni.
LORENZANA CRESPINA: Marianelli, Gobbi, Bertini, Devita, Raffani, Diciotti, An. Pecori, Libardo, Nastasi, Al. Pecori, Tegge. A disposizione: Fagiolini, Terreni, Errique, Bracci, Basino, Tremolanti. All. Chelotti.
ARBITRO: Bertini di Firenze.
RETE: 35’ An. Pecori.
NOTE: espulso Castellani al 42’ st per fallo da ultimo uomo; Al. Pecori fallisce un calcio di rigore al 43’ st.
MONTEROTONDO Domenica negativa per il Monterotondo contro la Lorenzana Crespina: i rossoverdi vengono battuti sul terreno amico e subiscono uno stop pesante in chiave playoff, traguardo per cui competono anche con gli avversari di questa gara.
Era un impegno molto sentito per la truppa di Cavaglioni, visto l’esito della gara di andata: sul campo, il Monterotondo si era imposto nettamente per 3 a 0, ma il risultato era stato ribaltato dal giudice sportivo per l’errato tesseramento di un giocatore.
La squadra di Chelotti ha segnato il gol partita al 35’ del primo tempo con una magistrale punizione di Andrea Pecori, che non ha lasciato scampo a Bugelli. In precedenza, i rossoverdi si erano ben disimpegnati, prendendo il comando delle operazioni, ma fallendo un paio di buone opportunità con Cascinelli; subita la rete, il team di Cavaglioni ha perso un po’ di sicurezza, ritornando a farsi pericoloso solo nelle battute finali, per la precisione negli ultimi dieci minuti. Ma il forcing conclusivo è stato attenuato dall’espulsione comminata a Castellani per fallo da ultimo uomo, con Andrea Pecori che però, dagli undici metri, non riusciva a fare centro. Sconfitta di misura e dolorosa, quindi, per il Monterotondo, chiamato a riscattarsi già dal recupero di mercoledì.

Advertisement
6 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

ora vi riconosco, chiacchieroni del parco!!!!!!

O RAGIONE IO LA SQUADRA DEL PARCO VINCE SOLO CON BOTTE DI CULO MISTER DIMETTITI

O ragione è il top 😉 impara l’uso della H

CON QUELLA SQUADRA DI FENOMENI DOVEVATE DOMINARE IL CAMPIONATO RIDICOLI ALLENATORE SMETTI RITIRATI AL MASSIMO PUOI ALLENARE I CAVALLI

Almeno il Parco le “H” le mette….

Ho ragione con L”h … Cavron … Speriamo tu non giochi a pallone come scrivi … Sennò a Fontebranda so messi male.
Ciao anche oggi due nane a casa eheheheheheheheheh

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

6
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x