Grosseto, Acori: “Niente calcoli, sfruttiamo il momento favorevole”

Leonardo Acori, qua in veste di allenatore del Grosseto

GROSSETO – Sensazioni positive alla vigilia dello scontro play-off dello Zecchini (ore 15). Sono due le opzioni su cui sta ragionando il tecnico del Grosseto: Perini o Ricci a centrocampo e per la difesa il dualismo fra Terigi e Biraschi; è lo stesso Acori a dirlo nella conferenza di presentazione con una evidente commistione di pretattica (per gli avversari) e stimolo (peri i suoi calciatori).

Problemi alla schiena per Giovio che resta in dubbio, ma in attacco non mancheranno Marotta e Ferretti nel 4-4-2 che i biancorossi opporranno alla squadra di Lerda.

Rispettiamo la forza del Lecce, siamo però in un momento in cui possiamo mettere in difficoltà qualunque avversario – analizza Leonardo Acori – nella gara di domani ci potrebbe star bene pure un pareggio, ma entrambe la squadre entreranno in campo per ottenere la vittoria. Mi aspetto quindi una gara piacevole col Grosseto che avrà il compito di tenere ritmi alti”.

Pericolo Frabrizio Miccoli, il tecnico del Grosseto non attuerà marcature personalizzate:
Noi siamo abituati a giocare in un certo modo e sarebbe sciocco cambiarlo – risponde Acori – darei anche un messaggio di insicurezza alla squadra; sarà compito di tutti marcare Miccoli”.

La rincorsa ai play-off e un calendario nel complesso favorevole ha riportato entusiasmo attorno al Grosseto, a beneficiarne in primis sembra essere stata proprio la squadra:
Non dobbiamo fare tabelle, primo perchè portano male e poi vengono sconfessate – conclude l’allenatore – abbiamo il destino nelle nostre mani: vedo un bel gruppo, i ragazzi ci credono ed è stato piacevole anche il saluto degli Ultras che sono venuti con i fumogeni agli allenamenti. Vediamo di riversare in campo questo eccezionale entusiasmo”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW