Prima Categoria

I risultati della 13° giornata: non si ferma la capolista

ALBERESE – BADESSE 1 – 2

ALBERESE: Allegro, Massieri (32’ st Tenucci), Camarri, W. Pastorello, Ciavattini, F. Pastorello, Brizzi, Cucini, Pedroni, Savelli, Coralli. A disposizione: Rabai, Pegoraro, Trovò, Turin. All. Romagnoli.

BADESSE CALCIO: Giannerini, Bozzi, Sardelli, Dan. Barbi, Landolfi, Chellini, Dav. Barbi (45’ st Romeo), Giacopelli, Polloni, Pecchi (36’ st Mascambruno), De Cicco. A disposizione: Bianciardi, Certosini, Zacchi, Di Gregorio, Giotti. All. Fusci.

ARBITRO: Cinque di Firenze.

RETI: 3’ e 6’st Polloni, 40’ (rig.) Pedroni.

La capolista Badesse non si ferma neanche a Alberese (1-2) e. complice la sconfitta del Sorano, allunga ulteriormente sulle inseguitrici. Alla prima occasione, i senesi si portano subito in vantaggio: un rimpallo al limite dell’area libera al tiro Polloni che, dal limite dell’area, supera Allegro vanamente proteso in tuffo. I padroni di casa reagiscono con Ciavattini, al 20’, sugli sviluppi di un corner di Coralli: colpo di testa alto sulla traversa. Al 34’ grande occasione per Fabio Pastorelli, il cui tiro da fuori area scheggia la parte alta della traversa. Il primo tempo va in archivio con un super intervento di Giannerini sulla punizione rasoterra di Coralli dai 18 metri: strepitoso il riflesso del portiere, che devia in angolo. La ripresa si apre con il raddoppio delle Badesse, sempre con lo scatenato Polloni. L’Alberese prova a reagire al 18’ con il colpo di testa di Savelli sull’angolo di Coralli, poi, al 36’ è Pedroni a farsi vedere in avanti con una spettacolare volèe su precisa assistenza di Brizzi. L’attaccante accorcia poi le distanze con un clacio di rigore concesso per fallo di mano in area di un difensore senese, ma negli ultimi spiccioli di gara le Badesse respingono i disperati tentativi della squadra del Parco e firmano il blitz che può già valere l’allungo decisivo.

FONTEBLANDA – PIEVESCOLA 2 – 2

FONTEBLANDA: Bartali, Censini, N. Lubrano, Ricci, S. Lubrano, Melchionda, Boni, Cerboneschi (43’ Picchianti), Falciani (44’ st Stella), Angelini, Ricchiuti (44’ st Capuccini). A disposizione: Angiolini, Mazzoli, Cagnacci, Santini. All. Russo.

PIEVESCOLA: Andreola, De Luca, Palumbo (12’ st Sesto), Bagni, Di Libero, Pratesi, Poli, Youkan, Marcoionni, Vojdulla, D’Auria. A disposizione: Grieco, Esposito, Langone. All. Tintisona.

ARBITRO: Bartoli di Pisa.

RETI: 16’ Angelini, 25’ st Sesto, 42’ st Falciani, 45’ st D’ Auria.

Pareggio-beffa per il Fonteblanda, raggiunto dal Pievescola (2-2) proprio all’ultimo minuto di recupero. Partono meglio i neroverdi, che al 7’ costruiscono una doppia occasione con Falciani e Ricchiuti e poi, al 12’, hanno un’altra chance sempre con Ricchiuti che si invola verso la porta, ma viene contrato in angolo da un difensore. Il vantaggio dei locali è una logica conseguenza e arriva con il neoacquisto Angelini che, dopo un primo tentativo ribattuto da Andreola, insacca la ribattuta. La reazione del Pievescola si vede sol al 42’ con Bagni che, su azione d’angolo, spedisce alto. I senesi però, al 25’ della ripresa impattano con la rete del neoentrato Sesto, che da pochi passi converte in rete la sponda aerea di un compagno. Il Fonteblanda sembra accusare il colpo, ma riesce a riorganizzarsi e riportarsi in vantaggio al 42’ con Falciani che, da vero opportunista, segna in rovesciata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La gara si avvia verso la fine quando si materializza la beffa: D’Auria, da fuori area, effettua l’ultimo disperato tentativo: la palla sbatte sulla schiena di Boni e supera l’incolpevole Bartali.

PAGANICO – CASTIGLIONESE 1 – 1

PAGANICO: Marchi, Longino, Marraccini (11’ st Pifferi), Noferi, Agresti, Biagini, M. Cavaliere (33’ st Nelli), Savini, Pieri, Magnani, Lavorgna. A disposizione: Marzocchi, Paolini, Garosi, Vagheggini, F. Cavaliere. All. Agresti.

CASTIGLIONESE: Marroccella, Baccetti, Grossi, F. Magrini (26’ st Di Franco), Marchi, Batazzi, Smajli, Andreini, Romagnani, Mariottini, L. Magrini (1’ st Ville). A disposizione: Romagnani, Guerriero, Chiti. All. Tosini.

ARBITRO: Panagia di Arezzo.

RETI: 10’ (aut.) Andreini, 40’ st Mariottini.

NOTE: espulso Longino al 28’ st.

Paganico e Castiglionese pareggiano per 1 a 1, aggiungendo un punticino alla propria classifica. Partono meglio i rossoblù che chiudono il Paganico nella propria metà campo, ma arrivando al tiro con Romagnani in maniera non pericolosa. Al 10’ i padroni di casa pervengono però al vantaggio: su una veloce ripartenza, Pieri cerca di servire Magnani, ma lo sfortunato intervento di Andreini spedisce la palla alle spalle dell’incolpevole Marroccella. Al 25’ bianconeri ancora in avanti con Magnani, ma il suo tentativo viene stoppato dall’ottimo intervento di Marroccella. Nonostante il vantaggio dei bianconeri, però, la Castiglionese si fa preferire nel corso del prio tempo. Nel secondo tempo ancora protagonista Marrocella, al 4’, che disinnesca il doppio tentativo di Biagini e Magnani: spettacolare soprattutto il secondo intervento. Risponde la Castiglionese con Ville, che al 19’ esalta i riflessi di Marchi, poi, dopo l’espulsione di Longino, la Castiglionese prima sfiora il pari con Smajli, poi fa centro con Mariottini. Il centrocampista insacca in tap-in la respinta di Marchi su punizione di Di Franco. A tempo scaduto i rossoblù sfiorano il sorpasso, ma il colpo di testa di Marchi si infrange sulla traversa.

PIENZA – CALDANA 0 – 1

Pienza: Minocci, Duchini, Agnoletti, Iammatteo Pasquetti, Anselmi T., Bindi G., Grappi (dal 34′ Petreni), Bonari (dal 66′ Bai), Leporini, Nocchi. Allenatore Battisti. A disposizione: Mangiavaccchi A., Mangiavacchi G., Bindi G., Pomi.

Caldana: Berti, Giorgetti (dal 62′ Creatini), Benini, Vecci, Tosi, Zurlo, Casaccia (dal 73′ Gualtieri), Filippini, Rotelli, Paumgardhen (dal 80′ Masiello), Felici. A disposizione: Albonetti, Gryka, Voddo, Paradisi .

GOL: 29′ Felici.

RIBOLLA – SORANO 3 – 0

RIBOLLA: S. Santini, Bruno (38’ st Esposito), De Rose, Ferrari, Franchi, Senserini, Marri, F. Santini (40’ st Meconcelli), Magnani, Boschi (42’ st Ceccarelli), Pieri. A disposizione: Bianchini, Goanta, Pedone, Burioni. All. Scheggi.

SORANO: Cappelletti, Coli, Dominici (24’ st Di Carlo), Caronna, Onori, Santinami, Bacci, Falchi, Sequino, Ventura, Bibi. A disposizione: Tramontana, Buosi. All. Gaggi.

ARBITRO: Masi di Pontedera.

RETI: 35’ Magnani, 45’ Boschi, 23’ st Pieri.

NOTE: espulsi Bacci al 40’ per proteste e Pieri al 30’ st per fallo di reazione.

Il Ribolla si candida al ruolo di anti-Badesse, superando per 3 a 0 il Sorano. Dopo il botta e risposta iniziale firmato da Sequino e Bruno, su cui i due portieri eseguono due veri e propri miracoli, il primo tempo prosegue sui binari dell’equilibrio fino al vantaggio dei padroni di casa, giunto sugli sviluppi di un corner. L’espulsione di Bacci indirizza poi la gara in modo chiaro a favore del Ribolla che raddoppia allo scadere del primo tempo con Boschi, su assist di Pieri, e poi con lo stesso Pieri, liberato al tiro da Magnani, per il tris finale. Gara macchiata per i bianconeri dal rosso a Pieri, che così non sarà a disposizione di Scheggi nella prossima gara.

SAN QUIRICO – PONTE D’ARBIA 4 – 1

SAN QUIRICO.Marzocchi,(86 Pricope) Magini, Bianciardi, Martellini, Bernetti, Marconi, (84 Casini), De Luca, Fortunati, (67 Bindi) Vento, Migliorini, Dionisi. A disp. Mangiavacchi, El Ghiat, Bensi, De Bernardi R. All. Pecci

PONTE D’ARBIA: Papei, Cortonesi, Sampieri, Brizi, ( 84 Bonari) Semou, Binarelli, Gurguska , Anselmi, Forzoni, Manetti, Tornesi ( 61 Sacchi) A dis. Lorenzetti, Padrini, Fantini, Bonari, Sacchi, Sideu, Zanchi. All. Fedeli

Dir Gara: Frosolini-Grosseto

Espulsi: Cortonesi

Marcatori: 10 Fortunati ,. 46 48 55 (R), Vento , 79 Gurguska

VALDARBIA – ARGENTARIO 0 – 1

VALDARBIA: Neri, Machetti, Albanese (83′ Prugnoli), Ruggero, Corti, Andriolo (76′ Pistolesi M.), Donatelli, Terzuoli (68′ Corbelli), Acerra, Meconcelli, Ventrone. A disposizione: Pistolesi T., Pierangioli, Pittalis, Bracalente. Allenatore: Magneschi

ARGENTARIO: Milani, Moriani, De Pirro, Schiano, Cedroni, Ferrari, Sclano (77′ Sorbini), Palombo, Alocci (84′ Della Monaca), Perrone, Atzori (88′ Vagnoni). A disposizione: Costantini, Amato. Allenatore: Procaccini

ARBITRO: Gallorini di Arezzo

RETE: 42′ Perrone

VIRTUS CHIANCIANO – MAGLIANESE 3 – 1

VIRTUS CHIANCIANO: Marianelli, Benicchi, Fallerini (45′ Marchetti), Barbetti, Daviddi, Lodi, Esposito, Riccio, Rosadini (72′ Poggiani), Cozzi Lepri, Bernetti. A disp: Rossi, Della Lena, Landi, Autolitano. All. Ferraro.

MAGLIANESE: Cucca, Venturini (63′ Valentino), Bini, Amorevoli, Ciavattini, Rotelli (78′ Venturini), Berardi, Brasini (63′ Valentino), Petroselli, Gamberoni, Stringardi. A disp: Darini. All. Boni.

ARBITRO: Failla di Pisa.

RETI: 46′ Esposito, 80′ Berardi, 84′ Bernetti, 88′ Marchetti

FOLLONICA – CASCINE SPORTIVA 1 – 1

FOLLONICA: Bigoni, Decembrini, Bucchioni, Batistoni (17’ st Garofalo), Tocchi, Errico, Caratelli, Bientinesi, Monterisi, Falleni, Cantini (8’ st Corrado). A disposizione: Tinervia, Garofalo, Corrado. All. Ballerini.

CASCINE SPORTIVA: Ciompi, Rapaniello, Lanijono, Pecci, Pratali, Vincenti, Menichelli, Guerrucci, Pioli (22’ st Buti), Eliani (40’ st Elmazi), Di Bella. A disposizione: Fabiani, Barzotti, Elmazi, Buti, Menichielli, Gioca. All. Doveri.

ARBITRO: Cerbasi di Arezzo.

RETI: 9’ Pioli, 35’ st Bientinesi.

NOTE: espulso l’allenatore Doveri al 45’ st per proteste.

Il Follonica non riesce a uscire dalla mini-crisi, ottenendo solo un punto (1-1) dalla gara contro il fanalino di coda Cascina. Gara non esaltante dal punto di vista tecnico, con gli ospiti che si fanno preferire nel primo tempo, chiuso in vantaggio grazie alla rete di Pioli. Nella ripresa, il Follonica si sveglia un po’ dal torpore, ma raggiunge il pareggio solo nelle battute finali con il centrocampista Bientinesi. Stoppata la striscia di tre sconfitte, ma c’è ancora da lavorare.l

GEOTERMICA – MONTEROTONDO 3 – 0

GEOTERMICA: Mazziotta, Baldini, Gucci, Abbruscato, Camici (15’ st Vecci), Frediani, Allegri, Costagli, Rinaldi, Nunzio, Tempini. All. Guarguaglini. MONTEROTONDO: Bugelli, Lorenzini, Barsacchi, Giacomini, Castellani, Ciaravolo, Cascinelli, Vezzi, Bencini, Perciavalle, Civitillo. A disposizione: Quadelli, Flori, Gragnani, Manetti. All. Cavaglioni.

ARBITRO: Pezzatini di San Giovanni Valdarno.

RETI: 32’ st Allegri, 35’ st Costagli

NOTE: espulsi Bencini al 32’ st e Giacomini al 34’ st. L’avanzata del Monterotondo si arresta con la Geotermica (3-0) che approfitta nel finale delle discutibili decisioni arbitrali di Pezzatini. La gara, infatti, sembrava scorrere verso un pareggio: poche le emozioni, con gli ospiti che, senza Khouribech, lasciavano troppo solo in avanti Civitillo, mentre i padroni di casa cercavano il gol ma senza grandissime occasioni, Sulla punizione seguente al rosso mostrato a Bencini, arriva il vantaggio di Allegri, poi la seconda espulsione di Giacomini (contestata dai rossoverdi) lascia via libera ai boraciferi, che vanno in rete con Costagli e Tempini per il definitivo 3 a 0.

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • terza e consecutiva direzione arbitrale vergognosa, ma stiamo dando noia a qualcuno?
    Per la terza volta un arbitro di Firenze come mai?
    Bambini arroganti ed maleducati, prima di mandarli in giro insegnategli l’educazione ed il rispetto!
    Grazie

  • scusate 2 domeniche fa arbitro di Firenze, domenica di Empoli ed oggi di Pontedera ed il prossimo da dove?

  • Scusa Gaggi ma non capiamo cio che hai scritto .Cosa significa prima di firenze poi di empoli e poi di Pontedera? Ma di dove li vuoi di Taranto di Cagliari o di Ragusa. Forse gli effetti di cio che hai scritto sono dovuti alle pere che hai preso oggi o alle canne che ti sei fatto ieri sera? Io non ero alla partita ma mi immagino che come al solito quello a mancare di educazione e di rispetto sei stato te.

  • Eccomi! Perdonami ma cosa dovrei dire. È l’allenatore che da sempre ho voluto e suggerito a chi non lo ha mai voluto: Remo, bazzone, happy zoo, franchetto e Romoletto. Non mi resta che tifare Argentario. Ora magari si pigliano anche il merito? FINCHÉ CI SAREMO NOI PROCACCINI NON METTERÀ MAI PIEDE AL CAMPO! Ora ci sarà la fila al poliambulatorio per complimentarsi. Mi raccomando Alberto: non fidarti! FORZA ARGENTARIOOOOOOOOOOOOOO

  • Gaggi insegni l’educazione ai suoi prima di criticare gli arbitri…nell’ultime giornate non mi sembrate tanto educati? Sará sempre colpa dell’arbitri?

  • Caro coerenza non tergiversare 3 giornate fa avevi chiesto la testa del preparatore non mi sembri poi così COERENTE con quello che dici!!

  • Credo che il mr Gaggi debba assolutamente seguire i consigli di Mosca ma,anche , per se stesso e non solo per i suoi.
    A Santo Stefano pare che tra un paio di domeniche ingaggino Cillo perché s’è visto che funziona, così tutti quanti si prenderanno un po’ di meriti.
    Ribolla unica antagonista delle Badesse anche se arriverà parecchio dietro
    E di questo passo non ci saranno neppure i play off …. Ribolla seconda 10 punti davanti alla terza
    Maglianese si gioca con il Pienza e Pievescola la retrocessione diretta .
    Play out chiancianese e una tra Caldana e Castiglionese insieme alle tre sopra citate.
    Speriamo ci sia una smossa la prossima stagione perché il livello tecnico é bassissimo e quello tattico ultra basso .

  • Oggi ero a vedere Paganico-Castiglionese e devo dire che assai di rado pareggio è stato più giusto, soprattutto quando una squadra ( il Paganico, in questo caso) non si dimostri capace di chiudere il conto quando se ne presenti l’occasione.
    Primo gol del Paganico da un cross di Pieri per Magnani che, ormai saltato dal traversone, vedeva la Sorte restituirgli i centimetri mancanti all’impatto decisivo grazie alla scalognata inzuccata del marcatore che lo tallonava alle spalle Andreini ,che, non so se sorpreso dall’improvviso arrivo del pallone o se accecato dal sole basso di dicembre, insaccava nella propria porta con un imparabile pallonetto all’incrocio dei pali: giusto da segnalare che Pieri aveva certamente commesso fallo di mano in partenza e che, assai probabilmente, Magnani era partito in fuorigioco.
    Il Paganico legittimava poi il vantaggio con due-tre occasioni ben neutralizzate da Marrocella ( specialmente le due splendide e di fila, all’inizio del secondo tempo), mentre la Castiglionese appariva tonica ma non tirava mai in porta , tanto che la prima vera conclusione per i rossoblù risulterà poi quella di Ville, verso il 20° del secondo tempo, ben deviata in angolo da Marchi con un intervento volante.
    Pareggio castiglionese ad una manciata di minuti dalla fine grazie ad una ribattuta in rete, dopo una palla non trattenuta da Marchi su punizione. Ma anche traversa interna a tempo quasi scaduto, che avrebbe addirittura sancito la sconfitta per i padroni di casa e prima ancora una “spizzicata” di testa in area che ha sfiorato il palo alla destra di Marchi.
    Castiglionese: una squadra simpatica e popolata di stimati giovani che conosciamo bene per averli visti tante volte nei campionati giovanili e al Passalacqua. Una squadra armonica che, senz’altro, crescerà e, sono convinto, assai bene. Oggi mancava Caldelli e la sola vivacità di Smaijli non mi è parsa, per ora, sufficiente a dar pensiero ad una difesa anche solo discreta, di Prima Categoria.
    Paganico: pur con le solite assenze per squalifica, ha retto discretamente il campo, pur mostrando limiti soprattutto atletici in più di qualcuno, soprattutto nel secondo tempo . Da rimarcare, per me, la prova del giovanissimo numero 11, Lavornia, che ieri pomeriggio aveva giocato a Santo Stefano e che oggi, a me, è piaciuto davvero, specialmente nella prima frazione.
    Il problema, ci mancherebbe!, è poi sempre il solito: Pieri è in gamba, ma andrebbe supportato in altro modo in avanti, dal momento che Vacchiano , ormai da tempo, gioca una partita e poi se ne sta fuori per squalifica per le tre che seguono!!!!
    Speriamo che Babbo Natale esista davvero e si decida, finalmente, a portarci un’altra punta!
    (Prima o seconda per noi sarebbe uguale, stimatissimo e amatissimo Babbo Natale, basta che sia una punta seria e che tu ce la porti davvero….).
    Buona settimana e un sincero “Buon Natale” a tutti, nel caso che non ci sia più occasione di risentirci!

  • La Castiglionese ha il miglior portiere della categoria (MARROCCELLA classe 92)
    Un fenomeno che sta salvando ogni domenica la propria squadra….una vera e propria perla di giocatore

  • coerenza sembri uno che sa molte cose come tutti quelli che non fanno niente .forse non sai che procaccini al campo l ha riportatato cedroni e franceshino ,forse la tua invidia parte dal fatto che non conti niente guardati allo specchio e smettila di parlare male di tutti

  • La testa del preparatore significava avere coerenza visto che ha ammesso che i programmi erano i suoi. Quindi o tutti dentro o tutti fuori. La sai la differenza tra quelli che hai nominato per aver portato il Proca e la banconota da 3 euro?
    Come dire che D’Alema e Bersani hanno votato Renzi.
    Comunque tutto è bene quel che finisce bene. Argentario da play-off come da tabellino e vai con la festa dei 50anni. Ora chiudo per sempre

  • coerenza chiudi x sempre ..peccato eri simpatico e sportivo e pure un po invidioso..forse sei uno di quelli trombati dalla societa’






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: