Ac Roselle: in prova il brasiliano Giorgio, ex-Vasco da Gama

Giorgio Sanchez Pasetto, detto Giorgio

Grosseto La famiglia Ceri non smette di stupire per cercare di migliorare il Roselle capolista del girone A di Eccellenza regionale. Infatti, salvo sorprese, domani arriverà, pur se in prova, l’italo-brasiliano Giorgio Sanchez Pasetto, semplicemente Giorgio, nato a Roma il 10 febbraio del 1995, ma cresciuto in Brasile, dove ha giocato prima nel Santa Clara (Serie A1 paulista, dove ha esordito a 17 anni) e poi fino alla Sub 21 (più o meno l’equivalente della nostra categoria Primavera) del noto Vasco da Gama. Pronto ormai all’esordio proprio col Vasco nella Serie A brasiliana, Giorgio è stato notato da talent scout italiani, poi diventati suoi agenti (tra questi, Alex Nulli, ndr), che hanno deciso di puntare sul ragazzo e l’hanno riportato in Italia, dove a giorni la Figc darà l’ok al suo status di giocatore italiano, essendo quest’ultimo in possesso anche della nostra cittadinanza. Nel frattempo, grazie alla segnalazione di un giornalista locale, Giorgio, già trattato dal Trastevere (primo nel girone H di Serie D), alla fine ha accettato di venire ad allenarsi con l’Ac Roselle. Se il ragazzo convincerà la famiglia Ceri, il ds Dragoni e mister De Masi, magari lo vedremo in questo scorcio finale di stagione con la maglia del Roselle, pronto ad aiutare il sodalizio termale a raggiungere un obiettivo che, per scaramanzia, in casa biancoceleste nessuno vuol pronunciare. A livello di caratteristiche di gioco, evidenziamo che Giorgio è un centrocampista centrale (ruolo che in Sudamerica viene definito “volante”), buono – ci dicono – anche in fase d’interdizione. L’augurio è che il periodo di prova possa trasformarsi in un contratto, fatto che attesterebbe la bontà del giocatore e la sua utilità alla causa rosellana.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news