Connect with us

Calcio

Serie D, girone E – Il Grosseto sfida il Mobilieri Ponsacco, il Follonica Gavorrano riceve il Figline

Published

on

Grosseto – Turno anticipato a giovedì quello che si sarebbe dovuto disputare la Domenica di Pasqua. Il Grosseto (50) riceverà la Mobilieri Ponsacco (18) nel posticipo serale delle ore 18,00; certo che il rocambolesco pareggio di Ghivizzano, unito alle vittorie delle altre squadre che combattono per la promozione, ha smorzato di molto l’entusiasmo della squadra Maremmana che ha visto sfumare molte delle ambizioni di promozione diretta. Purtroppo devo dire che questa volta ci si è messa di mezzo anche la sfortuna: infatti, vedendo gli higth lites della partita, ci sono stati momenti in cui noi si attaccava e loro segnavano, ma si sa, il calcio è anche questo. Comunque giovedì, al cospetto di una squadra praticamente con un piede in Eccellenza, l’imperativo sarà vincere, dopo penseremo ai risultati delle dirette concorrenti.
Il Follonica Gavorrano (56), invece, riceverà al Malservisi-Matteini un Figline (40) chiaramente salvo e che forse sta già programmando la prossima stagione. La seconda in classifica, la Pianese (55) giocherà in trasferta con il San Donato Tavarnelle (38), anch’essa ormai salva e che forse ha poco da chiedere all’attuale campionato.
La giornata, però, avrà un prologo mercoledi alle ore 15,30 con la disputa della partita Orvietana (28) – Ghiviborgo (43), partita fondamentale per la squadra di casa in chiave salvezza diretta, che potrebbe trovare una squadra leggermente scarica di stimoli; il resto della giornata è in programma giovedì alle 14,30 e Aquila Montevarchi (29) – Real Forte Querceta (23), partita fondamentale in chiave salvezza diretta con i punti a valenza doppia in palio; inoltre Cenaia (13) – Livorno (51) sarà l’occasione per i labronici per mantenere la propria posizione in classifica.
Si prosegue con Seravezza Pozzi (48) – Sangiovannese (34), partita fondamentale in chiave accesso ai play off; quanto a TAU Altopascio (48) – Sporting Club Trestina (38) avrà come obbiettivo l’accesso ai play off per la squadra di casa, mentre per gli ospiti potrebbe prevalere una certa assuefazione.
Chiude il programma della 29a giornata Sansepolcro (28) – Poggibonsi (37) deve gli stimoli maggiori li avrà la squadra di casa, impegnata nel tentativo di sfuggire alla lotteria dei play out. (AS)
5 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

5 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Oramai dobbiamo metterci l’anima in pace. Le prime della classe sono irraggiungibili e credo che visto l’andamento abbiamo meritato più di noi

È dura doversi rassegnare, ma l’ennesima frittata combinata l’altro ieri ha decretato il definitivo “game over” per quanto riguarda la promozione diretta. Dobbiamo cercare, si capisce, di rientrare nei playoff, cosa che, proseguendo con la fase difensiva vista ultimamente, non sarà per niente facile. Peraltro non ne farei una questione di vita o di morte, perché andare in C tramite i playoff è probabile come fare un terno al lotto, tanto il meccanismo è lungo e macchinoso: credo che si debbano vincere consecutivamente 5 partite o roba del genere, un’impresa assolutamente impensabile per il Grosseto attuale.

io come al solito predicò prudenza: non sottovalutiamo il Ponsacco, è vero che ha solo 18 punti, ma è nel suo periodo migliore di forma di tutto il campionato, arriva infatti da 5 risultati utili consecutivi tra cui spicca la prestigiosa vittoria in trasferta in casa della Pianese.

Quindi massimo rispetto econcentrazione alta, poi è chiaro che dovremo puntare a conquistare i tre punti, per non avere nessun rimpianto, per tenere accesa la fiammella e nel caso estremo per cercare di raggiungere la migliore posizione possibile nella griglia playoff.

Anch’io penso che la strada del ripescaggio sia lunga, tortuosa e difficile, però il calcio è strano: nel 2002 noi fummo ripescati, il Siena nel 2021 è stato ripescato arrivando addirittura quinto. L’anno scorso il Mantova è retrocesso, poi in estate è stato ripescato ed ora sta stravincendo il campionato!

Di sicuro il Grosseto se dovesse vincere i playoff, avrebbe tutti i parametri per posizionarsi bene in graduatoria: stadio, tradizione sportiva, pubblico, solidità economica societaria, ovviamente tutto dipenderebbe dagli eventuali posti a disposizione

Quindi avanti tutta! Se non altro anche per onorare il campionato e comunque queste ultime gare, serviranno al mister ed alla società per stabilire chi sarà meritevole della riconferma.. Forza Grosseto.

Ciò che ci ha fatto buttare via una stagione è stata la FASE DIFENSIVA, non tanto per il quantitativo totale dei goal subiti (in fondo tuttora accettabile) quanto per il modo ed il momento in cui li abbiamo presi, sempre, sistematicamente, il solito svarione, la solita dormita a complicare tutto e assai spesso a pregiudicare il risultato. Ecco, io credo che si debba ripartire da questa presa di coscienza: per vincere i campionati serve una difesa coriacea e impenetrabile, diversamente si rimane con un pugno di mosche, come al 99,9% sta accadendo in questa stagione.

Sesto quello che dici non è veto, è verissimo, anzi è puro Vangelo sono, anzi su questo punto credo che siamo tutti d’accordo: per vincere i campionati in primis non si devono prendete i gol. L’anno scorso 8 squadre su 9 gironi di serie D che hanno vinto il campionato avevano la miglior difesa.

Il problema è che dovevamo cambiare molto prima l’allenatore: con Bonuccelli (a cui va tutto il mio rispetto) di solito segnavamo un gol a partita, se andava bene finiva 1-0 purtroppo tante volte ci rimontsvano e le partite finivano 1-1 ed in quel modo è matematico che non si vincono le partite e di conseguenza striscia il campionato.

Malotti è arrivato in una situazione di classifica molto critica, impostando la squadra in modo offensivo della serie “o la va o la spacca” è riuscito a dare un vero gioco offensivo alla squadra con numeri realizzativi nettamente migliori di prima. Il problema è che oltre all’atteggiamento offensivo in difesa abbiamo subito troppi gol ma spesso (anche se dispiace sottolinearlo) per errori grossolani dei singoli.

Credo che Malotti sappia benissimo che dobbiamo subire meno gol, ma con una classifica che ci vede così in ritardo, non ci sono alternative: nelle sei partite con Malotti, secondo me abbismo giocato (giustamente) spregiudicati per cercare di segnare un gol più degli altri, anche perché in attacco abbiamo ottimi elementi e Malotti giustamente ha puntato su questo. Tanto il gioco di

di Bonuccelli non ci avrebbe portato da nessuna parte, ripeto dispiace solo aver aspettato troppo tempo a fare il cambio.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected! Contenuto protetto!
5
0
Would love your thoughts, please comment.x