Connect with us

Calcio

Serie D – Il Follonica Gavorrano si illude, ma l’Arezzo esce nella ripresa

Arezzo-Follonica Gavorrano 2-1
AREZZO: Trombini, Risaliti, Settembrini, Boubacar, Pattarello, Gaddini, Poggesi, Lazzarini, Damiani, Castiglia, Pericolini. A disp.: Viti, Lorenzini, Bianchi, Polvani, Convitto, Bruni, Forte, Diallo, Zona. All.: Indiani
FOLLONICA GAVORRANO: Ombra, Fremura, Dierna, Del Rosso, Khribech, Lorusso, Giunta, Macchi, Barlettani, Ampollini, Marcheggiani. A disp.: Blundo, Turini, Menghi, Mugelli, Polo, Battistelli, Diana, Discepolo, Lepri. All.: Bonura
ARBITRO: Nicolo Rodigari di Bergamo
RETI: 24′ Marcheggiani, 64′ Pattarello, 78′ Convitto

La seconda giornata del girone E di Serie D mette subito di fronte Arezzo e UsFG FollonicaGavorrano (2-1 il finale). E le due formazioni danno vita a un match giocato a viso aperto per tutto l’arco dei 90 minuti.

Già dal primo dimostrano che non hanno nessuna voglia di studiarsi. Pronti via e subito i biancorossoblù, oggi in maglia nero-oro, ci provano con una palla in mezzo messa da Khribech per Lo Russo: il numero 11 finisce a terra in area, con l’arbitro che lascia correre.

Al 12′ ancora Lo Russo riceve una palla invitante in area in posizione defilata, riesce a calciare ma la sua conclusione viene deviata in angolo dalla difesa di casa. Pericolo per Trombini anche sull’angolo successivo, mentre sul capovolgimento di fronte ci prova Boubacar dalla distanza, bravo Ombra in tuffo a deviare in corner.

Bravo anche Del Rosso a sventare in corner un’occasione pericolosa per l’Arezzo, con gli amaranto che ci provano sulla prima battuta e, sul corner successivo, con il tiro da fuori velleitario di Pericolini.

Al 25′ Marcheggiani riceve un bel pallone sul vertice dell’area piccola, controlla e batte con un destro implacabile sul secondo palo Trombini, realizzando il gol del vantaggio per i ragazzi di Bonura.

Al 28′ prova invece a scuotersi l’Arezzo con Pattarello, che tenta un sinistro a giro dal limite che si spegne sul fondo.

Al 31′ scende sulla fascia destra Boubacar, contrastato da Ampollini. L’attaccante aretino riesce a calciare in diagonale, ma mette la palla fuori sul lato opposto.

Altra azione concitata per l’Arezzo al 36′, con una palla in mezzo messa in mezzo dalla destra, ma l’accorrente Gaddini non trova la porta difesa da Ombra.

Pattarello prova poi al 38′ a sfondare centralmente, ma viene messo giù da Barlettani sui 20 metri, con il numero 21 biancorossoblù che viene ammonito dall’arbitro. Sulla punizione successiva Settembrini coglie l’incrocio esterno dei pali e la palla termina sul fondo.

Dopo i 3 minuti di recupero concessi dall’arbitro termina con il vantaggio del FollonicaGavorrano un primo tempo combattuto, giocato a viso aperto dalle due formazioni, anche se per larghi tratti spezzettato per i tanti falli.

La ripresa si apre con il cambio operato dall’ex Paolo Indiani, che inserisce Convitto al posto di Gaddini.

Subito al 46′ si rende pericoloso Marcheggiani per l’UsFG, lanciato in profondità: l’attaccante controlla e calcia tra le braccia di Trombini.

La prima sostituzione per il FollonicaGavorrano arriva invece al 51′, con Bonura che mette dentro Menghi al posto di Giunta.

Al 60′ arriva il gol del pareggio dell’Arezzo: la discesa di Pericolini vale il passaggio in area per il numero 10 aretino Pattarello, che di piatto deposita la palla in rete, rimettendo la partita in equilibrio.

Al 64′ ci prova anche Boubacar, ma la sua conclusione con il destro termina a lato.

Al 70′ entra Polo al posto di Marcheggiani e due minuti più tardi ha subito l’occasione per segnare, ma è bravo il portiere a contrastarlo. Dall’altra parte si rende pericoloso anche Pattarello, il suo tiro dal limite termina a lato.

Al 76′ l’Arezzo trova il gol che capovolge il risultato: è il neoentrato Diallo a mettere una palla in mezzo per Convitto, che non sbaglia e trafigge Ombra portando in vantaggio i padroni di casa.

Il FollonicaGavorrano prova a scuotersi e su calcio d’angolo ci prova subito Dierna di testa, ma la palla termina alta.

Nei minuti di recupero, 5 quelli concessi dall’arbitro, c’è tempo anche per l’occasione sprecata da Diallo, mentre i biancorossoblù provano l’offensiva finale rendendosi pericolosi soprattutto su calcio d’angolo.

Niente da fare per i ragazzi di Bonura: al triplice fischio è l’Arezzo a portare a casa i tre punti al termine di un match combattuto.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x