Connect with us

Calcio

Prima Categoria: girone H, rompicapo infinito. Nel G invece situazione più fluida

GIRONE G, SITUAZIONE FLUIDA E PIU’ O MENO DEFINITA. GIRONE H, UN CUBO DI RUBIK (QUASI) INFINITO Tre giornate di campionato alla fine della stagione regolare e a ed emergere è l’evidente differenza che sussiste tra i due raggruppamenti in cui sono inserite le formazioni grossetane, ovvero il G e l’H.

Nel girone G è già tempo di verdetti, con la Geotermica che, con un cammino da record, ha sbaragliato la concorrenza, prima fra tutti quel Massa Valpiana che è stata l’unica squadra che ha tenuto aperto matematicamente questo girone per un paio di settimane in più. Un’annata incredibile quella vissuta dai boraciferi, una vera e propria corazzata senza punti deboli a cui comunque i ragazzi di Cavaglioni hanno dato filo da torcere per 3/4 di stagione. Ora per Monterisi e compagni l’obiettivo è di difendere la seconda posizione e cercare di guadagnarsi la promozione tramite playoff. In coda, invece, ko forse fatale per il Caldana nello scontro diretto contro il San Vincenzo: i tre punti erano fondamentali per accorciare sul terzultimo posto e magari tenere a portata di “forbice” il Pomarance, invece la sconfitta, e i risultati maturati sugli altri campi, al momento escluderebbero i playout, con le ultime tre che retrocederebbero direttamente in Seconda Categoria. Servirebbe ora un vero e proprio miracolo sportivo per i biancocelesti, in una stagione con poche luci e tante domeniche no.

Nel girone H, invece, ennesima puntata di una matassa che è ancora impossibile da sbrogliare, sia in testa che in coda. E’ stata la domenica del San Miniato, che ha espugnato in rimonta l’Armenti volando al secondo posto dietro all’Invictasauro, che difende il primo posto con il pareggio di Abbadia. I senesi, autori di un girone di ritorno da urlo, hanno rimontato tutte le altre squadre a suon di vittorie e risultati positivi. Sia i ragazzi di Giacopelli che l’Invictasauro, però hanno a disposizione solo due gare per incrementare il proprio bottino di punti e una è proprio lo scontro diretto della penultima giornata: giusto per non farci mancare niente in questa strepitosa annata..

Con le prime due della classe che devono ancora riposare, ci sono chance per le altre tre pretendenti che però escono con il morale giù dopo l’ultimo turno: il Fonteblanda, alla fine dei primi 45 minuti, aveva in mano il primo match point stagionale, salvo poi venire rimontata nella seconda frazione, mentre il Torrenieri è stato sconfitto dall’Orbetello, che rialza subito la testa dopo la sconfitta nel derby. Ma la formazione che, in caso di mancata vittoria finale, dovrà mangiarsi maggiormente i gomiti è il Belvedere: i rossoneri, al terzo pareggio consecutivo ( di cui gli ultimi due subiti nei minuti finali), hanno mancato il filotto nel momento clou dell’annata che per loro si era riaperta nonostante un inizio a singhiozzo. Ma, nonostante tutto, il titolo è ancora possibile, a testimonianza della straordinarietà di questa situazione. E se prima parlavamo di Invictasauro-San Miniato alla penultima, nell’ultima giornata è in programma Belvedere-Fonteblanda…

Capitolo salvezza: il gran colpo lo mette a segno il Ponte d’Arbia di Tosini che, nonostante una rosa non ancora al completo, riesce a piegare l’Argentario ricacciando indietro i santostefanesi dopo il vittorioso derby. L’altra vittoria del Pianella, che inguaia anche il Gracciano, riapre anche la lotta per evitare l’ultimo posto, con la “forbice” che inizia a diventare argomento di attualità quantomeno per la penultima posizione.

Destini che si intrecciano già da domenica prossima, in un cubo di Rubik che, forse, e solo forse, e solo forse, inizierà ad avere qualche faccia completata alla fine della prossima puntata.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x