Connect with us

Foto e Video

Us Grosseto – Simone Ceri: “Uscirò dal Grosseto”. Mario Ceri: “Per noi è un giorno triste”

Grosseto <<Siamo profondamente dispiaciuti>> ha esordito così l’ormai ex-presidente unionista Mario Ceri nell’intervista rilasciata a Grosseto Sport-Gs Tv questo pomeriggio, poco dopo aver ceduto la maggioranza dell’Us Grosseto alla holding Dbm dell’amministratore unico Nicola Di Matteo. Sulla falsariga dello zio si è espresso Simone Ceri che ha detto: <<È come dare via un figlio perché non lo puoi mantenere>>. Durante la successiva conferenza stampa, poi, lo stesso Simone è scoppiato a piangere e ha annunciato di voler uscire definitivamente dall’Us Grosseto. C’è stato anche modo di ricordare il tifoso Mauro Giagnoni, morto ieri a 51 anni a causa di un male incurabile.

 

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Ha condotto per tre anni le trasmissioni web Il lunedì del Grifone e D lunedì c'è il Grifone. È il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv e su Eleven Sports, nonché del Follonica Gavorrano e dell'Us Grosseto Primavera 3. Ha collaborato anche con Sportitalia.

Advertisement
6 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Esprimo la mia personale interpretazione di questa vicenda : E’ stato fatto il passo più lungo della gamba. Arrivati a metà corsa vi era una concreta possibilità che le finanze non permettessero di completare il caminio. A questo punto o si accettava di essere il prossimo anno in categorie inferiori o ci si appigliava all’unica barca di salvataggio sperando che non faccia acqua

Mi pare evidente che neppure loro ripongano troppa fiducia sulla nuova proprietà… di fatto hanno venduto il Grosseto al primo/ultimo che passava. Già si ha paura dei fornitori… insomma il Grosseto è paragonabile ad un malato terminale… non si sa fra quanto, ma fra non troppo la morte è certa. Ricordo ancora le sagge parole del Comandante… in 6 anni siamo già alla terza proprietà, con già 1 mancata iscrizione ed una cessione per evitare la stessa sorte. Personalmente non credo andremo avanti per più di altri 3 anni, e sono anche troppo ottimista. Anche se spero di sbagliarmi. Comunque ringrazio la famiglia Ceri, magari la prossima volta non facciano lo stesso errore.

Capisco queste sconsolate valutazioni e posso anche sostanzialmente condividerle, però la domanda è: quali sarebbero state le alternative? Un futuro in serie D o magari in Eccellenza, ad affrontare squadrette di paesi che si chiamano “Casteldiquà” o “Pontedilà”…francamente anche no.

Evidentemente sono poco informato…Camilli avrebbe potuto e voluto riprendere le redini? Cado dalle nubi, come direbbe Checco Zalone.










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
6
0
Would love your thoughts, please comment.x