Connect with us

Calcio

Il punto dopo la terza giornata in Prima Categoria: “Grossetane, ottimo lavoro”!

Giallini Fonteblanda

GROSSETANE ON FIRE: TUTTE MUOVONO LA CLASSIFICA! E’ sicuramente presto ancora per fare bilanci o considerazioni di largo respiro, ma uno dei dati che salta maggiormente all’occhio dopo tre giornate, oltre all’estremo equilibrio che governa il girone H, è l’ottimo rendimento del plotone di squadre grossetane, tutte a punti in quest’ultimo turno. In più, solo l’Invictasauro (che poi si è ampiamente rifatto) in queste tre giornate è uscita sconfitta in incroci con squadre senesi. Ripetiamo, ben lungi dal tirare somme definitive, il ritorno al calcio giocato delle nostre compagini è iniziato sotto i migliori auspici, a partire dal Fonteblanda, dove mister Nicola Giallini sta continuando a plasmare una squadra che avevamo già intravisto nelle poche gare dello scorso anno: un mix di giocatori esperti che stanno facendo salire di livelli giovani dalle grandi qualità, con la soddisfazione di guardare tutti dall’alto dopo il blitz di Gracciano. Alla coppia ben assortita formata da Stefano Schiano e Matteo Cosimi si è aggiunto un altro ragazzo di qualità come Guazzini, in porta una garanzia come Nunziatini, il resto dell’impalcatura garantisce solidità e anche un buon assortimento nelle scelte e quindi, mantenendo comunque il basso profilo, i neroverdi possono insidiare la grande favorita Belvedere, che ieri ha dimostrato tutta la propria forza e spirito di reazione rifilando un poker al San Miniato. Il ko di domenica non ha scalfito e non doveva scalfire le certezze della truppa di Ripaldi perché, e ne eravamo certi, il complesso costruito da Giuliano Dragoni e ottimamente allenato da Gabriele Maggio ottiene un altro scalpo eccellente, andando a violare il campo del Pianella. Il team senese, molto atteso alla vigilia, sta faticando a carburare, ma la seconda impresa consecutiva della squadra maremmana, per certi versi simile come costruzione a quella del Fonteblanda, ne certifica la qualifica di mina vagante del girone. Sei punti in tre gare, e ancora non ha cominciato a segnare Federico Angelini…

Insomma, le premesse per una lotta al titolo “a tinte biancorosse” ci sono tutte, senza dimenticare l’ottimo inizio del Manciano, con quattro punti in due gare disputate e il buon punto ottenuto contro la senese più in forma in questo momento ovvero il Ponte d’Arbia, e l’Argentario, a cui solo due rigori, di cui l’ultimo a tempo scaduto, hanno negato la gioia di espugnare il fortino del Torrenieri. Anche il Sorano sta ben figurando, ma il team di Borreale, così come altre squadre del raggruppamento, deve un po’ sbloccarsi sotto il punto di vista realizzativo.

Nel girone G, invece, due pareggi per le squadre grossetane, ma entrambi da vedere di buon occhio. Il Massa Valpiana di Massimo Cavaglioni gioca una gara di personalità a Donoratico, contro una delle formazioni con cui condivideva il primato in classifica, va in vantaggio per poi essere ripresa nel secondo tempo. Forse ancora più pesante il punto ottenuto dal Caldana di mister Agresti, perché giunto in condizioni di estrema emergenza e dopo aver subìto lo svantaggio a metà ripresa. Con grande tenacia e spirito di reazione i biancoazzurri hanno cancellato lo zero in classifica, dimostrando di essere gruppo vivo e determinato che crede alla salvezza.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x