Connect with us

Grosseto Calcio

Us Grosseto, il punto dopo la 6ª giornata

Fermana-Grosseto 2 a 0 - il vantaggio segnato da Mbaye (foto di Sara Valentini)
Fermana-Grosseto 2 a 0 - il vantaggio segnato da Mbaye (foto di Sara Valentini)

Fermana-Grosseto 2 a 0 ha chiuso (mestamente, almeno per i colori biancorossi) la 6ª giornata di campionato. I marchigiani hanno vinto con merito contro quello che alla fine è stato il peggior Grifone stagionale.
COSA FUNZIONA
Dopo una sconfitta netta come quella di ieri sera, diventa difficile trovare aspetti positivi. Se c’è da salvare qualcosa è di sicuro l’impatto dei cambi. Infatti, i subentrati hanno portato il Grosseto a un atteggiamento più aggressivo e propositivo, tanto da sfiorare più volte la rete che avrebbe potuto riaprire la partita.
COSA NON FUNZIONA
Da dove partiamo? Dalla formazione iniziale, sicuramente sbagliata. Una difesa e una squadra in costante sofferenza sui calci piazzati, un centrocampo dove i biancorossi sono stati sovrastati dalla voglia e dalla dinamicità dei fermani, un giocatore come Artioli apparso fuori ruolo come trequartista e un attacco che, per l’ennesima volta, non ha segnato. Serata negativa anche per Barosi, ma il portierone unionista saprà di sicuro riscattarsi. Il Grosseto di ieri sera praticamente non ha giocato. Importa poco se ciò sia avvenuto per merito marchigiano o per demerito proprio, quel che conta è che si è trattato di una sconfitta netta e senza attenuanti. I numeri, poi, cominciano ad essere impietosi: terzultima posizione (in coabitazione con Pistoiese e Fermana), peggior attacco del girone B (con il Teramo) nonché 0 vittorie in 6 partite (guarda caso con Teramo e Viterbese, ovvero le ultime in classifica). A ciò va aggiunto che il Grifone ha realizzato appena 3 gol (1 con un attaccante e 2 con i centrocampisti), un dato che lo relega all’ultimo posto insieme al Teramo. Comunque, se certi dati non preoccupano mister Magrini, soprattutto dopo una prestazione negativa come quella di ieri sera, non sappiamo proprio chi debbano preoccupare.
COSA ATTENDERSI
Sabato allo Zecchini arriverà il Cesena, ieri sera sconfitto a domicilio dal Modena. Si tratta di un avversario costruito per essere protagonista fino alla fine, pertanto il sodalizio romagnolo scenderà in Maremma con l’obiettivo di riscattare lo scivolone interno tentando di fare bottino pieno. La speranza è che i bianconeri incontrino il bel Grosseto visto contro il Modena, l’Ancona Matelica e il Gubbio. Se il Cesena troverà sul proprio cammino una squadra decisa e brillante come quella ammirata nelle precedenti partite casalinghe, allora torneremo a sorridere, ma al di là di tutto, continuare a dire che non c’è di che preoccuparsi, quando la vittoria non arriva e la classifica (pur se corta) diventa sempre più negativa, ci sembra proprio sbagliato.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Ha condotto per tre anni le trasmissioni web Il lunedì del Grifone e D lunedì c'è il Grifone. È il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv e su Eleven Sports, nonché del Follonica Gavorrano e dell'Us Grosseto Primavera 3. Ha collaborato anche con Sportitalia.

Advertisement
1 Comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Quanto esposto nell’articolo è ineccepile, come è ineccepibile la preoccupazione che traspare; del resto, se dopo sei turni si hanno 4 punti, qualche (grosso) problema dovrà pur esserci. Mi limito ad aggiungere una considerazione terra terra, forse banale: l’organico dello scorso campionato era medio-buono, ma ovviamente non eccelso; si sono persi i migliori elementi, di sicuro i tre più forti (non serve che li cito espressamente) e si è creduto di poter fare fronte al gap tecnico-agonistico che si è creato ingaggiando un gran numero di illustri sconosciuti o semisconosciuti, perlopiù giovanissimi, confidando che potessero “esplodere”, solo che le scommesse si vincono e si perdono e queste sembra proprio che si stiano perdendo. Lo dico col massimo rispetto e con totale benevolenza: nessuno tra i moltissimi nuovi arrivati mi convince, chi per immaturità anagrafica, chi per inadeguatezza tecnica, chi per entrambi i motivi. Pecco di eccessiva severità? Ci sarà presto una svolta clamorosa nel rendimento e nei risultati? Lo spero con tutto il cuore, purtroppo però in questo momento la delusione e il pessimismo sono inevitabili.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x