Connect with us

Grosseto Calcio

La prodezza di Sicurella vale un punto, Grosseto-Alessandria 1-1

Published

on

US GROSSETOALESSANDRIA 11

GROSSETO – Non basta una perla di Giusseppe Sicurella a rilanciare il Grosseto. Finisce pari (1-1) nella 25^ giornata la temuta sfida con l’Alessandria. Gli avversari protagonisti di un campionato altalenante, ma di alta classifica, ottengono un punto maturato nella ripresa e mantenuto nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione occorsa al 67′ di Parodi.

Nel riscaldamento si fa male Cretella e al suo posto, a centrocampo, il tecnico del Grosseto sceglie il più offensivo Sicurella, mentre Boccardi che festeggia nel pregara le 100 maglie biancorosse va in attacco a far coppia Galligani.

La mediana già priva degli infortunati Fratini e Piccoli, subisce la maggiore iniziativa dell’Alessandria: al 12′ Celia approfitta di uno scontro fra due giocatori del Grosseto e si invola sulla fascia sinistra poi effettua un tiro cross troppo avanzato per i compagni in area che termina di poco a lato sul palo lungo. Crescono gli avversari: al 16′ Di Gennaro di testa schiaccia a rete, in tuffo il portiere unionista con la mano sinistra riesce ad allontanare sulla linea di porta. Il Grosseto è costretto sulla difensiva e con qualche affanno, arriva subito anche il primo giallo per Gorelli.

Fase complicata per i maremmani quando al 25′ Sicurella si inventa un gol incredibile: intercetta palla nella metà campo difensiva, corre verso l’area avversaria e dalla lunga distanza scarica verso porta cogliendo impreparato Pisseri posizionato leggermente fuori da pali; botta forte e tesa che manda il Grifone avanti uno a zero. L’Alessandria ci mette un po’ a ritrovarsi, le ripartenze del Grosseto sono sempre più frequenti ma mai incisive. Sul finire di frazione cala l’intensità unionista e gli uomini di Longo vanno vicini al pari, senza trovarlo: al 38′ ancora Barosi risponde al tiro di controbalzo scagliato da fuori area da Giorno e deviandolo con la punta delle dita oltre la traversa. Al 42′ Corazza calcia un bolide di sinistro ma non inquadra la porta.

Parte il secondo tempo e arriva l’uno a uno lo realizza al 51′ Corazza che sbuca dietro le maglie dei difensori su un traversone lungo proveniente dalla sinistra e corregge in porta. Posizione sospetta di fuorigioco, ma proteste che si concentrano più per l’avvio dell’azione scaturita da un fallo su Boccardi sul quale l’arbitro lascia correre.

Sembrano giocare col vento in poppa gli avversari con il Grosseto abbonato a incassare gol sempre in avvio di frazione. Magrini si gioca la fisicità di Stijepovic in attacco e passa alla difesa a tre con l’innesto di Kalaj. Prova a suonare la sveglia Sicurella con una botta dalla distanza al 62′, stavolta il centrocampista non inquadra la porta. Il gioco continua ad essere saldamente nei piedi degli ospiti ma al 67′ Parodi commette un’ingenuità pesante andando con un pestone a fermare Vrdoljak, è il secondo giallo e ne consegue l’espulsione che lascia in dieci la squadra di Longo.

Grosseto subito alla ricerca del gol: al 70′ Kalaj impegna di testa Pisseri che para a terra, bella la rovescia di Sersanti al 72′ spalle alla porta che sfiora il palo, sul ribaltamene sfiora il gol pure l’Alessandria con Frediani. Cambia ancora Magrini stavolta per l’infortunio Sersanti, spazio a Simeoni, in un centrocampo ancor più inedito. Manca lucidità al Grosseto per provare a vincere la partita, in evidente debito di ossigeno è l’Alessandria in 10 a sfiorare il gol partita al 88′ con la difesa che respinge un tiro in mischia. L’ultima occasione è comunque biancorossa: al 93′ Simeoni col sinistro da limite dell’area trova pronto Pisseri salva la sua porta, è l’ultima emozione.

TABELLINO

GROSSETO (4-3-1-2): Barosi; Polidori (66′, Moscati), Gorelli, Ciolli (cap.), Raimo; Kraja (52′, Kalaj), Vrdoljak, Sicurella; Sersanti; Boccardi (66′, Campeol), Galligani (52′, Stijepovic) A disposizione Comparini, Giannò, Moscati, Gafà, Simeoni, Campeol, Russo, Consonni, Cretella, Scaffidi All. Lamberto Magrini

ALESSANDRIA: (3-5-2) Pisseri; Prestia (cap.), Di Gennaro, Sini; Parodi, Casarini (67′, Chiarello), Giorno, Di Quinzio, Celia (46′, Frediani); Stanco (72′, Bellodi), Corazza (78′, Eusepi) A disposizione Crisanto, Cosenza, Gazzi, Crosta, Macchioni, Rubin All. Moreno Longo

Direttore di gara: Michele di Cairano di Ariano Irpino (Av)

Assistenti e quarto ufficiale: Fabrizio Aniello Ricciardi e Antonio Marco Vitale, entrambi di Ancona; Matteo di Viterbo

Reti: 24′ Sicurella, 51′ Corazza (Al)

Ammonizioni: 18′ Gorelli, 30′ Parodi (Al), 72′ Stanco (Al), 72′ Ciolli

Espulsioni: 68′ Parodi (Al) per doppia ammonizione.

Calci d’angolo: 2-7 (p.t. 2-5)

Recupero: concessi 4′ nel secondo tempo.

Advertisement
2 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Indubbiamente contro l’Alessandria la prestazione è stata dignitosa, ma i problemi restano e non cambiano di una virgola: stiamo diventando allergici alla vittoria, tant’è vero che degli ultimi dieci incontri ne abbiamo vinti solo tre; inoltre continuiamo imperterriti a subire reti…da tempo immemorabile non si riesce a chiudere una gara con la porta inviolata e questo è un pessimo segnale. Malgrado tutto si può essere ragionevolmente convinti della salvezza, ma – lo ripeterò fino alla noia – per salvarsi senza grandi patemi bisogna assolutissimamente vincere contro quelle 4 o 5 squadre di bassa o medio-bassa classifica che da qui alla fine del torneo dovremo affrontare, diversamente i rischi sono in agguato.

Complimenti alla squadra, per il punto ottenuto e soprattutto per la prova fornita, era questa la risposta sul campo, che si aspettavano tutti i tifosi, dopo la prestazione deludente (più che la sconfitta) di Vercelli.
Tra infortuni e squalifiche la rosa e ridotta all’osso, ma e’ proprio questo il momento di stringere i denti, per superare questo momento.Forza Grosseto.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: