Connect with us

Calcio

“Proseguire o no”, la grande spaccatura del calcio provinciale

Grosseto – È innegabile che all’interno della nostra provincia c’è una spaccatura tra le squadre che si vogliono fermare definitivamente e quelle che invece vorrebbero proseguire non appena la stagione sarà possibile.
Una vera suddivisione anche a livello territoriale con le società del sud del nostro territorio che sono pronte a dire basta, ad eccezione dell’Argentario che anche se non si è espresso in maniera ufficiale, ma le indiscrezioni ci dicono che la società del presidente Loffredo spera ancora in un ritorno al calcio giocato.
Anche l’Orbetello in un comunicato ufficiale di ieri si è sfilato affermando che <<Al momento ci sono cose più importanti del calcio giocato, pertanto sarà bello tornare a giocare solo quando ci saranno le giuste condizioni>>.

Insomma, Fonteblanda, Atletico Maremma, Marsiliana, Maglianese farebbero parte del “gruppo” propenso a fermarsi.
Posizione diversa per il Sant’Andrea che da informazioni ha un’altra ottica del la questione.
Belvedere Grosseto, Invictasauro e in maggioranza le società della parte amiatina e del nord della provincia invece rappresentano coloro che vorrebbero proseguire.
Nei giorni scorsi la stessa società del presidente Federico Clementini, attraverso le parole del dg, Guido Venturacci, si è augurata di avere un fronte comune magari anche a livello regionale per chiedere aiuti alle istituzioni, ma non lo stop dell’attività.
Insomma staremo a vedere cosa accadrà anche se come sappiamo tutte le decisioni alla fine arriveranno dal Governo e dai dati sui positivi che si avranno nelle prossime settimane.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x