Connect with us

Grosseto Calcio

Grosseto: si lavora per cercare il futuro biancorosso

GROSSETO. L’addio di Camilli e la non iscrizione del Grosseto al campionato di Lega Pro è una ferita che sarà dura rimarginare.
Adesso però si deve lavorare subito e velocemente per organizzare un futuro alla società unionista.
Al momento le soluzioni plausibili potrebbero essere due e sono entrambe a livello locale. Da una parte c’è quella che porta dritto dritto all’ingegner Mansi, dall’altra quella del Roselle di Ceri che avrebbe l’appoggio esterno della Banca della Maremma.

Le ultime indiscrezioni però non danno così per scontato che da Gavorrano possano arrivare riscontri positivi, anzi al momento sono segnali che vanno nel senso opposto.
Le motivazioni sono varie; da un impegno di cui  Mansi non vorrebbe sobbarcarsi a vecchie ruggini, vedi quando al Gavorrano non fu permesso di giocare allo “Zecchini” le prime partite di Lega Pro, emigrando in quel di Venturina.

La soluzione più percorribile è quella del Roselle e in quel caso si parlerebbe del campionato di eccellenza però. Impegno non di poco conto, a livello economico (circa 300 mila euro per un campionato di alta classifica), e si dovrà capire se la famiglia Ceri vorrà farsene carico.
Inoltre, c’è un aspetto anche di carattere personale ed umano e di attaccamento ai colori biancorossi che l’attuale proprietà della squadra termale nutre verso la maglia del Grosseto.
Non è certamente un caso che Simone Ceri abbia sperato fino all’ultimo all’iscrizione in Lega Pro, attesa che sappiamo è svanita poi nel nulla.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
25 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

25 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Emilio, mi meraviglio che ancora ti ci confondi cò questi fanfaroni…
Lascia perdere, anzi si potrebbe riavè lo stadio come era prima senza quelle orrende e poco frequentate curve posticce?

Yuri, forse non mi sono spiegato. Quello che hai detto è proprio quello che penso, cioè imprenditori locali non ce ne sono ed una volta che ne avevamo uno di fuori facoltoso se ne è andato. Tutto qui. Che se ne sia andato per sua volontà non metto in dubbio, non dovevamo certo pregare per farlo rimanere ( neanche a me era simpaticissimo), ma che ci fosse qualcuno che lo criticava e basta neanche questo mi andava giù.
L’ironia era proprio per questi ultimi!
Magari arrivasse qualcuno da fuori con le disponibilità di Camilli !

Possibile che qualcuno viva solo di fazione politica e non riesca a fare un ragionamento pacato e obbiettivo?
Ma dove si vuole andare? ma dove?

Quando x politica si vuole far polemica x forza non andremo molto lontani…basta con queste rotonde,certe battute non fanno piu’ ridere……….

“Patron” perché è ancora legalmente a tutti gli effetti il vero e unico proprietario responsabile.
Ma possibile che non ci sia più neanche il minimo spazio per un tentativo sincero di coinvolgere il “Padrone” uscente , magari in una fase transitoria, per un passaggio di consegne definitivo meno traumatico e più indolore possibile per il bene comune?

Ho visto che ancora il tirreno continua ad intervistare quel tizio definendolo anche patron ma patron di che di un paio di lavatrici e due stracci Basta interviste per me è morto e francamente non ne ricordo piu neanche il nome.

non può essere rieletto, tocca al Borghi, quello che pensava alla Curva Lollo e alla Tribuna Carlino e alla Gradinata Scannerini… Ora ci vada lui in curva Lollo, magari ci faccia anche una rotonda nel mezzo…

Oggi Piede mi gasi. GRANDE. Ma mi raccomando il prossimo anno rieleggiamolo

Eccellenza? Vabbe tanto sarà una passeggiata, visto che ora che Camilli non c’è più faremo dai 3000/4000 spettatori a domenica………..e in più c’è una ressa di…. Imprenditori grossetani che vogliono la squadra!

Fabio,
scusa, ma in giro per l’Italia, dalla A alla D fanno calcio solo grazie agli imprenditori locali?
No, così, per capire…
A Firenze c’è un marchigiano, a Pavia dei cinesi, a Livorno un genovese, a Milano un thailandese e un indonesiano, a Roma e Bologna degli americani, ecc.
Camilli HA DECISO DI ANDARSENE, non farti incantare!
In Eccellenza o in qualunque altra categoria, schiena dritta, a tifare Grosseto.
Questo è il dovere di chi ama il Grifone.

Le voci sono che il gavorrano ed il roselle proseguiranno i loro percorsi.

Il Grosseto dovrebbe ripartire grazie all impegno della Banca della Maremma e del Comune, coinvolgendo altri soggetti. La categoria dovrebbe essere l’eccellenza.
Poi via al nome del Presidente, ds e allenatore.

credo che la soluzione ottimale è la fusione con il gavorrano.

e io mi tatuo una bella rotonda!! Devo scegliere tra le 150 che il nostro Sindaco ha dato mandato di costruire…

So che fartelo capire non sarà facile ma la rotonda é sintomo di civiltà. L urbanistica di tutte le città volge a quello. Diminuisce incidenti e velocizza scorrimento.

il nuovo simbolo del Grosselle?? Ovviamente una rotonda!!! Perché tra Grosseto e Roselle ci sono 150 rotonde!!

Secondo me l’unica strada percorribile è andare a pregare in ginocchio Bertarelli (e famiglia, vedi Dott.Tipa) di ColleMassariMontecucco. E’ l’unico che con le possibilità economiche che ha ci potrebbe salvare ( e portarci ad altissimi livelli in breve tempo).
Purtroppo pare che gli interessino tutti gli sport tranne che il calcio ma se il sig.Sindaco stavolta si impegnasse un poco….

Questa proposta l’ho fatta pubblicamente su Facebook , martedi.
Poi l’ho suggerita a chi di dovere in privato e so che si sta muovendo qualcosa, ma per ora solo a livello di contatti.
Ora non posso fare nomi, ma li faro al momento opportuno.
Speriamoci!

Ora che non ci si riesca ad iscrivere in serie D non ci credo. Il Gavorrano con 3mila abitanti fa la d e il Grosseto con 80mila abitanti l’eccellenza. A questo punto ho capito che la strada e’ quella dell’eccellenza. MA L ANNO DOPO SE SI PROMUOVE SI RIFIUITA LA D PERCHE’ NON SIAMO IN GRADO DI ISCRIVERSI? Allora e’ bene fare festa.
Ci danno la D ora e noi non si prende. Manzi se non vuole Grosseto se ne stia al suo paesello. Con un impiantistica come la nostra e’ solo un emozione giocare a Grosseto. UCCIOOOOOO SI VUOLE LA DDDDDDDDD.
L’imprenditori locali si sono tutti defilati? E IO VO A COMPRARE LE CCOSE FUORI GROSSETOOOO!!!!

l’anno scorso il sindaco di Siena, incarico’ Stefano Osti di trovare un altro acquirente per la Robur, oggi è possibile sapere se il nostro primo cittadino ha incaricato qualcuno?? Osti e sta in via Manetti, non ci vuole tanto o forse visto che Bonifazi e di Follinica non sa dov’è via Manetti!!! È un ce l’hai fatta li la rotonda, ti riesce difficile capire dov’è!!! Che amarezza….

Osti darà il suo contributo.

scaricare sul comune le responsabilità del tizio di Grotte troppo facile. il tizio in questione voleva fare e disfare a suo piacimento a spese della collettività. Giuarda in altre piazze se ci sono comuni che hanno fatto più del ns. siamo 4 gatti allo stadio (non per colpa del comune) e per questi cosa doveva fare di pù il sindaco.
ma forse la polemica gratuita è solo politica.
smettetela di difendere CAMILLI. Nella merda ci ha lasciato lui di sua volontà

Approvo in pieno! Smettiamo di difendere in maniera cieca una persona che non lo merita. Ricordiamoci che questo soggetto ha tradito una intera comunità e tutto ciò rimarrà come una macchia indelebile.

20 giorni per preparare un piano di riserva e, ancora siamo fermi al palo! Costruisci un’altra rotonda.. Quelle si che ti riescono bene in 10 anni ne hai fatte 60….

Piede, hai ragione. !!

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

25
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: