Promozione: al Fonteblanda il derby con il Manciano, pari per l’Albinia. Ancora sconfitta per il San Donato

Nella foto Pecci con la maglia del Manciano

Manciano-Fonteblanda 0-1

MANCIANO: Del Duchetto, Del buono (14’ Celestini), Abelli, Paliciuc, Gallitano, De Nardin, Ballerini (78’ Paolini), Berna, Pecci, Troili, Moneti. A disp. Surugiu, Chiatto, Catrin, Boggi. All. Morello.
FONTEBLANDA: Bartali, Censini, Ricci, Pavin, Lubrano, Batazzi, Giani (67’ Guglione), Montefusco, Falciani, Magnani (56’ Quinonez), Gabotti. A disp. Angelini, D’Orso, Picchianti, Mazzieri. All. Ripaldi.
Arbitro: Emiliano Prini di Roma 1.
Assistenti: Riccardo Cheli e Francesco Corcione di Pisa.
Reti: 70’ Falciani.
Note: espulsi 90’ Celestini e l’allenatore Morello.

MANCIANO – Il Fonteblanda si aggiudica al Niccolai il derby maremmano con il Manciano scavalcandolo in classifica. Incontro equilibrato fra due formazioni ben messe in campo. Nel primo tempo le due squadre si sono soprattutto studiate e il punteggio è rimasto bloccato sullo 0-0. Nella ripresa era Falciani che al 70’ dava ai neroverdi ospiti il gol dei tre punti. Nel finale espulso per doppia ammonizione Celestini e l’allenatore mancianese Morello. Fallito nuovamente, quindi l’assalto dei biancorossi alla prima vittoria casalinga stagionale.

Fratres Perignano-Albinia 1-1

FRATRES PERIGNANO: Castagnoli, Martinelli, Aliotta, Pagni, Guasti, Bonsignori (68’ Palazzo), Cammilli (Bigazzi), Pitti, Kavtaradze (45’Galluzzi), Di Grazia, Monni. A. disp. Librizzi, Sarperi, Lombardi, Pellegini. All. Ticciati.
ALBINIA: Musetti, Bigliazzi, Bianchi, A. Zaccariello (76’ Moschetto), Amorfini, Lorenzini, A. Negrini (70’ Fastelli), M. Zaccariello, Russo, Coli, N. Marchi (55’ Turchini). A disp. E. Marchi, Mecarozzi, Silvestro, Agnelli. All. Picardi.
Arbitro: Alban Zadrima di Pistoia.
Assistenti: Davide Matteoni e Giacomo Bianchi di Pistoia.
Reti: 23’ Di Grazia, 94’ M. Zaccariello.

PERIGNANO – L’Albinia nei minuti di recupero agguanta il pari e chiude la gara sul campo della capolista Fratres Perignano sul punteggio di 1-1. Un pareggio sostanzialmente meritato, al termine di una gara decisamente non bella e molto tattica, che premia la caparbietà dell’undici rossoblu. Nel primo tempo i padroni di casa provano a scardinare il prima possibile la difesa albiniese. Al 23 Di Grazia trova l’ispirazione giusta e batte Musetti. Poche le mozioni fino al riposo. Nella ripresa le squadre si equivalgono perché se per il Fratres è importante vincere questo, tutto sommato, testa coda, per i ragazzi di Picardi un pari sarebbe molto importante per risalire pian piano la classifica. E la determinazione dei maremmani veniva premiata poco prima del triplice fischio arbitrale grazie alla rete messa a segno da Mattia Zaccariello.

San Donato-San Miniato Basso 1-2

SAN DONATO: Storai, Agnelli, Belihijou, Tamalio, Lupi, Savini, Monaci, Rigutini, Rispoli, Angelini, Tonini. A disp.: Ritondale, Bresciani, Amorevoli, Catella, Anichini, Pira, Antongini. All. Cinelli.
SAN MINIATO BASSO: Battini, La Torraca, Vitelli, Fattori, Signorini, Papa Issa, Fiorineschi, Marinari, Cacciapuoti, Fiorentini, Mori. A disp. Pelasatti, Bacci, De Ptri, Kodraziu, Marianelli, Bella Samba, Rosi. All. Venturini.
Arbitro: Carmine Gian Marco Cappetta di Siena.
Assistenti: Nicola Cavini e Pietro Casale.
Reti: 56’ Signorini, 67’ Cacciapuoti, 77’Angelini.
Note: 83’ espulso Cinelli.

SAN DONATO – Terza sconfitta consecutiva per il San Donato, battuto al Burioni per 2-1 dal San Miniato Basso che, oltretutto, lo scavalca in classifica. Primo tempo senza reti e senza particolari emozioni anche se l’incontro è molto combattuto soprattutto a cntrocampo. Nella ripresa gli ospiti cercavano maggiormente la via del gol ed infatti al 57’ passano in vantaggio con Signorini che in area batteva Storai. Poi due occasioni per i donatini, la prima di Rispoli, di testa parata da Battini, e la seconda di Angelini, che sfiorava il palo. Poi al 67’ Cacciapuoti raddoppiava sfruttando al meglio in area piccola un passaggio di Signori. A questo punti i bianco verdi reagivano con veemenza andando in gol al 7’ con Angelini che dal limite batteva il portiere ospite. All’85’ veniva annullata una rete ad Angelini per presunto fallo sul portiere e qualche minuto dopo era Anichini a sfiorare di poco il palo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news