Camilli: “Regalo la Viterbese”

Piero Camilli in campo

VITERBO. Durante un’intervista rilasciata ai colleghi di Tusc9

iaweb, che vi riproponiamo in maniera integrale, il patron Camilli non torna indietro sui suoi passi e conferma le dichiarazioni fatte domenica dopo la sconfitta della Viterbese contro il Taranto.

“Lo avevo annunciato già alcune settimane fa – ci tiene a precisare Piero Camilli – e adesso resto semplicemente della mia idea. Aver perso la partita di domenica con il Taranto non mi interessa, tanto avevo già deciso”

“Non mi va di fare polemica adesso, tanto le carte in tavola non cambierebbero – continua -. Di certo posso dire che noi abbiamo fatto il possibile e anche di più. Abbiamo preso una squadra dal nulla e con due anni l’abbiamo fatta arrivare a un passo dalla Lega Pro. Abbiamo riportato il calcio a Viterbo, regalando emozioni che i tifosi si erano quasi dimenticati. Eppure le incomprensioni non sono mancate. C’è altro da aggiungere? Non credo…”.

16 Comments
  1. Dario 4 anni ago
    Reply

    Volevo fare una domanda alla redazione.
    Su vivigrosseto scrivono che Camilli lascia il calcio sia a Grosseto che a Viterbo e la situazione é buia, qua scrivere che é tutto sotto controllo e stanno lavorando per la nuova stagione.
    A chi credere? Un po di chiarezza non farebbe male.
    Grazie

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Prova a porre la domanda a chi ha scritto quell’articolo, perché evidentemente ha informazioni differenti dalle nostre. 😉
      La chiarezza non devi mica chiederla a noi!

      • Fabio Lombardi 4 anni ago
        Reply

        Yuri ha anticipato solo di qualche minuto ciò che avrei scritto anche io.
        Ognuno ha le proprie fonti e le proprie idee da seguire. Noi come nel passato abbiano le nostre, che porteremo avanti.
        Saluti

  2. Mazzolatore 4 anni ago
    Reply

    Che la regala non ci credo nemmeno se lo vedo, l’importante è comunque che si concentri solo sul grifone e rinforzi la squadra

  3. start 4 anni ago
    Reply

    regalone è morto e donato sta poco bene….anche il grosseto regalava!

  4. massimo 4 anni ago
    Reply

    Questa frase mi sembra di averla già risentita. …

  5. Enrico 4 anni ago
    Reply

    Ma un po’ di chiarezza, non dico che si possa ottenere perché dipende da volontà altrui, non è il caso di chiederla alla società, che ha obblighi di trasparenza e rispetto verso i tifosi? È così drammatico uscire con comunicati ufficiali sulle volontà, in ogni caso legittime, definitive????

  6. grifos 4 anni ago
    Reply

    Io credo invece che la situazione sia abbastanza chiara. Camilli è stanco e il Grossetoe la Viterbese, da ora, sono in vendita. È chiaro che essendo il Comandante uomo corretto non lascerà naufragare nessuna delle due società, ma di ambizioni non credo che se ne parli. Infatti se avesse voluto fare un campionato di vertice avrebbe già scelto l’ allenatore (Braglia) e preso qualche giocatore di livello, perché, come lui ben sa, dopo un certo periodo rimangono solo i giocatori di seconda e terza fascia. Detto questo, accontentiamoci, perché questo uomo ha dato tantissimo in termini di impegno ed economici, quindi già essere in Lega Pro mi sembra importante, visto anche i nemerosi detrattori e gufi che girano in questa città.

  7. Fabio Lombardi 4 anni ago
    Reply

    In serata pubblicheremo una situazione chiara, ampia ed esaustiva delle ultime in casa Grosseto. Con tutti i dettagli.

    P.S. Siamo stati costretti a pubblicare quanto annunciato ieri sera solo stamattina per motivi tecnici non dipendenti dalla nostra volontà.

  8. Ciao 4 anni ago
    Reply

    Regalo il Grosseto, regalo la Viterbese,regalo il Pisa,regalo ,regalo,regalo……lo manderemo alla sagra della Bufala!!!!!!!!

  9. Ciao 4 anni ago
    Reply

    Carissimi Fabio e Yuri, stimo sinceramente la vostra competenza e serietà e non sono “sviolinature” gratuite (tanto più che non ne avrei alcun motivo) ma mi pare che nella “vicenda Camilli” non riusciate ad essere obiettivi, come in una sorta di timore reverenziale verso un personaggio che, indubbiamente, avrà avuto dei meriti, ma che, da qualche anno, maltratta con acrimonia crescente la città e i tifosi (ma poi, cosa vuole? Boh!!!???). E allora diciamolo (diteglielo…) a questo “signore” che i suoi capricci ci hanno stufato e saremo ugualmente felici di ritornare ad un Grosseto piccolo piccolo, ma liberi dal suo giogo!!!!!
    Un saluto a tutti voi…

  10. buttero70 4 anni ago
    Reply

    redazione siamo in attesa di notizie ….possibilmente buone…

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Come leggerai nel mio articolo odierno, non credo all’addio di Camilli e ho spiegato i motivi che me lo fanno pensare.

  11. francy 4 anni ago
    Reply

    Lombardi Galgani number one
    Pighini non ne azzecca una manco a farlo apposta
    xxxxxxx xxxxxx xxxxx

  12. sportivo 4 anni ago
    Reply

    complimenti a camilli che regala la viterbese.nel mondo ci vorrebbero gentiluomini così

  13. sergio52 4 anni ago
    Reply

    bravo camilli.andate a trovare in tutto il panorama calcistico mondiale uno che regala una squadra.solo camilli.è errivato il regalone

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW