Connect with us

Senza categoria

Pubblico negli impianti sportivi, Paolo Mangini: “La Toscana dovrebbe seguire la strada del Friuli”

Published

on

mangini

Grosseto – Sull’argomento del ritorno al pubblico negli impianti sportivi, argomento a lui molto caro, torna il presidente del comitato regionale, Paolo Mangini.
Questa la sua dichiarazione:

“Reputo che la decisione della Conferenza delle Regioni di avanzare al governo una proposta per la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi rappresenti, come ho già avuto modo di dichiarare,  un primissimo passo verso il ritorno alla normalità. Le indicazioni per l’accesso degli spettatori e la loro permanenza all’interno degli impianti, contenute nella proposta, sono, però, sempre troppo penalizzanti e di difficile attuazione  per le nostre società e sono più attinenti  ai grandi stadi.

E’ necessario e indispensabile, pertanto, anche in relazione alle caratteristiche strutturali dei nostri impianti, del limitato afflusso  del pubblico e di un distanziamento interpersonale che durante le nostre gare è quasi fisiologico, permettere e disciplinare urgentemente  l’accesso del  pubblico anche per le imminenti gare dei campionati dilettanti e giovanili (settembre),  fornendo semplici indicazioni di igiene sanitaria e organizzazione degli ingressi. Ritengo che sarebbe sufficiente un provvedimento della Conferenza delle Regioni o della stessa Regione Toscana, in analogia a quanto emanato dal presidente della Regione Friuli V.G. il 31 luglio scorso, con il quale per le manifestazioni sportive non professionistiche, si consente l’accesso del numero massimo di spettatori, in relazione alla capienza della struttura, assicurando uno spazio libero, anche in caso di spalti e gradinate, con distanziamento interpersonale di almeno un metro. Un provvedimento, questo, che contempererebbe le esigenze sanitarie e quelle altrettanto legittime delle nostre società.

Sul fronte del protocollo sanitario la Lega Dilettanti è fortemente impegnata a modificare le linee guida attualmente vigenti, alfine di permettere lo svolgimento della preparazione e delle gare. Ieri il Prof. Tranquilli, medico responsabile della Lega,  ha presentato alcune importanti proposte che tengono presenti le esigenze delle società e che dovranno essere approvate, prima dalla Commissione medica della FIGC e successivamente del Comitato tecnico Scientifico del Ministero della Salute.

Su entrambe le questioni sarà mia cura aggiornare tutte le società in caso di auspicabili novità”

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 

“”>




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x