Connect with us

Comunicati

La tifoseria biancorossa all’Fc Grosseto: “Finito il tempo delle chiacchiere, pretendiamo fatti concreti”

Published

on

Grosseto Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa inviatoci dalla tifoseria biancorossa.

COMUNICATO STAMPA

La tifoseria biancorossa dopo gli ultimi eventi riguardanti l’annullamento dell’incontro con i tifosi e della conferenza stampa intende con questo comunicato esprimere il suo disappunto nei confronti della società Fc Grosseto e chiede da ora in poi massima chiarezza sulle sorti e sul futuro del nostro amato Grifone. La tifoseria tutta è sempre stata al fianco della squadra sobbarcandosi spese ed impegni notevoli e non meritava oggi questo trattamento, quindi esigiamo il confronto che oggi ci è stato negato. A cinque giorni dalla data di scadenza per presentare l’iscrizione della squadra in Serie D troviamo irrispettoso nei nostri confronti un viaggio ad Ancona per trattare l’acquisto della suddetta società. Come sempre il nostro unico scopo è quello di vigilare e proteggere ad ogni costo le sorti del Grosseto calcio, è finito il momento delle chiacchiere ora pretendiamo fatti concreti.

I tifosi grossetani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
9 Comments

9 Comments

  1. Gian

    7 Lug 2016 at 20:56

    sarà il caso di farla finita con tutte queste polemiche che sono solo dannose alla società, ai tifosi e alla città. facciamo lavorare i dirigenti che pensino ad allestire una squadra competitiva e noi pensiamo a fare i tifosi facendo l’abbonamento e tifando per la nostra gloriosa squadra. sempre forza Grosseto

    • Maremmano vero!!!!!!

      7 Lug 2016 at 23:22

      Caro Gian vai a dirlo a quei Grossetani che hanno lavorato x l’F,C.Grosseto e ancora non hanno visto 1 euro….a loro va tutta la mia solidarieta’,altro che alla Pincione Group.!!!

      • Ale

        8 Lug 2016 at 08:40

        Hai toccato un tasto molto importante.
        Mi piacerebbe sapere da quanto i dipendenti (magazzinieri, segreteria, amministrazione…) non prendono lo stipendio.
        A loro esprimo tutta la mia solidarietà.

  2. Kikko

    7 Lug 2016 at 21:31

    Mandiamoli ad Ancona, ma prima xxxx x xxxx

  3. Max

    7 Lug 2016 at 22:17

    Ma facciamo lavorare chi????

  4. Gian

    7 Lug 2016 at 22:39

    ha ragione il presidente, questo è il sistema x destabilizzare. avete letto nel sito tuttoancona.com? scrive che sono entrati nella proprietà dorica altri soci di Roma. Non parla di Pincione o chi per lui. pertanto sarà il caso di calmarsi e cominciare remare tutti per il verso giusto.

  5. Stefanos

    7 Lug 2016 at 23:26

    Sul sito dell’Ancona si dice anche che oggi Pincione era ritornato alla carica per acquistare l’Ancona approfittando dell’indecisione dei costruttori di Roma che dovevano rilevare la società ma che quest’ultimi alla fine stasera hanno concluso l’acquisto

  6. sportivo

    8 Lug 2016 at 08:55

    beh ancona e saltata…volevano i soldi e pincio…. non aveva contante al momento…..

  7. orgoglio maremmano

    8 Lug 2016 at 09:41

    caro Gian leggi le ultime notizie sull’Ancona, non fare come gli struzzi che mettono la testa sotto la sabbia perche’ il resto rimane di fuori

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi