Harakiri Atlante: da 3 a 0 a 3 a 3, play off a rischio

La formazione dell'Atlante 2016/2017

ATLANTE-CAGLIARI 3-3 (3-0 pt)

ATLANTE GROSSETO: Borriello, Ducci, De Oliveira, Bender, Barelli, Baluardi, Toni, Gianneschi, Caverzan, Keko, Alex. All Chiappini.

CAGLIARI C5: Zanatta, Pibiri, Coco, Serginho, Piaz, Victor, Segura, Mura, Bonfin, Murru, Atzori, Loddo. All Cocco.

ARBITRI: Michele Ronca (Rovigo), Daniel Borgo (Schio) CRONO: Gaspare Maurici (Prato).

MARCATORI: 6’ De Oliveira, 8’ Keko, 16’ Alex, 2’ st Bonfim, 3’ st Segura, 20’ st Piaz.

FOLLONICA – Il 3-3 fra Atlante e Cagliari è un risultato amarissimo per le speranza playoff dei grossetani. A soli sei secondi dalla sirena di chiusura Barelli e compagni vedono sfumare i tre punti, merito di un Cagliari mai domo capace di rimontare dallo 0-3 dell’intervallo. Colpa anche dell’Atlante, la squadra allenata da Chiappini attraversa un periodo di forma non felicissima dove si avvertono le scorie di un campionato condotto sopra la righe.

Le premesse dell’incontro erano state ottime per i maremmani: : al 6’ Keko in pressione offensiva rubava palla davanti all’area di rigore degli isolani e serviva De Oliveria per il primo vantaggio. Poco dopo De Oliveira ricambiava il favore servendo il compagno: con un tocco sotto Keko centrava il 2-0, per il bomber spagnolo sigillo numero 32. Il tris dell’Atlante ad opera di Alex con un rasoterra alla fascia destra sembrava archiviare la pratica nonostante il Cagliari fosse andato vicinissimo alla marcatura con Bonfim, nell’occasione abile a saltare il portiere Borriello ma con Baluardi in scivolata ancor più bravo a spazzare sulla linea di porta il tocco a rete.

La ripresa invece è stata tutta rossoblu. In un minuto Cagliari due volte in gol: Keko perde palla e Bonfim infila il portiere in uscita, poi Segura in misca girava in rete dopo un batti e ribatti, al 3’ è già 3-2. Solo un eccezionale Borriello permetteva ai maremmani di conservare a lungo il minimo vantaggio. A 5’ dal termine mister Enrico Cocco osava il Victor portiere di movimento. Atlante ordinato tutto a difesa della propria porta ma poco lucido in ripartenza. A sei secondi dal temine l’episodio chiave: Segura sulla linea di fondo attira su di sé la difesa e il portiere, passaggio in orizzontale per Piaz che irrompeva in scivolata insaccando il 3-3 con qualche protesta dei maremmani per un paio di controlli di mano non fischiati sullo sviluppo dell’azione. Pareggio tuttavia meritato per il Cagliari e brusca frenata per l’Atlante che sebbene muova la classifica, con tre giornate rimaste vede allontanarsi la possibilità di giocare i playoff. Prossimo impegno fra due sabati (dopo la pausa per la Coppa) a Milano.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news