Connect with us

Calcio

Lecce amara per il Grifone. Decide Miccoli: 1 a 0

Published

on

Lecce (4-2-3-1) Perucchini; D’Ambrosio, Vinetot, Martinez, Lopez; Amodio, Papini;  Melara (85’, Melara), Bogliacino (78’, Salvi), Doumbia; Miccoli (cap.) (65’, Zigoni) Allenatore Franco Lerda A disposizione Bleve, Rullo, Sales, Parfait

Grosseto (3-5-1-1) Lanni; Burzigotti, Terigi, Legittimo; Formiconi, Bombagi, Delvecchio (cap.) (78’, Onescu), Ricci, Gotti (58’, Montalto); Esposito; Giovio (79’, Scappini) Allenatore Antonello Cuccureddu A disposizione Maurantonio, Asante, Tedeschi, Biraschi

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze

Assistenti: Bellagamba e Camillucci

Reti: 25’ Miccoli (Le) Ammoniti: 29′ Papini (Le), 31’ Lopez (Le), 48’ D’Ambrosio (Le), 90’+2’ Legittimo

Espulsi:

Corner: 6-8 (p.t. 2-2)

Recupero: 1’ nel primo tempo e 5’ nel secondo.

Note: Pomeriggio piovioso. Terreno scivoloso, ma in discrete condizioni. Osservato 1’ di silenzio in memoria dei due giocatori leccesi Ciro Pezzella e Michele Lorusso.

Lecce. Inizia male nel risultato, ma non a livello di prestazione, la nuova avventura di Cuccureddu alla guida del Grosseto. Infatti, i torelli sono stati battuti dal Lecce per 1 a 0, ma la partita è stata combattuta e, se da una parte i padroni di casa possono recriminare per tre pali colpiti, i biancorossi possono dire altrettanto per le parate decisive di Perucchini  e per un presunto fallo di mani in area pugliese durante il recupero finale, non ravvisato dalla terna arbitrale. Peccato davvero. In ogni caso, a Lecce si può perdere e non ci sono problemi. Il vero problema è quello di aver gettato alle ortiche tanti punti in incontri molto più abbordabili. Diciamo che il campionato del Grifone inizierà da domenica prossima e, se davvero i play-off sono l’obiettivo dichiarato a livello societario, sarà bene tornare alla vittoria che manca ormai dalla trasferta di Lecce, mentre in casa addirittura dall’incontro conto il Perugia.

Ci pensa Miccoli Mister Cuccureddu torna a sedersi ufficialmente sulla panchina biancorossa a distanza di oltre sei anni. L’ultima volta, infatti, è stata quando, dopo aver vinto il campionato di C1, ha condotto il Grifone anche al successo in Supercoppa di Lega Pro C1 contro il Ravenna. Calcisticamente parlando, è cambiato tutto, tanto per l’allenatore in questione (fermo, di fatto, negli ultimi tre campionati), che per il Grosseto, andato per ben due volte vicino alla Serie A, ma ora amaramente in Prima Divisione dopo sei stagioni consecutive in cadetteria. In casa maremmana, terzo cambio in panchina, mentre per i salentini Lerda è il secondo mister stagionale. Un avvicendamento che, a quanto pare, sta pagando, perché il Lecce sta risalendo prepotentemente la china dopo un avvio disastroso e inaspettato. Il mister dei pugliesi opta per il suo classico 4-2-3-1, con Miccoli unica punta. Cuccureddu risponde con un 3-5-1-1. Peccato che a rovinare un possibile bell’incontro sia arrivata questa giornata piovosa. In ogni caso, i primi 20’ sono piuttosto equilibrati pur se con alcuni buoni spunti maremmani. Al 22’, però, arriva uno squillo giallorosso, con un tiro insidioso di Miccoli ribattuto da un giocatore grossetano. Il gol, di fatto, è nell’aria e si concretizza al 25’, proprio grazie a Miccoli, che fa secco Lanni con un sinistro da fuori area. Al 27’, invece, i salentini si fanno vedere con una conclusione di Doumbia. Da questo momento in avanti, il Grosseto prende coraggio e si propone più volte in avanti, arrivando a tirare con Gotti e Delvecchio. Verso il 35’ è ancora Miccoli a rendersi pericoloso, ma il Grifone è sempre in partita e prova a pungere tanto con Gotti che, soprattutto, con Giovio, autore di una girata davvero pericolosa spedita in corner da Perucchini. Il primo tempo, poi, termina con 1’ di recupero.

Grosseto inutilmente in avanti La ripresa si apre col legno colpito al 47’ dal leccese Melara, ma i biancorossi sono rientrati sul terreno di gioco molto più concentrati e convinti dei padroni di casa e non arretrano il proprio raggio d’azione e arrivano al tiro con Bombagi ed Esposito. Nel mezzo, altro palo colpito dai salentini con D’Ambrosio, al 54’. Quest’ultimo, poi, al 56’ conclude ancora una volta in maniera magistrale, ma Lanni para e manda la palla su un palo. A questo punto, Cuccureddu effettua la prima sostituzione dell’incontro, mandando in campo Montalto al posto di Gotti. Successivamente, Perucchini si erge a guardiano invalicabile e dice no in maniera fantastica ad Esposito e Montalto. In altre parole, il Lecce è in palese difficoltà, grazie più che altro al bel secondo tempo messo in pratica dal Grosseto. I minuti finali sembrano scorrere più lenti che mai per tutti e i due allenatori esauriscono i cambi a disposizione con obiettivi diametralmente opposti. Tuttavia, al Grifone non bastano neppure i 5’ di recupero conclusivo per raggiungere un pari che sarebbe stato meritato. Per la cronaca, i biancorossi hanno reclamato anche per un presunto fallo di mani in area, ma l’arbitro Baroni di Firenze non è stato dello stesso avviso.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
1 Comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Il discorso è sempre il solito.se avevamo questa squadra gia al ritiro e un paio di attaccanti da una ventina di gol in due saremmo tra i primi tre.Invece ora dobbiamo pensare ad agganciare gli ultimi posti per i playoff

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x