Calcio Promozione

Promozione: big match tra Manciano e Roselle, San Donato in cerca di punti

Senza nulla togliere alle altre sfide in programma, il big match della sesta giornata del campionato di Promozione è, senza dubbio, l’atteso derby maremmano tra Manciano e Roselle.

Renaioli ha tutti gli uomini a disposizione ed in settimana la squadra si è preparata in un clima di fiducia ad una partita che non dovrebbe tradire le attese in tema di spettacolo e calore. L’unico dubbio che potrebbe esserci è legato ad un piccolo problema che attanagli Atudorei, ma il giocatore dovrebbe farcela ad essere presente in campo.

Le ultime uscite hanno rinfrancato i mancianesi che, pur restando con i piedi ben saldi sul terreno, sanno di potersi giocare le proprie chance contro Consonni e compagni senza complessi di inferiorità.

Il Roselle, dopo aver superato in coppa il Lucignano, vuole confermare la propria leadership in campionato provando a staccare quel Cecina che dovrebbe tuttavia avere gioco facile contro l’abbordabile Volterra.

La situazione-infortunati continua ad essere invariata rispetto al recente impegno infrasettimanale, ma quello che colpisce del club termale è che dall’inizio della stagione ha perso molti elementi di spicco come Raito, Saloni e Franchi ma ha saputo sempre trarre il massimo risultato anche nei momenti più densi di problematiche. Ciò significa che la compagine rosellana è solida, compatta e può dire la sua anche in questa categoria dopo aver fatto bene nelle serie inferiori.

Per il San Donato è giunto il momento della verità: non sarà facile far punti in trasferta a Donoratico, ma è necessario per iniziare il percorso che deve portare la squadra verso la salvezza. L’eventualità di un nuovo ko deve essere scongiurata dalla truppa di Cinelli ad ogni costo sfruttando, magari, il fatto che la formazione livornese deve fare a meno di Grassi, Locatelli, Esposito e Periccioli.

Non che in casa maremmana le cose vadano meglio visto che è squalificato Pira e mezza squadra deve fare i conti con acciacchi più o meno gravi, ma il San Donato non può permettersi il lusso di pensare a tutto ciò: deve fare punti anche se contro il Donoratico Agnelli e Mattia Tamalio saranno sicuramente assenti e sono in dubbio Rispoli e i fratelli Negrini.

La situazione nella frazione orbetellana appare tutt’altro che di semplice risoluzione ma interrompere la striscia negativa che dura dall’inizio della stagione è una necessità impellente e, per questo motivo, il match di domenica è fondamentale. Vietato fallire per Cinelli ed i suoi uomini.





































Loading…