Calcio Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Grifone, nessuna vendita, ma segnali da leggere

Altra giornata interlocutoria in casa unionista. Con Camilli sempre all’estero (da dove dovrebbe rientrare lunedì prossimo), non si registrano novità significative, ma solo piccoli segnali da leggere con attenzione. Annotata la posizione attendista del Comune di Grosseto, si aspettano le decisioni definitive di patron Camilli, la cui idea, come sappiamo, è ancora quella di non iscrivere il Grifone. Tuttavia, i giocatori che hanno lasciato il Grosseto hanno firmato le liberatorie attestanti la regolarità dei pagamenti ricevuti. Restano, però, ancora un paio di elementi che continuano ad allenarsi e che, fino a quando non andranno via, non potranno formalizzare le proprie liberatorie. Comunque sia, è importante avere i suddetti documenti, perché servono anche in funzione dell’iscrizione alla prossima Lega Pro unica. Presumibilmente, poi, verso martedì o mercoledì prossimi, Palmas e Ranucci, raccordatisi con Camilli, riceveranno le disposizioni definitive su tutta la futura strategia unionista, a cominciare dalla comproprietà di Gioè col Livorno. Per tutto il resto, invece, nonostante si respiri un’evidente aria di smobilitazione o, se preferite, di ulteriore ridimensionamento (proprio mentre a Viterbo si sta preparando una stagione da protagonisti, con proclami, annunci e strategie già in atto, ndr), è meglio attendere l’evolversi della situazione. Infatti, la proprietà questa volta sembra davvero decisa a lasciare il Grosseto, ma continua a dire che non ci sono acquirenti. Noi, però, abbiamo notizie differenti anche se, per onestà, dobbiamo informarvi che eventuali voci di vendite già avvenute, in particolare quella all’Unicusano di Bandecchi, sono state seccamente smentite dai diretti interessati. Insomma, altra settimana interlocutoria, con tutto quanto rimandato alla prossima. Che dire, amici grossetani, abbiate ancora un po’ di pazienza…

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Cosa essere pazienza? Pazienza essere quella qualità che popolo maremmano avere avuto da secoli in una terra aspra e inospitale, massacrati dal caldo, dall’umidita e dalle zanzare malefiche. Grande, grandissima dose di pazienza nei nostri cromosomi atavici.
    Io dico la verità, io la pazienza non ce l’ho più. Se Camilli fosse stata la mia fidanzata l’avrei mandata a cacare già da 10 anni. Ma che palle, ma che coglioni gonfi, ma che testicoli iperemici e ipertrofici c’ha fatto!!
    Ma si pole andà avanti cosi? Giuro che il prossimo camilliano che incontro, ammesso che ne esista ancora qualcuno, lo mangio con i panni addosso.
    Ma va a dà la via…dicono a Milano.
    So un pochino incazzato? Si sente?

  • Ormai siamo così nauseati delle vicende estive del Grifone, che leggendo le cronache della stampa locale saltiamo a piena pagina quella riguardante le vicissitudini della società biancorossa. Non riesco a capire, personalmente, come Camilli, se vuole vendere il Grifone, non riesca a trovare acquirenti; cosa che invece riesce nelle altre piazze…………

  • Questo silenzio è da lèggere o da leggèra ( da leggèrezza) ? Camilli se è all’estero lo è sia per la Viterbese
    che per il Grosseto. Si fanno i conti di quanto ha dato e di quanto ha ricevuto. Bene se si considerano tutte le offese fatte ai grossetani molti dei quali lo hanno ricambiato con manifestazioni di stima e affetto penso che sia l’ora che chieda scusa perchè è in debito con loro

    • il Sig. camilli che si scusa… certo potrebbe nevicare a luglio all’Alberese, potrebbero finire la Siena-Grosseto entro Natale

  • La pazienza e’ finita da un pezzo. Questo ci sta prendendo per i fondelli, non si può più sopportare un soggetto che ci insulta e ci deride, in qualsiasi altra piazza sarebbe stato mandato via da quel di’. I maremmani sono persone civili, forse questo personaggio da noi ha più da imparare che da insegnarci in quanto a educazione e rispetto per gli altri. Abbiamo accettato per anni le sue stravaganze nel bene e nel male, siamo grati per quello che ci ha dato, ma ora è arrivato il momento di dire basta vada come vada!

  • Meno male che c’e’ Yuri! Articolo chiaro, semplice, con notizie VERE e che non creano false illusioni.
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: