Promozione

Brutta sconfitta per l’Albinia. Il Chiusi passa 3 a 1

Nella foto lo storico capitano dell'Albinia Sgherri

CHIUSI. Esce sconfitta per 3-1 nel big match di Chiusi l’Albinia al termine di una partita difficile che si mette subito male: al primo minuto di gioco Sgherri atterra Dongarrà in area di rigore, il direttore di gara fischia il penalty ed è lo stesso attaccante a realizzare il goal su calcio piazzato. I maremmani rispondono in maniera rabbiosa e tentano di forzare le maglie della difesa senese con Lorenzini, particolarmente sfortunato quando si vede respingere dal palo una bella conclusione.

Gli sforzi della compagine albiniese vengono premiati quando è da poco passata la mezz’ora del primo tempo: è lo stesso ex calciatore del Grosseto a servire Nieto che conclude a rete per l’uno a uno.

L’Albinia potrebbe anche passare in vantaggio pochi minuti più tardi grazie ad un calcio di rigore che viene però fallito da Nieto ed il risultato di 1-1 rappresenta la migliore fotografia dei primi 45 minuti. Il match cambia volto nella ripresa e si fa fosco per la squadra della frazione orbetellana quando il senese Muccifori raccoglie una ribattuta della difesa sparando all’incrocio dei pali la fucilata che regala il sorpasso al sodalizio chiusino. A pochi minuti dal novantesimo un nuovo penalty viene fischiato in favore del team di casa e nell’occasione viene espulso l’albiniese Sgherri: il calcio piazzato non viene trasformato e l’Albinia può continuare a sperare nel miracolo.

Con l’espulsione di Lorenzini e la rete del 3-1 in favore dei biancorossi le speranze albiniesi si spengono, lasciando spazio alla soddisfazione del redivivo Chiusi che con questo successo riapre la lotta salvezza raggiungendo i maremmani a quota 11 punti in classifica.