Connect with us

Hockey

Hockey, il CP Grosseto vince 4 a 2 contro l’Engas Vercelli, Paghi: “Risultato poteva essere più rotondo”

Edilfox Grosseto-Engas Vercelli 4-2
EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Paghi, Franchi, Cabella, Biancucci. All. Federico Paghi
ENGAS VERCELLI: Verona, Pasciullo; Sisti, Moyano, Mattugini, Tataranni, Brusa, Zucchetti, Maniero. All. Sergi Punset.
ARBITRI: Ulderico Barbarisi e Francesco Stallone.
RETI: nel p.t. 11’26 Zucchetti (V), 18’47 Nacevich (G), 20’05 Paghi (G), 24’17 Franchi (G); nel s.t. 5’21 Mount (G), 20’28 Tataranni (V).
NOTE: espulso Zucchetti (V) a 2’53 del p.t. Espulsione temporanea (2’) Cabella nel p.t.

L’Edilfox Grosseto torna alla vittoria davanti al pubblico amico della pista Mario Parri di via Mercurio a spese dell’Engas Vercelli, al termine di 50’ non facili, nel corso dei quali è stata decisiva la voglia del Grosseto di dimenticare le due sconfitte di Forte dei Marmi. Il Vercelli, che sull’2-1 ha dovuto rinunciare a Zucchetti, espulso dall’arbitro Barbarisi, è riuscito a limitare il passivo solo grazie ad una serie di opportunità non finalizzate dai giocatori di casa.

La prima occasione del match capita nella stecca di Nacevich, che raccoglie al volo un passaggio dalla destrs di Saavedra, ma il  suo tiro al volo viene fermato da Verona. Con il passare dei minuti il Grosseto crea un maggior numero di occasioni, ma i piemontesi si rendono pericolosi in contropiede con Moyano e Zucchetti. All’11’ un “alza e schiaccia” di Saavedra avrebbe meritato miglior fortuna. Al 12’ il Vercelli passa improvvisamente in vantaggio con un tiro di Matteo Zucchetti che buca la difesa e entra in rete. L’Edilfox si riporta subito in avanti, ma il tentativo di Mount finisce a lato, mentre Franchi si vede negare la rete da Verona. L’Edilfox attacca ma senza riuscire a trovare il pareggio. A 7’45 arriva l’occasione più ghiotta con Saavedra che in una mischia sotto porta manda la palla sul palo. Il meritato pareggio locale arriva a 6’13 con Nacevich che fa secco il portiere ospite sul preciso servizio dalla destra di Mount. Passa un minuto e mezzo e il Circolo Pattinatori la ribalta con una precisa punizione di prima (concessa per un fallo su chiara azione da rete) messa a segno da Paghi a 4’55. A 4’ esatti dalla conclusione del tempo Menichetti para una punizione di prima di Tataranni. A 2’53 la partita si riscalda: l’arbitro Barbarisi estrarre prima un blu, poi il rosso a Zucchetti che fa prima un fallo su Cabella e poi lo colpisce a gioco fermo. Lo stesso Cabella viene sanzionato con un blu. Paghi si fa però parare due volte la punizione di prima. A 43 secondi dalla fine Franchi fissa il punteggio sul 3-1, riprendendo un tiro che Verona gli ha deviato. Nella ripresa Mount fa volare il Grosseto sul 4-1 sulla punizione concessa per il decimo fallo dei piemontesi. L’Edilfox è padrona del campo ma, vuoi per le parate di Verona in serata di grazia, vuoi per alcuni errori, non riesce a sferrare il colpo del ko. Gli ospiti provano ad accorciare, ma Menichetti si supera su Tataranni, che riesce comunque a 4’32 a siglare il 4-2. Menichetti con una bella parata però nega all’esperto bomber di Matera il gol sulla punizione di prima a 3’29 dalla sirena. Il Grosseto controlla e porta a casa un successo che vale il sesto posto solitario.

I risultati della 20ª giornata:Edilfox Grosseto-Engas Vercelli 4-2, Matera-Tierre Montebello 2-3, Wasken Lodi-Gamma Sarzana 3-1, Teamservicecar Monza-Telea Sandrigo 1-4. Domenica: Ubroker Bassano-Why Sport Valdagno, Trissino-Bidielle Correggio. Mercoledì 9: Galileo Follonica-GDS Forte dei Marmi.

La classifica: Trissino 52; Lodi 44; Forte dei Marmi 40; Follonica e Bassano 38; Grosseto 30; Vercelli e Sarzana 29; Valdagno 27; Montebello 23; Sandrigo 17; Monza 15; Correggio 11; Matera 0.










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x