Maremmani subiscono doppia rimonta: Cuoiopelli-Grosseto 2-2

CUOIOPELLIGROSSETO 2-2

CUOIOPELLI: Morini; Rossi, Botrini, Mancini Scaramelli (15’ st Benelli); Caciagli (20’ st Guidi), L. Morelli (32’ st Giani), Niccolai (44’ st Donati); Pirone. Andreotti, Bencini (38’ st Ceceri ). A disposizione: Licciardi, Benelli, Ceceri, Donati, Giani, Guidi, Vitali. All. Cipolli.
GROSSETO: Cipolloni; Del Nero (41’ st Salvestroni), Ciolli, Mesinovic, Sabatini; Borselli, Gorelli, Berretti; De Carolis (29’ st Bartalucci), Vegnaduzzo, Nigiotti. A disposizione: Nunziatini, Cosimi, Salvestroni, Coli, Lazzerini, Bartalucci, Bicocchi. All Consonni.
ARBITRO: Martini di Valdarno (Nasca, Callari).
RETI: 3’ Berretti, 45’ Vegnaduzzo, 22’ st Guidi, 47’ st Ceceri.
NOTE: espulso al 43’ st Andreotti per condotta violenta; ammoniti Pirone, Berretti, Nigiotti, Botrini, Del Nero, Mancini, Guidi; angoli 7-3; recupero 1’, 4’ st.

SANTA CROCE – Il Grosseto torna con un punto ma si mangia le mani per non aver completato il blitz. In vantaggio di due reti i biancorossi si fanno rimontare nella ripresa subendo come non mai su ogni palla inattiva.

Alla prima occasione passa in vantaggio il Grosseto con l’esecuzione al 3’ di Berretti dal limite dell’area. Il regista dei biancorossi calcia sopra la barriera e batte Morini che in tuffo tocca solamente. Risposta immediata della Cuoiopelli da calcio d’angolo, riceve in ara Rossi che ha tempo di stoppare e calciare a botta sicura, Cipolloni si accartoccia sulla destra e stoppa il tiro. Al 10’ proteste vibranti dei locali per un duello in area fra Mancini e Ciolli, l’arbitro giudica l’azione regolare. Al 13’ Borselli va al tiro dalla distanza blocca Morini. Non ha migliore fortuna la girata da fuori area di Vegnaduzzo che termina oltre la traversa.

Si supera Cipolloni su Niccoli, respingendo col corpo sul tiro in corsa del numero sette. Il Grosseto stringe i ranghi soffre sulle accelerazioni dei padroni di casa e protegge il vantaggio, quando s’intravede il tunnel degli spogliatoi raddoppiano i ragazzi di Consonni. Colpevole del raddoppio il portiere Morini che si lascia scivolare dai guantoni un comodo cross, lì davanti alla porta non si lascia scappare l’occasione Vegnaduzzo che immediatamente tocca in fondo alla rete.

Nella ripresa il copione non cambia. Il Grosseto soffre meno del primo tempo ma la Cuoiopelli trova il gol sul sesto corner battuto come sempre da Morelli, in area la palla viene raccolta dal neo entrato Guidi che si gira e scarica in porta il 2-1. Al 25’ sfortunatissima rovesciata di Vegnaduzzo che si produce sul cross di Del Nero in una bicicletta impeccabile che batte sul palo interno alla sinistra di Morini e torna in campo.

Cuoiopelli che scampato il tracollo prova a la rimonta e ci va vicina al 36’ quando Pirone di testa supera Ciolli e pizzica la parte superiore della traversa. Resta pure in dieci la Cuoiopelli al 44’ per una gomitata del centravanti Andreotti colta dal secondo assistente, ma la formazione dei Santa Croce sull’Arno trova ugualmente il 2-2 ancora con un pallone buttato in area da calcio piazzato con una seconda palla ancora una volta presa dei locali che battono con Ceceri in mischia. Esplode di gioia il Libero Masini per il pareggio raggiunto in dieci. Il Grosseto protesta per il fuorigioco non ravvisato e si fa sfilare due punti pesanti nella corsa alla vetta.

29 Comments
  1. ser 2 anni ago
    Reply

    una squadra che mira alla testa della classifica non si fa rimontare due gol in undici contro dieci.
    qui è questione di giocatori

  2. Bailon 2 anni ago
    Reply

    Rimontati di due goal, ancora un pareggio nel recupero come a Castelnuovo, con l’aggravante della superiorità numerica. La corsa finisce qua, avevo già detto che i bonus erano finiti.
    7 punti al Sangimignano che viaggia come un treno e non prende mai goal non glieli ribecchi più, nemmeno se vinci là, cosa che oggi è assai poco realistica.
    Cominciamo a pensare a Coppa Italia e playoff, da affrontare evidentemente con giocatori nuovi perchè il fallimento di questa rosa dopo 14 giornate è un dato di fatto

  3. Dario 2 anni ago
    Reply

    Per quanto mi dispiaccia però è giunto il momento di esonerare Mr Consonni che in tutti questi mesi non è riuscito a dare alla squadra un piglio aggressivo e un gioco.

    • BlackEagle 2 anni ago
      Reply

      2-0 fuori casa nel primo tempo, nel secondo soffre meno ma si fa rimontare?? Pazzesco.
      Certo le assenze sono tante e tutte di qualità .. Ma è la seconda volta.. Non credo che si possa riacciuffare il Sangimignano.. Vince praticamente sempre.. L’unica è pensare al secondo posto e ai playoff

  4. grifos 2 anni ago
    Reply

    Pazzesco prendere gol con l’ avversario in 10!!!volevi pareggiare l’ hai fatto…tabellina rispettata quindi posto conservato peccato che molto probabilmente il primo posto se n’è andato!!!!!

  5. Bailon 2 anni ago
    Reply

    Dispiace da morire dare contro ad un progetto che resta comunque il meglio che potessimo sperare di avere, però ormai i fatti dicono che questa stagione è un fallimento. E’ iniziata male dalla Coppa Italia col Piombino, è iniziato storto il campionato quando non sapevamo di affrontare la corazzata, e onestamente mai si è avuta l’impressione di essere la prima della classe, eccezion fatta per la parentesi Invernizzi che per nostra sfortuna è durata solo 4 partite. Non vincere un campionato di Eccellenza lungo 30 partite resterebbe una impresa memorabile

    • Sesto 2 anni ago
      Reply

      L’impresa memorabile sciaguratamente è già nei fatti. Bisognerebbe vincere a San Gimignano e poi sperare in ripetute battute d’arresto da parte della capolista, mantenendo oltretutto un ruolino di marcia stratosferico…insomma fantascienza allo stato puro, stando a quanto visto fino adesso. Non so francamente come funzioni la faccenda della Coppa Italia e degli eventuali playoff, ma immagino che siano roba estremamente aleatoria e remota. Vale quindi la pena di correre ai ripari con il mercato invernale? Prenderà la decisione di operare in questo senso la dirigenza/proprietà? Per quanto mi riguarda sono molto ma molto scettico.

  6. Pe 2 anni ago
    Reply

    La scelta di tenere fuori cosimi migliore in campo domenica la dice lunga.
    Pareggio che è uguale a sconfitta per come maturata. E ci hanno anche picchiato.
    Almeno verrà rispettata la tabellina del 7. Per ora -7

  7. fabrizio fabbrini 2 anni ago
    Reply

    Troppo treni persi …..L’organico del Grosseto è stato sopravvalutato. ………..manca il carattere e la mentalità vincente…………e anche l’allenatore………..

  8. Sesto 2 anni ago
    Reply

    Game over. Se l’obiettivo era vincere il campionato – è inutile che ci raccontiamo barzellette – possiamo metterci il cuore in pace. D’altra parte oggi ancora una volta la squadra ha dato prova di scarsissima personalità, di incapacità a chiudere le partite e gestire il risultato, quindi è ridicolo patetico pensare che si possano recuperare 7 punti su una squadra che marcia come un rullo compressore. Nessuno avrebbe voluto ed immaginato che già un mese prima della fine dell’anno avessimo compromesso tutto, ma tant’è. Secondo me, stando così le cose, non si cercherà neppure di rinforzare l’organico, né del resto avrebbe molto senso. Rimangono solo una grande tristezza ed un’ enorme delusione.

  9. Gino63 2 anni ago
    Reply

    Nessuno ci ridara la samp e il chievo ma mi domando il gavorrano torna in d il grosseto purtroppo vale l eccellenza perché non si sono unite le forze e creato una squadra unica cercare di rimanere il lega pro.che senso ha tutto questo?basta io chiudo qui

  10. ANGELO61 2 anni ago
    Reply

    Oggi abbiamo sprecato un’occasione d’oro, abbastanza fortunosamente in vantaggio di due gol contro la migliore squadra vista fino ad oggi, ci siamo fatti rimontare come polli proprio quando sembrava avessero mollato. Noi squadra senza gioco e senza palle. Almeno tre elementi da mandare a casa, allenatore compreso.

  11. Fabio 2 anni ago
    Reply

    Siete troppo pessimisti.
    Mancano 16 gare e tutto può succedere. Rientrando Invernizzi e qualche nuovo innesto possiamo recuperare ancora. Vedrete che anche il San Gimignano avrà la sua crisi.
    Basta crederci.
    Non mi sono piaciute le scene finali ( io c’ero) . E’ evidente che siamo il Grosseto e dovunque andiamo ce ne fanno di tutte ! Si sapeva, per questo dobbiamo essere sempre tranquilli, mai rispondere alle provocazioni. Il verdetto del campo va accettato e punto.
    Forza ragazzi ora più che mai !
    Forza Grifone

    • Lupo1912 2 anni ago
      Reply

      Fabio anch’io la penso come te, con Boccardi ed Invernizzi siamo tutta un’altra squadra.
      È chiaro che oggi siamo tutti delusi e scoraggiati.
      Passato questo momento con dei rinforzi mirati dobbiamo riprendere la corsa, alla fine vedremo cosa dirà la classifica, se ci dara’contro c’è la strada dei play-per e quella della Coopa Italia, alto che smobilitare!

    • Yuri Galgani 2 anni ago
      Reply

      Fabio,
      c’eri e sai bene che il Grosseto è stato provocato.
      Basta rivedere le immagini.
      Il parapiglia finale l’ha scatenato proprio il loro capitano, che era uscito e dopo il 2 a 2 si è messo a provocare.
      Leggerai, poi, altro sull’accoglienza riservata a noi della stampa.

  12. max 2 anni ago
    Reply

    oggi abbiamo dato ulteriore prova che non siamo una grande squadra. non è ammissibile farsi rimontare due gol in questo modo. con piombino e cuoiopelli abbiamo buttato al vento 3 punti.
    Ritengo che a questo punto che anche Consonni sia a fine corsa-
    Anche la società è responsabile,visti i tanti infortuni se c’è la volontà di vincere si poteva intervenire (vedi Lombardi del Gavorrano),Ma solo con i proclami non si vincono i campionati

    • Yuri Galgani 2 anni ago
      Reply

      Lombardi del Gavorrano è stato contattato, te lo garantisco al 100%.
      Il fatto è che il giocatore mentre ha dato la disponibilità a trattare, dall’altra aveva già trovato un accordo con un altro club.
      Simone Ceri era interessato eccome al giocatore, ma i matrimoni si fanno (se si è convinti) in due.
      Da questo punto di vista, il club ha fatto il massimo.
      Vale lo stesso discorso per gli ingaggi di gente come Vegnaduzzo (già a 10 reti) e di Invernizzi.

  13. max 2 anni ago
    Reply

    Ma siamo sicuri che la società vuole vincere il campionato?

    • grifos 2 anni ago
      Reply

      Guarda a questa Società non si può proprio imputare niente altrimenti ci dimentichiamo come eravamo l’ anno scorso e quali sono stati i presupposti. I Ceri si sono frugati in tasca ed al contrario di molti imprenditori nostri concittadini hanno ricreato da zero una società seria e con organizzazione professionistica, senza fare promesse.Altro discorso è quello tecnico perchè va bene avere delle assenze ma farsi recuperare due gol, e non è la prima volta che accade, in una partita così importante non è concepibile.Se perdi e gli altri sono superiori pace ma noi abbiamo fatto diventare il Real Madrid il Poggibonsi ed il Piombino.

    • Sesto 2 anni ago
      Reply

      Comunque sia, che lo voglia o no, ora il problema è risolto.

    • Yuri Galgani 2 anni ago
      Reply

      No, si diverte a partecipare, buttando soldi e guardando vincere gli altri! 🙂 🙂 🙂

  14. Wishmick 2 anni ago
    Reply

    Si ricomincia con i soliti commenti disfattisti come tutti gli anni…..oramai il LEITMOTIV del tifoso grossetano!! E basta con questi discorsi, la società ci ha tirato fuori nuovamente dalla merda che oramai ci accompagna da anni e sta facendo di tutto e di più per riportare in alto il Grifone…..il campionato è ancora lungo e nel girone di ritorno si vedrà chi sarà in testa a fine campionato, naturalmente la rosa è da rinforzare tecnicamente,tatticamente e mentalmente però c’è del buono e sono certo che verrà fuori….basta ricordare il campionato del Roselle dello scorso anno e vedere come è finita al termine del campionato, quindi invece di versare lacrime e piangersi addosso e dare contro alla società RIMBOCCHIAMOCI LE MANICHE e stiamo il più possibile alla società ed alla famiglia CERI

    • Lupo1912 2 anni ago
      Reply

      Wishmick ha ragione da vendere, restiamo tutti compatti ed uniti e sosteniamo incondizionatamente la famiglia Ceri, ricordiamoci che hanno ricreato l’ us Grosseto ed hanno un programma serio e concreto da portare avanti (vede l’articolo odierno di questa testata relativo all’approvazione del progetto sul centro sportivo)
      Per quanto riguarda l’aspetto sportivo oggi abbiamo sciupato un’occasione d’oro, ma il campionato non finisce il 29 Novembre ed abbiamo il DOVERE d’insistere perché un periodo storto lo può avere anche il San Gimignano ed in quel caso dovremo essere pronti ad approfittarne.

  15. C1 2 anni ago
    Reply

    Chissà, forse concordo con Max.
    Se non si vince il campionato …… o ci ripescano per la serie D, o da Viterbo succede qualcosa, o si rimane per anni in eccellenza.
    Ancora non capisco il perché la società non ha fatto nulla per avere (come sembrava certa) la serie D ? Non credo alla teoria di ripartire dall’eccellenza per ricreare con le vittorie (???) una tifoseria unità; e se fosse perché la D senza il previsto aiuto degli imprenditori locali ( tutti già spariti ?) è troppo
    onerosa ?
    Intanto la strada è sempre più in salita. Povero vecchio caro Grifone

    • Yuri Galgani 2 anni ago
      Reply

      La certezza del ripescaggio in Serie D è una leggenda.
      La domanda di ripescaggio poteva essere presentata, ma non c’erano certezze in merito.

  16. Ansasuu 2 anni ago
    Reply

    Questo Grosseto con il Roselle prendeva 3 pere e le buscava.
    Perché? Il manico!

  17. Gino63 2 anni ago
    Reply

    Povera grosseto

  18. Alfio 2 anni ago
    Reply

    Secondo me oggi la squadra ha giocato decisamente meglio di altre volte, il problema è che la Cuoiopelli ha dato l’impressione di essere più forte, soprattutto a centrocampo. Anche sul 2-0, non abbiamo mai avuto il gioco in mano, anche perché purtroppo un gioco ancora non lo abbiamo !!

    Nei vari commenti ho sentito parlare di programmazione. … a me sembra che la società sia partita senza un programma, navigando a vista, con scelte poco ragionate, infatti è stato scelto un allenatore senza esperienza (torno a ribadire che Gigi aveva allenato solo nelle giovanili e mai ha avuto a che fare con giocatori adulti) e sono stati acquistati un insieme di buoni giocatori, però male assortiti nei vari ruoli (abbiamo solo 2 difensori veri: Ciolli e Mesinovic, un solo incontrista: Gorelli e un solo centravanti: Vegnaduzzo) in caso di assenza di qualcuno di questi non esiste un sostituto naturale. Mi chiedo chi ha fatto queste scelte…. (il mister ? La società? … ) Inoltre ci sono molti (forse troppi) giovani, che quando vai a giocare in campi “caldi” come quello di oggi, è normale che siamo in difficoltà, ma la colpa non è loro…

    Nei vari commenti ho sentito parlare di assenze… purtroppo fanno parte del gioco, nell’arco del campionato tutte le squadre accusano assenze importanti, l’unico dubbio che mi viene è che sia stata sbagliata la preparazione, possibile che solo il Grosseto abbia tanti giocatori così fragili…

    Nei vari commenti ho sentito paragoni con il Roselle….. vorrei ricordare che lo scorso anno il Roselle vinse col Cuoiopelli 2-0 in trasferta e 4-0 a Roselle… e questo dice tutto.

    Nei vari commenti ho sentito parlare di Consonni al capolinea…. credo che se continua così il panettone non lo mangia, ma sia chiaro che la colpa non è tutta sua, anche chi lo ha scelto deve riflettere parecchio.

    Infine nei vari commenti ho letto di campionato finito…. non credo che il campionato sia finito, ma credo che sarà durissima, non tanto per gli avversari (non vedo nel San Gimignano un rullo compressore) quanto per la pochezza di noi stessi. Purttoppo per il momento siamo una squadra senza gioco è senza identità. A mio avviso ci vogliono almeno quattro pezzi da novanta …

    • Sesto 2 anni ago
      Reply

      Siamo a fine novembre, quindi è evidente che il campionato è tutt’altro che finito. Quella che è finita – al netto delle fantasie e delle illusioni di un certo tipo di tifosi – è la speranza di vincere il campionato. Se poi si vuole ragionare su altri obiettivi (sempre che abbia un senso farlo), questo è un altro discorso.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW