Connect with us

Grosseto Calcio

Iscrizione Grosseto: vivi il live con noi. Alle ore 9,30 prenderà inizio la riunione in Lega Pro

Published

on

Ore 17.45 Praticamente è finita! L’amministratore unico, Luciano Cafaro, ormai è tornato a Grosseto e pare proprio che non abbia depositato l’iscrizione né la fideiussione. A meno di uno scherzo di pessimo gusto, l’Unione Sportiva Grosseto sta per scomparire dal panorama professionistico nazionale dopo 13 stagioni consecutive  (2 in C2, 3 in C1, 6 in B, 1 in Prima Divisione e 1 in Lega Pro).

Ore 16.25 Attese per domani le prime mosse del Comune di Grosseto. Da ieri, bocche cucite in Piazza Duomo. Probabile una conferenza stampa da parte del sindaco Bonifazi e del suo vice Borghi o di almeno uno dei due. Intanto, tifosi biancorossi delusissimi.

Ore 14.30 Ancora non c’è nessuna traccia dell’iscrizione al campionato dell’Us Grosseto.

Ore 11.30 L’Us Grosseto ha fatto partire da poco la disdetta della convenzione che regolava i rapporti col Comune di Grosseto. Si tratta di un ulteriore segnale di chiusura da parte di Camilli.

Ore 11.20 Aria di dismissione nella sede unionista. Pronta a lasciare anche la bravissima segretaria, Chiara Zuppardo.

Ore 10.33 Tra i vari addetti ai lavori continua a prevalere l’incredulità per la situazione del Grosseto, club sano che rischia di scomparire dal professionismo per motivi che solo Camilli conosce. Una pugnalata che nessuno, in città, riuscirebbe ad accettare. Infatti, le giustificazioni addotte dal patron unionista sono state e sono né più né meno quelle di sempre. Secondo le voci raccolte da Gs, poi, Luciano Cafaro potrebbe addirittura essere andato a Firenze senza neppure la documentazione per l’iscrizione, fatto che confermerebbe quanto dichiarato da Camilli.

Ore 9,00. Ci siamo. Inizia il giorno decisivo per il futuro dell’Us Grosseto. Alle ore 9,30 prenderà inizio la riunione in Lega Pro che si annuncia caldo non solo per il Grifone. Si potrebbe sancire anche il destino del presidente, Macalli.

Ore 23,52. Ultimissime indiscrezioni, nonostante le dichiarazioni del presidente Camilli, lasciano ancora campo ad un epilogo positivo.

Ore 23,25. GrossetoSport sarà domani mattina a Firenze per seguire direttamente dall’esterno la riunione di Lega Pro. Vi racconteremo rumors ed impressioni.

Ore 22.55. Domattina l’amministratore unico unionista, Luciano Cafaro, andrà a Firenze. Ufficialmente per partecipare all’Assemblea di Lega sul Bilancio. Solo per quello? Perché se il club non verrà iscritto?

Ore 22.10 <<Il milione e mezzo di aprile? Lo ho messo perchè sono una persona per bene e non lascio i debiti a giro. Anche il Rimini quando non si è iscritta aveva i conti a posto, ma poi ha detto basta e io faro uguale>>.

Ore 21.45 Si mette davvero male. Dalle informazioni raccolte, non è stata ancora fatta richiesta di fideiussione alla Banca della Maremma. Le speranze si stanno assottigliando drasticamente.

Ore 21.32 <<Dico basta a Grosseto e a Viterbo il calcio mi ha schifato. A Grosseto ho trovato difficoltà con l’amministrazione locale. Ho spedito un mese fa la lettera al sindaco tramite e-mail e non mi ha neanche risposto. Questo è il rispetto che hanno per me!>>.

Ore 21.05 <<Basta domani si chiude tutto, vedremo che succede. Vedremo che cosa farà l’amministrazione locale. Spero che il Grosseto possa ripartire dall’Eccellenza se ci sarà mai un imprenditore che voglia farlo. Io dico stop, ci sono stato quindici anni e mi hanno rubato la Serie A. Era meglio se la finivo a Livorno (dopo il 4 a 1 nella semifinale di ritorno dei play-off per la promozione, ndr)>>.

Ore 21,00 Abbiamo raggiunto telefonicamente il presidente Piero Camilli che ha tuonato contro l’amministrazione comunale e una determinata stampa.

Ore 20,00 Camilli sta ribadendo a giornalisti e addetti ai lavori che non tornerà sui suoi passi e che non iscriverà la squadra.

GROSSETO. Si gioca la partita più importante della storia biancorossa. Mancano meno di 23 ore alle 19 di domani, termine ultimo per l’iscrizione al campionato di Lega Pro. Noi seguiremo l’evento con tutte le notizie, impressioni e rumors.

di Fabio Lombardi e Yuri Galgani

Advertisement
62 Comments

62 Comments

  1. Butterò 70

    29 Giu 2015 at 20:15

    Ma lasciate perde ragazzi…tempo perso….ha deciso da tempo di finirla qua.

  2. il tranche

    29 Giu 2015 at 20:27

    Io spero sempre altrimenti ne prenderò atto e farò le mie valutazioni della persona. Ma finché c’e vità c’è speranza

  3. Alberto

    29 Giu 2015 at 20:28

    La bella favola forse è’ al suo epilogo.Ma io continuo a sperare,mi auguro che l’attesa non sia vana.A Grosseto tutto finisce malamente.A meno che il sipario si riapra improvvisamente e vada in scena una ulteriore commedia più bella del mondo.Comunque vada,grazie Comandante per tutto quello che ci hai dato.

  4. Fabio

    29 Giu 2015 at 20:38

    Ragazzi stavolta è finita davvero.
    L’ultima speranza è che stanotte ripensi ai momenti magici passati con noi e che lasciare così non è certo la cosa migliore.
    Che cosa è servito tutto il passato? io ricordo che avevi detto: non lascerò senza garantire un futuro!

  5. massimo

    29 Giu 2015 at 20:44

    Finalmente il suo piano si è completato. Nella mérda ci ha preso e nella mérda ci hai riportato. Bravo Camilli rimarrai nella storia. Ora spero però che tu non metta più piede in maremma. ADDIO!!!!!!!

  6. piede

    29 Giu 2015 at 20:50

    e ci penserà Renzi…beeiii!

  7. start

    29 Giu 2015 at 21:17

    lascerà tutto,gr vt……ma se dovesse tenere solo la viterbese,la farebbe proprio schifosa

  8. eco

    29 Giu 2015 at 21:21

    Prima di chiudere PAGA…I TUOI tesserati…

  9. tifoso

    29 Giu 2015 at 21:24

    Cmq grazie anche all’amministrazione comunale… ha fatto si di non aiutare mai il grosseto. Andando sempre contro qualsiasi cosa Camilli voleva fare! Se veramente il grosseto sparira’ dai professionisti, e’ anche colpa vostra… ma d’altronde nn sperate altro, x voi il grosseto in lega pro o in serie B e’ solamente un peso. Grazie comandante x quello che hai potuto fare a grosseto, spero che veramente nn lasci il calcio,ma che tu vada in una citta’ che ti porti rispetto ( in primis le istituzioni), xche’ la citta’ di grosseto nn ti merita!

  10. buttero 70

    29 Giu 2015 at 21:29

    Come Attila….dove passa non cresce piu’ l’erba…..mi dispiace, davvero un brutto epilogo….

  11. max

    29 Giu 2015 at 21:46

    Che sparisca! !!

  12. Xy

    29 Giu 2015 at 21:47

    L’amministrazione doveva e poteva fare di piu’….

  13. marco g.

    29 Giu 2015 at 21:51

    Ma se sono anni che non c’e’ un’amministrazione…………

  14. buttero 70

    29 Giu 2015 at 21:54

    Domandona: valeva la pena sfiorare la serie A e poi veder morire l’ US Grosseto 1912 ripartendo da non si sa’ dove ???…A voi la risposta….

  15. il tranche

    29 Giu 2015 at 21:58

    Vediamo tutti sto fenomeno che parlano male di Camilli se vengono allo stadio dopo fenomeni e basta mi fate tristezza hahaha

  16. max

    29 Giu 2015 at 21:59

    basta con la storia che la colpa è di qualcun altro

    è solo sua!!!

    sarà ricordato come il personaggio che ha fatto sparire US GROSSETO

    • danielerizzi1982@hotmail.it

      29 Giu 2015 at 22:22

      sono pienamente d’accordo con max. Ma non doveva regalare il Grosseto. ora per ripicca preferisce farlo sparire…spero d’avvero che cambi idea ,dando la possibilità concreta di vendere la società, no con il solito vendo non vendo che allontana anche i possibili interessati e poi a 20 giorni dall’iscrizione , quando ormai i giochi sono fatti non iscrivere la squadra e distruggere il Grosseto. se cosi farà deve e ripeto deve essere ricordato come una persona di me….. premetto io l’ho sempre rispettato e appoggiato.

  17. il tranche

    29 Giu 2015 at 22:00

    Vediamo ora cosa si inventa questa amministrazione h ahahah come siamo messi male a Grosseto mamma miaaaaa

  18. leone

    29 Giu 2015 at 22:24

    Camilli spara a zero su amministrazione e parte di stampa,poi punisce solo i veri tifosi.la non iscrizione fa felici solo i suoi nemici che sono la molla per questo assurdo gesto o meglio la scusa per scappare.come sindaco camilli dovrebbe ben sapere che ai tempi di oggi i comuni non possono avere tanti margini di azione dovendo rispondere a problemi più importanti del calcio.ciò rende ancora più evidente la presa in giro alla gente per poi essere all ultimo momento il salvatore della patria

  19. marco g.

    29 Giu 2015 at 22:25

    Quale amministrazione????? 😀 😀 😀

  20. Ciao

    29 Giu 2015 at 22:32

    Vattene!…..

  21. Au

    29 Giu 2015 at 22:36

    Ragionate: ma un amministrazione comunale con tutti i problemi che ci sono cosa dovrebbe fare? Camilli non lo regalava il Grosseto? Allora perche’ non lo fa’?? Piero chiacchera bene e razzola male…se ci fa sparire la colpa e’ esclusivamente SUA!!

  22. eco

    29 Giu 2015 at 22:38

    Non vuole debiti a giro..???? Speriamo domani li saldi i DEBITI. …

  23. Ciao

    29 Giu 2015 at 22:39

    Ma nn capite ke gli date soddisfazione a morirgli dietro?????
    ….etc etc…..ma nn vi sentite umiliati???? BASTA!
    …..ke ritorni al suo paesello……..!

  24. Andrea

    29 Giu 2015 at 22:51

    Se così dovesse finire, il presidente più glorioso della storia se ne va nel modo peggiore possibile!

  25. 20000

    29 Giu 2015 at 22:58

    dai, qui su questo sito girano dirigenti di squadre provinciali in grado di trovare in un attimo anche 20mila euro, e’ un inizio per una nuova vita… Beiiiii

  26. Fabio

    29 Giu 2015 at 23:11

    L’umiliazione non è Camilli, ma il fatto che una città come Grosseto, nel calcio (ma purtroppo non solo) non ha alternative! Ovvia si torna dove ci meritiamo! Ma perché, da grossetano in esilio, deve sempre finire così?

  27. marco g.

    29 Giu 2015 at 23:15

    Se il club non si iscrive che cacchio ci va a fare a questa assemblea?sarebbe tempo inutilmente perso……..

  28. francy

    29 Giu 2015 at 23:29

    Volevo sapere perché “eco” continua a dire che non ha pagato dei tesserati facesse i nomi di questi tesserati visto che per avere parere favorevole dalla covisoc ci vogliono le liberatorie

    • Aspettando......

      29 Giu 2015 at 23:47

      Francy, Grosseto è così non ti meravigliare, invece lo sai cosa, io x 15 anni sono stato presente mi sono divertito, il,peggio sarà per quelle persone che per una ragione o l’ altra non c’ erano

      • eco

        30 Giu 2015 at 00:27

        “Aspettando”…è così ,carta canta…fidati

  29. Ciao

    29 Giu 2015 at 23:38

    …..vedo ke tagli spesso le mie critike e nn lo fai cn gli altri ke ,spesso,sono piu’ tranchant ( sic)…..bravo! Hai visto ,pero’, quanto ti considera il tuo ( vostro…, x gli scriba di voce e di busto ….) Amico…?.

    • Fabio Lombardi

      29 Giu 2015 at 23:48

      Io non tolgo le tue critiche, ma le offese che sono gratuite solo quelle.

  30. Ciao

    29 Giu 2015 at 23:59

    Rileggiti il commento ke ho fatto prima ( w il Grosseto ,lo seguiro’anke se giokera’cn il Manciano,,,,,,)……dove sono le offese??????allora quelli ke gli danno della m,,,,,,…?.
    Sai qual’e’ il Tuo problema (….e nn solo il Tuo….) ke avete sempre avuto una fifa matta di Lui e nn avete avuto MAI il coraggio di contraddirlo…..,,!,
    Nn me ne frega se nn publikerai qst mio sfogo….cio’ke avevo da dirti ti e’ arrivato!, w il GROSSETO! Arrivederci e …grazie.

  31. buttero 70

    30 Giu 2015 at 00:20

    Cafaro a Firenze alla riunione di lega pro ?…forse perche’ prossimo uomo di fiducia nella Viterbese magari ripescata…..?..chissa’…

  32. Maurizio

    30 Giu 2015 at 07:56

    Per la cronaca CAFARO va a FIRENZE per ritirare la FIDEIUSSIONE della stagione 2014 .2015 .fimito tutto….

  33. Giovanni

    30 Giu 2015 at 07:56

    Sarebbe meglio che avesse fatto un po’ di autocritica e non dare sempre la colpa agli altri. Il Comune ha dato e molto dei soldi dei cittadini invece di riparare le buche della città o sistemare le scuole. Cosa credeva che il centro sportivo lo doveva fare il Comune e poi arrivava bellino bellino . Nella trasmissione del “biancorosso” di ieri sera hanno dato la colpa all’amministrazione che non ha fatto nulla per far fare degli investimenti a Camilli, lui non ha mai presentato progetti fattibili aspettava sempre che qualcuno facesse i lavori poi subentrava da padrone. Ha dato molto a Grosseto ma ha sbagliato moltissimo, quindi si comporti da signore senza fare accuse a destra e sinistra non ha sempre detto “io sono il padrone e decido io” che ritorni nelle “grotte” di Castro. C’era più gente allo stadio quando era nelle categorie regionali che adesso!!!!!!

    • Grifo1912

      30 Giu 2015 at 09:56

      Ricordo solo che la Provincia ha dato per anni 300 mila euro e che il Comune ha speso 5 milioni per adeguare lo stadio, ha lasciato lo stadio in esclusiva (vedi ostracismo al Gavorrano) e la pubblicita per quattro euro, ha speso fior di soldini per la sicurezza intorno allo stadio, la RAMA ha praticamente lavorato gratis, la Banca della Maremma ha scucito 250 mila euro all’anno e quant’altro. Lui voleva Grossetello con progetti, urbanizzazione e gestione aggratis. Voleva il mattatoio praticamente senza bandi o concorsi. Forse non è che voleva un po troppo? Il conosco molte persone, assolutamente lontane dal calcio, che sono inkazz per queste spese pazze del Comune e della Provincia per un giochino della palla meno importante di altre priorita. Un Comune che oggi non ha una lira deve pensare ad altre situazioni piu serie. Io sono un tifoso e sto male per questa situazione, ma cerco di ragionare come devevragionare un amministratore pubblico, che non puo subire ricatti da chi pretende con ougni sul tavolo di avere strada libera su ogni desiderio.

      • Tifogrifo

        30 Giu 2015 at 10:55

        Ma tutte queste informazioni così precise e dettagliate chi te le ha date? Le hai lette sui bilanci oppure te le ha riferite gente con l’interesse di far passare quelle che gli fa più comodo? Quando si dicono certe cose, ci vogliono le prove e non le chiacchiere da Bar! La Provincia i soldi li ha dati una volta sola (massimo due) e erano la metà di quello che dici tu. I soldi sono stati dati per una sponsorizzazione della Provincia di Grosseto, e ti ricordo che in quell’anni il Grosseto era in serie B e quindi in televisione e la terra di Maremma è stata sponsorizzata in tutta Italia! Quindi i soldi non sono certamente stati dati a fondo perduto! La spesa per lo stadio è una scelta dell’amministrazione comunale che poteva optare per soluzioni decisamente meno onerose! Bastava ad esempio prendere le strutture a noleggio invece di acquistarle. Inoltre lo stadio è della città, e non certo di Camilli! Quindi come si fa a dire che Camilli ha avuto tutto ciò! Che fa, smonta lo stadio e se lo porta a casa?? La Banca della Maremma ha dato soldi privati e non pubblici e lo ha fatto per pura convenienza. Prova a domandarti quanti correntisti in più ha guadagnato la Banca nei primi anni della serie B! E comunque si parla sempre di sponsorizzazione, ovvero di ritorno di immagine. La RAMA è stata regolarmente pagata fino all’ultimo centesimo. Il mattatoio gli era stato promesso per convincerlo a venire ad investire in Maremma quando ancora non aveva preso il Grosseto, salvo poi ritirare la proposta perché “a qualcuno” non andava a genio che un “forestiere” venisse a mangiare a Grosseto. Il COmune non deve regalare soldi, anche perché Camilli non ha bisogno di quelli, ma deve creare i presupposti per un investimento economico che vada a vantaggio della comunità. E’ stato recentemente approvato lo strumento urbanistico di Grosseto, il quale prevede tutta una serie di possibilità in favore di chi può investire sul territorio. Bastava aver previsto qualcosa anche per le strutture sportive legate alla prima squadra cittadina. Peccato che “i soliti” non lo abbiano permesso.

  34. nerone

    30 Giu 2015 at 08:04

    Era ora che ti levavi dalle pa…ogni anno c’è là con l’amministrazione comunale, ora a incominciato la stessa musica anche a viterbo.
    Ma perché non si guarda in casa sua?

  35. il tanche

    30 Giu 2015 at 08:51

    lasciamo stare francy questi non sono tifosi sono solo dei gufi che esistono da tutte le parti sono i perdenti nati che esistono in tutte le città a Grosseto ci sono di più , passano il tempo cosi visto che loro non sanno costruire nulla nella sua vità , sanno solo gufare e aspettano solo il momento giusto è ARRIVATO.
    PS PERO’ DAL COMANDANTE QUESTO NO NON MI SAREI ASPETTATO UN TRATTAMENTO COSI QUESTO NO

    • eco

      30 Giu 2015 at 09:18

      Sì lascia stare…intanto c’è chi aspetta il Dovuto !!!

      • Yuri Galgani

        30 Giu 2015 at 09:32

        Eco,
        spiegati meglio.
        Secondo le tue informazioni non sarebbe stato saldato quanto dovuto a dei creditori o a dei tesserati?
        Effettivamente la Covisoc ha bisogno della liberatoria dei tesserati per dare il proprio parere favorevole e tale assenso è arrivato.
        Ti ricordo che sei responsabile di ciò che affermi.

        • SILVANO

          30 Giu 2015 at 12:35

          Scusate, forse non sono dentro bene alle motivazioni di questo presunto abbandono da parte di Camilli, ma non potrebbe essere che non iscrivendo il Grosseto che dovrebbe ripartire….non so da quale categoria, con la rinuncia di qualche altra squadra, don Camilli non abbia notizie di un ripescaggio della Viterbese tra i professionisti?

  36. leone

    30 Giu 2015 at 09:18

    Ha ragione il tanche,dai cosiddetti banditi ti puoi aspettare di tutto e sei preparato ma da Camilli non puoi mai credere faccia sparire sue creature.questo è ciò che fa più male.almeno iscrivesse per mantenere la categoria

  37. eco

    30 Giu 2015 at 09:55

    Ti contattero in giornata , io parlo di tesserati

  38. Dilf

    30 Giu 2015 at 11:50

    Si farà la maglia con le palle magari bianco rosse!!

  39. max

    30 Giu 2015 at 12:21

    ricordate a quel Sig.re di Grotte che insieme alla disdetta della convenzione deve riconsegnare anche le chiavi dello stadio.

  40. squerez?

    30 Giu 2015 at 12:51

    qualcuno mi può spiegare che differenza c’è tra il non iscrivere la squadra alla Lega Pro e ripartire dai dilettanti ed il non cederla a qualche “bandito” che non prestava le giuste garanzie??grazie.

  41. Fabio

    30 Giu 2015 at 14:04

    Basta polemiche, Camilli non c’è più, cerchiamo di pensare al futuro.
    Il Grifone non era è non è dei Presidenti, ma dei tifosi.
    In questo momento la tristezza è immensa, ma non perché se ne è andato lui, bensì per la totale assenza di alternative. Spero tanto di sbagliarmi!

  42. Grifo88

    30 Giu 2015 at 14:37

    Ha rovinato in un giorno 15 anni di successi. Che Fenomeno…….

  43. Max

    30 Giu 2015 at 15:01

    Sarai ricordato allo stesso modo degli Anzidei!!!

  44. Nostalgia Canaglia

    30 Giu 2015 at 17:35

    Premetto che adesso, a “situazione in corso”, sono frastornato e travolto da ricordi ed emozioni di anni e anni.

    Io non so se riuscirò mai a considerare Camilli come anzidei (come molti stanno dicendo).. in fondo loro ci fregarono alla zittina, come i ladri che erano, lui sta agendo dopo aver dichiarato le sue intenzioni.

    Detto questo, Camilli ha la responsabilità di ciò che sta accadendo. L’ha deciso lui, e avrebbe potuto decidere altrimenti. Perciò ne è responsabile.

    Ma io credo che non possano e non debbano essere ignorate le responsabilità del tessuto sociale/imprenditoriale grossetano, che in tutti questi anni non ha mai prodotto un’alternativa a Camilli, una candidatura alla successione (Camilli stesso se ne è lamentato)
    E non perché si pensava che Camilli sarebbe stato eterno (solo un idiota può pensarlo), ma perché fondamentalmente, a parte il famoso “zoccolo duro” di appassionati, a pochissimi importa veramente qualcosa dell’USG e quasi nessuno può/vuole prendere in mano la società sportiva (che è comunque una rogna, purtroppo)

    Ad ogni modo, comunque vada, io ci sono e ci sarò.

    Nik

    Passano presidenti, giocatori e allenatori, ma il Grifone resta sempre nel mio cuore.

    • Io sono il calcio

      30 Giu 2015 at 18:10

      E’ tutto il giorno che sono in contatto con tanti di Voi, alcuni molto vicini al Presidente, e non me ne capacito.
      Ma resta in me tanta perplessita’ in quanto deve essere successo qualcosa che va al di la’ della volontà’ di Camilli.
      Comunque nel mio piccolo ci saro’ sempre come quando era in ritiro a Sasso Pisano.
      FINO ALLA FINE FORZA GROSSETO,
      Ciao Nik, ciao Yuri

      • Yuri Galgani

        30 Giu 2015 at 19:06

        Grande Io sono il calcio!
        Momento che la piazza grossetana ricorderà.

      • Nostalgia Canaglia

        30 Giu 2015 at 20:55

        Ciao Mauro

  45. Alessandro

    30 Giu 2015 at 17:47

    Purtroppo si avvera di nuovo l’incubo di 20 anni fa….povero grifone biancorosso…..

  46. Grifo93

    30 Giu 2015 at 18:24

    Caro piero te sei uno che vuole vince sempre,questa è una sconfitta non solo per i tifosi ma anche per te, grazie davvero.. ora il siena chissá come ci prenderá per il culo.. anche se per il culo ci hai presi anche te, La colpa di tutto questo è solo tua e mi viene da ridere perche c e gente che ti difende!

  47. max

    30 Giu 2015 at 18:29

    ora lo posso dire: HA FATTO UNA VIGLIACCATA!!!!!
    poteva fare tante cose, ma in questo modo ha voluto ferire una città.

    CAMILLI SEI STATO IL PEGGIOR PRESIDENTE CHE ABBIAMO AVUTO.

  48. Daigrifone

    30 Giu 2015 at 19:26

    Complimenti all’ex presidente ed a chi continua ad osannato cercando di dare le colpe ai giornalisti o ai politici di turno.
    Camilli si sta comportando come quel bandito di Anzidei.

  49. max

    30 Giu 2015 at 20:21

    Finalmente ci siamo liberati!!!

    Grosseto, ti seguirò sempre!

  50. Bottero 14

    1 Lug 2015 at 07:50

    Signori pazienza, ci siamo già passati un altra volta, ripartiremo dalla promozione, faremo le trasf i vespa, ma non fermeranno mai la nostra passione per il Grosseto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi