Grifone nel segno della O. Perugia battuto 2 a 0.

 24′ Onescu
45’+1′ Obodo
2 0
3-5-2 4-3-3
e a g s GROSSETO PERUGIA s g a e
Lanni 1 Koprivec
(cap.) Formiconi 2 Vitofrancesco
68′ Legittimo 3 Daffara  *esce 46′
26′  45’+1′ Obodo 4 Filipe
54′ Burzigotti 5 Comotto (cap.)
Terigi 6 Scognamiglio
Dicuonzo 7 Mazzeo
 62′  *esce Asante 8 Nicco  **esce  46′
Scappini 9 Eusepi  68′
74′  **esce Esposito 10 Moscati  ***esce 69′
61′ 24′ 85′ ***esce Onescu 11 Ayres
Stefano Cuoghi All. Andrea Camplone
Maurantonio 12 Stillo
90’+3′ 62′  *entra Colombi 13 Conti
Ricci 14 Massoni
82′ 74′  **entra Montalto 15 Sini  *entra 46′
Tedeschi 16 Bijimine
85′  ***entra Biraschi 17 Mungo  **entra 46′ 77′
Gioè 18 Sprocati  ***entra 69′

Arbitro: Domenica Rocca di Vibo Valentia

1° assistente: Tarcisio Villa di Rimini

2° assistente: Walther Colì di Bologna

Reti: 24′ Onescu, 45’+1′ Obodo

Corner: 2-6 (p.t. 0-4)

Ammoniti: 26’  Obodo, 54’ Burzigotti, 61’ Onescu, 68’ Legittimo ed Eusepi (Pg), 77’ Mungo (Pg), 82’ Montalto, 90’+3’ Colombi

Espulsi:

Recupero: 1′ nel primo tempo e 4′ nel secondo

Note: Spettatori 1.601 (paganti 1174, abbonati 427). Incasso totale € 15.440,88 (incasso paganti € 11.634,20; incasso abbonati € 3.806,68) Presenti oltre 600 tifosi ospiti. Pomeriggio caldo e soleggiato, con vento moderatamente sostenuto. Terreno in buone condizioni.

Grosseto. Splendida (ma sofferta) vittoria del Grosseto per 2 a 0 dinanzi al blasonato Perugia di mister Camplone. Si tratta di un successo arrivato dopo venti minuti iniziali in balia degli ospiti, spianato dalla parata di Lanni su rigore e dalle due reti di Onescu ed Obodo, giunte proprio nei momenti più importanti della prima frazione di gioco. Una vittoria che a livello di Serie C1/Prima Divisione mancava allo Zecchini dal 6 maggio 2007, quando il Grosseto sconfisse 3 a 0 la Cremonese, proprio prima della storica vittoria esterna in quel di Padova. Ad ogni modo, senza farsi illusioni né parlare di svolta definitiva, è giusto riconoscere che il lavoro di Cuoghi sta pagando. La sua squadra difficilmente va in confusione e lotta su ogni singolo pallone in tutte le zone del campo. L’emblema di questo Grosseto ritrovato a livello agonistico è proprio il gol del raddoppio, propiziato dal pallone rubato con caparbietà a centrocampo da Esposito. Certo, aver giocato più che alla pari col Benevento e aver battuto il Perugia sono sintomi di una formazione che ha valori importanti e che sta prendendo sempre più consapevolezza dei propri mezzi. Adesso, in vista della trasferta a Gubbio, Cuoghi ritroverà Giovio e, forse, capitan Delvecchio, due pedine fondamentali in una compagine dove Scappini ancora non si è sbloccato e nella quale il centrocampo è fin troppo muscolare. Eppure, le sensazioni sono positive e, quel che è certo, il gruppo è davvero unito.

Nel segno della O Match interessante, oggi allo Zecchini: Grifone contro Grifone. Biancorossi contro biancorossi. Tuttavia, Grosseto-Perugia è molto più di questo e mette a confronto il Grifone maremmano, una squadra desiderosa di ritrovarsi per tornare a far sorridere i propri tifosi, e Grifone perugino, club ambiziosissimo che, dopo fallimenti e sofferenze, sente già l’aria del grande calcio lasciato ormai da un decennio. Cuoghi, però, non è molto interessato a questi discorsi e, nonostante assenze, squalifiche e defezioni, ha chiesto ai suoi di credere in se stessi. Camplone, invece, punta al risultato pieno, come è giusto che faccia una delle grandi favorite del torneo. Schieramenti differenti: 5-3-2 per i padroni di casa, con Esposito a sostegno di Scappini e 4-3-3 per gli ospiti, con Mazzeo, Eusepi e Fabinho a formare il trio d’attacco. Il Perugia parte forte, forse persino troppo e il Grifone maremmano soffre tanto, ma lo fa in silenzio, senza sbandare. Al 5’, ad esempio, gli umbri segnano, ma il gol viene annullato per fallo in attacco. Al 12’, invece, gli unionisti reclamano per una punizione non concessa per fallo di mano al limite dell’area perugina, ma l’arbitro lascia correre e sul ribaltamento di fronte Burzigotti stende Fabinho. Rigore solare che si incarica di battere, al 13’, l’esperto Mazzeo. Lanni, però, è attento e respinge la palla, che poi finisce in calcio d’angolo. Per il Grosseto è una bella iniezione di fiducia e, finalmente, comincia superare con più frequenza la metà campo, anche se, al 18’, gli ospiti si rendono ancora pericolosi con un tiro-cross smanacciato da Lanni e con l’immediata conclusione di Nicco, con la sfera che finisce alta. In ogni caso, come già accennato, i biancorossi maremmani stanno crescendo e riescono a colpire il Perugia non appena gli uomini di Camplone calano d’intensità. Dunque, al 24’, un ispiratissimo Onescu, lasciato libero di avanzare palla al piede, tira da circa trenta metri e sorprende Koprivec, leggermente avanzato. La sfera si insacca alle spalle del numero uno umbro e la tifoseria grossetana urla tutta la sua gioia. Colpiti a sorpresa, gli ospiti cominciano a commettere errori in disimpegno, ma al 39’ si fanno vedere ancora in avanti con Eusepi, sul quale arriva provvidenziale l’uscita con i piedi da parte di Lanni. Infine, nell’unico minuto di recupero del primo tempo, Esposito, caparbio, conquista palla a centrocampo e innesca un contropiede magistrale tre contro uno al termine del quale Obodo, anziché servire gli altri due compagni meglio appostati, tenta e trova un bellissimo gol rasoterra con una conclusione incrociata da sinistra verso destra. Si tratta probabilmente del colpo del ko, anche se c’è ancora un tempo da giocare.

Al Perugia va tutto storto Nella ripresa è evidente quanto il Perugia non sia rientrato in campo mentalmente, perché il Grosseto al 52’ sfiora il raddoppio col colpo di testa di Burzigotti sugli sviluppi di un corner. Da parte loro, gli umbri giocano a fiammate, come al 60’, quando il tiro di Fabinho viene deviato impercettibilmente sul palo da Lanni e, una volta che la palla rimbalza in area di rigore, Eusepi sbaglia un gol clamoroso. Copione simile al 71’, quando ancora Lanni, in modo fortunoso, dice no ad Eusepi, che calcia da distanza ravvicinata trovando solo un calcio d’angolo. Tuttavia, i minuti passano e con essi le speranze di riaprire la partita da parte dei ragazzi di Camplone. I padroni di casa, al contrario, sembrano crescere e, all’88’, sfiorano il tris col tiro al volo di Formiconi su cross di Colombi, un’azione e un’esecuzione talmente belle che avrebbero meritato miglior sorte, visto anche Koprivec pietrificato.

 

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

5′ Gol annullato al Perugia per fallo in attacco.
12′ Calcio di rigore concesso al Perugia per fallo in area di Burzigotti su Fabinho (Ayres).
13′ RIGORE PARATO! Lanni para il penalty calciato centralmente da Mazzeo. Palla, poi, mandata in corner.
18′ Solo Perugia in campo. Conclusione di Nicco dopo precendente tiro-cross dalla destra allontanato con difficoltà da Lanni. Pallone alto sulla traversa. Grosseto troppo schiacciato e poco propositivo, forse sorpreso dalla partenza di forza degli umbri.
24′ GOL! Eurogol di Onescu da 30 metri, con palla che si insacca alle spalle di Koprivec, leggermente avanzato. Il Grosseto ha colpito proprio quando il Perugia ha abbassato il ritmo.
26′ Ammonito Obodo.
39′ Uscita provvidenziale di Lanni con i piedi su Eusepi lanciato a rete.
45′ Concesso 1′ di recupero.
45’+1′ GOL! 2 a 0! Pallone recuperato in attacco da Esposito, azione di contropiede 3 contro 1 con Obodo che fa secco Koprivec con un rasoterra da sinistra a destra.

SECONDO TEMPO

46′ Doppio cambio per gli ospiti: entrano Sini e Mungo rispettivamente per Daffara e Nicco.
52′ Colpo di testa di Burzigotti sugli sviluppi del primo corner battuto dal Grosseto. Koprivec para.
54′ Ammonito Burzigotti.
60′ Perugia sfortunato. Prima palo pieno e poi, con la palla ritornata in campo, Eusepi sbaglia un gol clamoroso.
62′ Esce Asante, entra Colombi.
61′ Ammonito Onescu
69′ Esce Moscati (Perugia), entra Sprocati.
71′ Miracolo di Lanni su tocco ravvicinato di Eusepi. Corner, l’ennesimo, per gli ospiti.
74′ Esce Esposito, entra Montalto.
77′ Ammonito Mungo (Perugia).
82′ Ammonito Montalto.
87′ Bel colpo di testa di Montalto. Palla di poco fuori.
88′ Grosseto ancora vicino al terzo gol. Cross di Colombi pennellato dalla trequarti e deviazione volante di Formiconi. Koprivec impietrito, ma sfera sul fondo.
89′ Conclusione dalla lunga distanza di Comotto. Palla alta sulla traversa, ma Lanni ben appostato.
90′ Concessi 4′ di recupero.
90’+3′ Ammonito Colombi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW