Connect with us

Calcio

“La partita che vorrei giocare questa domenica”, la nuova rubrica di Cristian Lenzi

Grosseto – Questa domenica nei gironi delle maremmane verranno disputati match di alta classifica come Colli Marittimi-Ponsacco e CampagnaticoArcille-Sorano, ma chiudendo gli occhi la partita che vorrei giocare domenica è Venturina-Volterrana di Prima Categoria, un match che mi riporta indietro nel tempo, alla stagione di Promozione girone A 1984/85, che sembra così lontana nei ricordi ma così attuale nelle circostanze.

Quello fu il primo campionato che la domenica non seguii la Castiglionese, perché Marco (mio cugino ndr) si era trasferito al Grosseto dei presidenti Faralli-Meattini e di mister Bruno Chinellato, una squadra fatta quasi completamente da giocatori grossetani, e che giocatori mamma mia! Chieffo, Bulleri, Adigetti, Ombrosini, Sartucci, Aprili, i giovanissimi Meacci e Pantani.
Quella stagione iniziò con gli onori della cronaca nazionale per il tunnel di Gino Ferioli a Maradona in una amichevole di agosto, le aspettative erano alte e l’inizio sembrava promettere bene sia in Campionato che in Coppa (avversaria fu anche la Castrense), poi purtroppo la seconda parte di Campionato per vari motivi andò in calando, con Mister Enzo Galli che subentrò a Mister Chinellato, e la classifica vide il Grosseto lontano dal vertice, ma impossibile non ricordare i derby con Argentario e Orbetello, le trasferte in realtà storiche nell’immaginario collettivo come Calzaturieri, Tuttocalzatura, Mobilieri.

Ecco in quel girone c’erano la Volterrana al tempo denominata Albastri Volterra ed il Venturina che ancora non giocava allo Stadio Santa Lucia, teatro della partita di domani.
Due squadre che lo scorso anno sono rimaste scottate dal sogno di disputare di nuovo il campionato di Promozione: il Venturina sconfitto nei play out è retrocesso e la Volterrana vincitrice dei playoff, ma non ripescata.
Domani si scontrano due Società che per blasone, per impiantistica, per settore giovanile, ed anche per potenziali risorse economiche, non c’entrano niente con la Prima Categoria, sono arrivate alle porte del professionismo, sono cadute, ma piano piano si stanno rialzando per tornare dove meritano. Non sarà un percorso semplice e veloce, perché il calcio è cambiato, ci sono nuove ed importanti realtà, ma sono sicuro che presto le rivedremo ai vertici del calcio regionale.
Ora vi lascio, ma dopo aver letto certi nomi, ricordato certi avvenimenti, chiudete gli occhi un secondo e ditemi se anche voi domani come me non vorreste giocare Venturina-Volterrana!!!
Buon Calcio a tutti.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments







Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x