Connect with us

Calcio

Il Follonica Gavorrano cade in casa contro la Pianese

US FOLLONICA GAVORRANO-PIANESE1-2
US FOLLONICA GAVORRANO: Ombra, Bruni, Grifoni, Origlio (69′ Iacullo), Tiganj (69′ Fontana), Liurni (81′ Giustarini), Mugelli (76′ Sylla), Fremura, Lo Sicco, Arduini (69′ Dierna), Ampollini. A disp.: Vivoli, Del Rosso, Berardi, Barlettani. All. Bonura.
PIANESE: Nannelli, Kondaj, Gagliardi (78′ Ricci), Marino, Folino, Simeoni, Trovade, Marianeschi (74′ Lepri), Tascini, Convitto, Rosini (78′ Mininno). A disp.: Crispino, Scuderi, Ambrogio, Battistelli, Celestini, Palma. All. Brando.
ARBITRO: Rizzello di Casarano. Ass.ti: Pandolfo e Salviato di Castelfranco Veneto.
RETI: 6′ Tascini (P), 54′ Liurni (FG), 85′ Trovade (P)
NOTE: Recupero: pt 2′, st 5′. Ammoniti Rosini, Kondaj, Trovade, Bonura (mister UsFG). Espulso Ampollini per doppia ammonizione.

CRONACA

Non riesce la rimonta all’UsFG nel match contro la Pianese (1-2 il finale). Match importante per entrambe le formazioni e si vede dall’agonismo messo in campo dalle due squadre. È una giornata piovosa quella che vede i biancorossoblù di fronte agli amiatini, che schierano in campo ben quattro ex, Tascini, Trovade, Rosini e Nannelli, che avevano iniziato la stagione in maglia biancorossobù. Dall’altra parte siedono in panchina Vivoli e Iacullo, che invece hanno fatto il percorso inverso insieme allo squalificato Gasco. Il match inizia subito con grande agonismo tra le due formazioni, con l’arbitro costretto a intervenire in diverse occasioni. La prima in avvio è senz’altro quella del calcio di rigore fischiato in favore della Pianese. Dal dischetto si presenta proprio Tascini, che al 6′ sblocca il risultato calciando alla sinistra di Ombra, che aveva anche intuito deviando la sfera in tuffo.

Prova subito a scuotersi la squadra di Bonura, che con Mugelli al 9′ si presenta nell’area ospite e tanta un tiro sul secondo palo deviato però dalla difesa amiatina. E al 17′ Lo Sicco prova a sfruttare una punizione dalla trequarti andando direttamente in porta, ma Nannelli è attento e non si fa sorprendere. Sul capovolgimento di fronte è Tascini a tentare una conclusione fuori misura dal limite dell’area.

È ancora su calcio piazzato che i biancorossoblù si rendono pericolosi: al 19′ un angolo battuto sempre da Lo Sicco finisce tra i piedi di Ampollini dopo una respinta errata di Nannelli, ma ancora una volta sono i difensori ospiti a fermare la sfera prima che termini in porta. Al 22′ è invece l’UsFG a protestare per un calcio di rigore per un fallo subito in area da Liurni, ma il direttore di gara decide di lasciar correre.

Al 26′ Ombra si deve impegnare per togliere la palla dall’incrocio dopo il colpo di tacco di Simeoni, che tenta la girata su azione di calcio d’angolo. E sempre su corner si fa pericolosa la Pianese, con il portiere dell’UsFG costretto a smanacciare in due occasioni sulle palle a rientrare calciate dai battitori bianconeri.

La prima frazione vede la formazione biancorossoblù tentare azioni più ragionate nonostante il play Lo Sicco, autore di un’ottima partita, sia seguito come un’ombra da Rosini, mentre gli ospiti cercano soprattutto la palla lunga a scavalcare il controcampo.

Al 32′ si salva invece la Pianese sulla bella palla messa in mezzo da Lo Sicco, dopo un bell’inserimento del centrocampista sulla destra. Mugelli per un soffio non riesce però ad avventarsi sulla sfera e la difesa libera. Due minuti più tardi i ragazzi di Bonura ci provano su corner, ma Tiganj viene contrastato al momento di battere a rete.

L’UsFG prova ancora a sfondare sulla destra, questa volta con Grifoni che mette una bella palla in mezzo per la testa di Tiganj, ancora una volta fermato dalla difesa avversaria. E poco dopo ancora una volta l’UsFG reclama per un penalty per un altro fallo subito in area da Arduini, con l’arbitro che anche in questa occasione non se la sente di decretare la massima punizione. I biancorossoblù a questo punto meriterebbero quantomeno il gol del pareggio. Ci prova anche Liurni a scuotersi sulla sinistra mettendo in mezzo una palla pericolosa, che viene bloccata a terra da Nannelli.

E piovono ancora le proteste per un presunto fallo di mano su un’altra clamorosa occasione che vede protagonisti i ragazzi di Bonura, che si presentano in area alla ricerca del pari con Grifoni e Arduini, la cui conclusione viene deviata in angolo rischiando un clamoroso autogol ad opera della difesa amiatina.

Termina così, con il vantaggio della Pianese, un primo tempo combattuto tra le due compagini, con gli uomini di Bonura che giocano per larghi tratti nella metà campo avversaria alla ricerca del pareggio.

Che si fa più importante a inizio ripresa, quando prima Lo Sicco e poi Liurni tentano il tiro da fuori, trovando entrambi il muro della difesa ospite.

Al 51′ si fa pericolosa anche la Pianese, con Convitto che si accentra e tira dal limite, la palla si spegne fuori senza impensierire Ombra.

Il gol del pareggio è però nell’aria e al 54′ arriva ad opera di un vivace Liurni, servito in profondità da Fremura. Il numero 10 supera l’uscente Nannelli e deposita la palla in rete con il mancino, rimettendo il match in equilibrio.

La partita adesso si accende anche dal punto di vista dei falli, con gli animi che si infiammano per alcune decisioni arbitrali quantomeno dubbie. E al 60′ l’UsFG sfiora anche il gol del vantaggio, con Tiganj che incorna di testa un bel cross di Liurni, ma la palla termina fuori di poco. Mister Bonura chiama la carica e il pressing dei biancorossoblù si fa più aggressivo. Al 61′ una palla conquistata in avanti determina un calcio di punizione per il destro di Lo Sicco, che mette una bella palla che attraversa in modo pericoloso tutta l’area e termina sul fondo senza nessuna deviazione.

Al 65′ altro episodio che cambia il match: l’arbitro estrae un cartellino rosso per doppia ammonizione ad Ampollini, che ferma un’azione pericolosa di Rosini, dopo che il difensore era stato precedente ammonito per un episodio quantomeno dubbio. Ne scaturisce una punizione dal limite per la Pianese, con il destro di Convitto che termina alto. E ancora il 10 della Pianese alla ricerca del gol due minuti più tardi, attento Ombra che blocca il suo diagonale.

Bonura decide così di passare al 441 inserendo Iacullo, Dierna e Fontana per ovviare all’inferiorità numerica.

Al 76′ doppia occasione per il Follonica Gavorrano con Liurni e Fontana, bravo Nannelli a neutralizzare. Il portiere ospite è ancora bravo in tuffo anche due minuti più tardi, sul destro da fuori di Lo Sicco, mentre i biancorossoblù reclamano ancora per un rigore non concesso dall’arbitro.

Con l’ingresso di Giustarini mister Bonura cambia ancora modulo alla ricerca del gol nel finale di gara.

Ma all’85’ è Trovade a trovare il gol dall’altezza del dischetto di rigore, dopo un rimpallo aereo che favorisce l’ex biancorossoblù. Pianese di nuovo in vantaggio e assedio finale dell’UsFG, che però subisce il contropiede degli ospiti, con Mininno che si fa ipnotizzare da Ombra al momento di depositare la palla in rete.

Al 90′ Lo Sicco mette dentro un corner per la testa di Dierna, ma la sua incornata termina fuori. L’arbitro decreta poi 5′ di recupero, ma il match termina senza che i ragazzi Bonura riescano a impensierire Nannelli.

Vince dunque la Pianese al termine di una partita combattuta dall’inizio alla fine, con la formazione biancorossoblù che però recrimina per almeno tre calci di rigore non decretati dall’arbitro.










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x