Connect with us

Calcio

Arezzo-Follonica Gavorrano, la sala stampa. Bonura: “Risultato giusto”. Vetrini: “Fa male essere raggiunti nei minuti di recupero”

Arezzo – In sala stampa in casa Follonica Gavorrano i commenti sono unanimi, il pareggio è il risultato giusto.
Queste le impressioni dei protagonisti:

Mister UsFG Marco Bonura. «Alla fine il risultato è giusto. Si sono affrontate due squadre che si rispettano e si sono date battaglia anche a livello agonistico, è stata una partita gagliarda. Abbiamo fatto una gara importante, con personalità e con il piglio giusto, soprattutto nel primo tempo. Anche il secondo tempo è stato abbastanza equilibrato, abbiamo trovato il gol su calcio piazzato ed è un peccato non aver mantenuto il risultato fino alla fine. L’Arezzo ha spinto e alla fine negli ultimi 10-15 minuti ha fatto diversi cambi in avanti, noi ci siamo messi a 5 in difesa per evitare gli uno contro uno sugli esterni. Poi anche loro hanno trovato il gol su calcio piazzato. È un peccato per come si era messa la partita, però il pareggio è il risultato più giusto tra due squadre che si sono date battaglia. Diamo seguito con una buona prestazione alla partita di domenica scorsa contro il San Donato Tavarnelle, in cui non meritavamo di perdere. Si giocheranno loro il campionato con il Poggibonsi, noi cercheremo di arrivare più in alto possibile con un finale di stagione importante per raggiungere la zona play off. Abbiamo ancora anche i quarti di finale di Coppa Italia da giocare, quindi ad oggi penso che stiamo facendo una stagione positiva».

Presidente UsFG Paolo Balloni. «Ho visto una bella partita tra due squadre messe bene in campo. Abbiamo fatto gol su una bella azione di calcio piazzato ma nel recupero siamo stati raggiunti. Devo dire che dispiace per il risultato perché l’avevamo quasi portata a casa, ma il punteggio è giusto. Siamo anche contenti per la prestazione che abbiamo fatto, considerando che loro sono una bella squadra. Anche con il San Donato ci era mancato solo il gol, adesso cercheremo di continuare a fare un bel campionato».

Direttore generale Filippo Vetrini. «È stata una bella partita e probabilmente il pareggio è giusto, ma averlo subito così nel recupero dispiace, sembrava potessimo portare via l’intera posta. É stata una gara combattuta e visto il valore del campionato dispiace perché non sembrava che si affrontassero la terza contro la quarta, sia noi che l’Arezzo meriteremmo una classifica differente. Se il campo a 11 partite dalla fine dice questo bisogna anche farsi delle domande e analizzarne i motivi. Però ho visto un livello di calcio superiore alla media del campionato. Lo scenario di Arezzo è sempre prestigioso. Loro recriminano per un calcio di rigore non concesso al 98′: secondo me l’arbitro poteva anche fischiare il rigore, come però era penalty anche nel primo tempo il fallo subito da Sylla, direi che ci siamo divisi tutto e il pareggio è giusto. A loro non compete questa categoria come probabilmente non compete neanche a noi come squadra e come organizzazione societaria. Sono contento dell’atteggiamento della squadra perché dopo la sconfitta immeritata contro il San Donato poteva esserci un contraccolpo psicologico nel vedere la vittoria del campionato che sfuma, nonostante a inizio anno non fosse un nostro obiettivo, però la squadra ci aveva fatto sognare con le prestazioni. Dispiace vedere San Donato e Poggibonsi scappare dopo una trasferta difficile come quella di Arezzo, che ancora oggi ritengo sia l’organico più forte del campionato. Adesso dobbiamo provare ad affrontare ogni partita come se fosse una finale, compresa la Coppa Italia, cercando di dare il massimo possibile, e vedere dove a fine anno dove possiamo arrivare, per poi tirare una linea. Nel calcio non si sa mai cosa può succedere».

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x