Connect with us

Hockey

Il C.P. Alice s’arrende al Vercelli (6-2) nella gara d’andata della semifinale di Coppa Italia di serie B

hockey-pista-circolo-pattinaotri-grosseto-Alice-serie-B-giocatori-Salerno-giocatore-nerozzi.j

Engas Vercelli-Alice Grosseto 6-2 (p.t. 3-1)

ENGAS VERCELLI: Pasciullo, Lorenzo Uboldi; Schena, Ceresa, Fornaro, Macini, Pozzato, Francazio, Alessandro Uboldi, Ehimi. All. Andrea Perroni.

ALICE GROSSETO: Bruni, Marinoni; Filippeschi, Saitta, Salvadori, Borracelli, Polverini, Matassi, Nerozzi. All. Filippo Guerrieri.

ARBITRO: Giorgio Fontana di Milano.

RETI: nel p.t. al 4’38 Francazio (V), 5’37 Salvadori (G) su rigore), 9’03 Francazio (V), 24’03 Schena (V); nel s.t. al 7’26 Heimi (V), al 14’49 Heimi (V), 17’34 Francazio (V), 19’16 Salvadori (G)

Il Circolo Pattinatori Alice esce sconfitto dalla pista dell’Engas Vercelli, nella semifinale d’andata della Coppa Italia di serie B, al termine di un incontro ben giocato dalle due formazioni, con i ragazzi di Filippo Guerrieri che, dopo essere riusciti a recuperare lo svantaggio iniziale con un rigore, si sono trovati la porta sbarrata dai portieri dell’Engas, bravi a sventare le diverse occasioni da rete create dal Grosseto. Il 6-2 non condanna definitivamente Saitta e compagni, ma sicuramente  nel match di ritorno, domenica 7 marzo in via Mercurio, servirà una super partita per avere ragione di un quintetto dalle buone individualità, in primis Francazio, Heimi e Schena.

L’Engas Vercelli inizia in maniera molto aggressiva e dopo 4 minuti e mezzo passa  con il bomber Francazio che mette la pallina alle spalle di Bruni. Dopo appena un minuto però il Grosseto trova il pareggio sul rigore di Salvadori, concesso per un fallo di pattino di Heimi, il 22enne sceso dalla squadra di serie A2.  La gara rimane equilibrata e con ottimo ritmo di gioco. E’ però la formazione piemontese a tornare di nuovo in vantaggio con Francazio, che realizza un gol fotocopia al primo. Alice avanza immediatamente il baricentro  e Matassi dopo pochi secondi si vede negare il pareggio dal palo della porta difesa da Pasciullo. Il Circolo Pattinatori, trascinato da Franco Polverini, prende in mano il pallino del gioco e cerca spazi nella difesa vercellese. Li trova Salvadori, ma prima colpisce il terzo palo e poi si vede negare la gioia del gol dal portiere che ferma la pallina con la schiena. In contropiede Uboldi  manda la sfera a sbattere sulla traversa.  Prima della fine del tempo il Vercelli trova il 3-1: Schena s’inserisce nella difesa grossetana e fa secco Tommaso Bruni.

Nella ripresa i grossetani si gettano subito in avanti per accorciare le distanze, ma il portiere Lorenzo Uboldi si oppone ad un paio di tentativi, compreso quello di Saitta che ruba palla ad un avversario e s’invola verso la porta locale ma viene fermato.  In contropiede il Vercelli trova però il quarto gol con Peter Heimi.  Al 7’ Polverini si fa parare da Uboldi una punizione di prima, concessa per il decimo fallo dei piemontesi. Alice continua ad attaccare ma Uboldi dice di no a Polverini  e Borracelli. Alice continua ad attaccare, ma senza riuscire a bucare il portiere. In una bella azione di contropiede Peter Heimi porta a cinque le segnature dell’Engas. Il 6-1 arriva invece sul tiro diretto di Francazio, autore di una tripletta, sul decimo fallo di squadra di Alice. Dopo un paio di parate miracolose, Lorenzo Uboldi s’arrende a Riccardo Salvadori, che raccoglie al volo il servizio di Matassi dalla destra. Una rete che rende meno pesante la sconfitta e lascia aperta la porta per una rimonta nei 50 minuti di via Mercurio.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x