Connect with us

Grosseto Calcio

Boccardi e Sersanti missione compiuta: il Grosseto rompe il digiuno battendo 2-1 il Piacenza

Published

on

US GROSSETO PIACENZA 2-1

GROSSETO – Torna alla vittoria nel suo stadio il Grosseto battendo 2-1 il Piacenza. Gara vibrante sbloccata da un perla del suo numero dieci Filippo Boccardi, vissuta pericolosamente e chiusa da Sersanti dopo che gli ospiti avevano fallito il pari su penalty per poi chiudere in dieci. Seconda vittoria interna, la prima e unica risaliva al derby col Livorno.

Reduce da due sconfitte consecutive il Grosseto, contro la terzultima del girone A, festeggia le cento presenze con la maglia della sua città il capitano Andrea Ciolli, omaggiato con una maglia celebrativa prima dell’incontro. In campo si vede la solita prestazione del Grifone, poca manovra e squadra contratta.

Al 14′ la prima conclusione è ospite: Maio che colpisce solo l’esterno della rete. Fa meglio Boccardi che al 19′ sblocca il risultato infilando con precisione la porta di Libertazzi con una girata spalla alla porta. Settimo gol in campionato per il miglior marcatore della formazione maremmana. Rabbiosa la reazione piacentina che appena mette palla al centro crea subito due nitide palle gol: Martimbianco su punizione impegna Barosi al tuffo sul palo alla sua destra, gioco ancora vivo ed è Visconti a concludere pericolosamente, col solo portiere unionista davanti a sé, tiro di poco fuori misura, forse sfiorato dallo stesso Barosi, almeno lo è per l’arbitro che concede agli ospiti un calcio d’angolo.

Grosseto che si vede poco, in ripartenza ha una situazione di vantaggio tre uomini contro due ma Galligani al 35′ calibra male l’ultimo passaggio. Piacenza d’attacco che colleziona calci d’angolo, nonostante l’intraprendenza della squadra di Vincenzo Manzo, il Grosseto chiude all’intervallo avanti proteggendo il prezioso gol di vantaggio.

Ripresa che non varia di copione, molto offensivo il Piacenza, pronto a ripartire negli spazi il Grifone, così alla botta da fuori area di Scorza al 53′, bloccata da Barosi, replica Sicurella con un tiro dalla media che si abbassa e accarezza la parte superiore della porta piacentina.

Soffre comunque troppo la squadra di Magrini, costretta costantemente a difendere bassa davanti alla propria area: al 57′ il Piacenza si vede annullato per fuorigioco il gol del pari. All’ora di gioco Magrini cambia modulo inserendo il quinto difensore, di lì a poco Galligani, al 62′ in contropiede, scappa all’ultimo uomo che lo aggancia sul piede d’appoggio, l’azione prosegue per il tentativo di Boccardi che è poi anticipato dal portiere piacentino Libertazzi, ma l’arbitro non prende alcun provvedimento su quello che a ragion di logica poteva essere un fallo da rosso per chiara occasione da rete. Invece concede il calcio di rigore al 66′ per un contatto fra Polidori e Lamesta che va giù e poi esulta come avesse segnato un gol, purtroppo per il numero 30 dei lombardi non ha fatto i conti con il piede sinistro di De Respinis che dagli undici metri spara alto, oltre la traversa. Esultanza rimangiata, Grosseto ancora avanti.

Minuto settanta, stavolta sul fallo commesso in transizione da Martimbianco il direttore di gara non può esimersi da estrarre il giallo, è il secondo e dunque il Piacenza resta in inferiorità numerica. Due episodi che riaccendono l’animo dei giocatori grossetani che finalmente riprendendo in mano l’andamento della gara. Al 78′, a coronamento di un’azione dalle molteplici opportunità, Sersanti in elevazione corregge di testa in porta il gol della sicurezza: due a zero.

La gara resta godibile, il Piacenza ci prova a salvare l’onore, al 87′ è grossolano però il colpo di testa sbagliato da Corbari a pochi metri da Barosi che calibra abbondantemente a lato. Al terzo e ultimo minuto di recupero gli ospiti mettono in fondo al sacco il gol del 2-1, De Respinis corregge davanti porta un assist dalla linea di fondo, non c’è nemmeno tempo di far riprendere il gioco.

TABELLINO

US GROSSETO (4-3-1-2) Barosi; Polidori, Gorelli (69′, Raimo), Ciolli (cap.), Campeol; Cretella (59′, Kalaj), Kraja, Sersanti; Sicurella (69′, Vrdoljak), Boccardi (69′, Moscati), Galligani (77′, Merola) A disposizione: Comparini, Giannò, Simeoni, Russo, Consonni, Scaffidi All. Magrini.

PIACENZA (3-5-2) Libertazzi; Martimbianco, Battistini (cap.), Corbari; Simonetti, Pedone, Miceli (54′, Palma), Scorza (64′, Bruzzone), Visconti (77′, Babbi); Maio (54′, Lamesta), De Respinis A disposizione: Stucchi, Renolfi, D’Iglio, Maritato, Daniello, Saputo, Galazzi, Cannistrà All. Manzo.

Arbitro: Adolfo Baratta di Rossano
Assistenti e quarto ufficiale: Voytyuk di Ancona e Catani di Fermo; Giuseppe Rispoli di Locri
Reti: 19′ Boccardi, 78′ Sersanti, 90+’3′ Babbi (Pc)
Ammoniti: 17′ Martimbianco (Pc), 34′ Maio (Pc), 41′ Ciolli, 87′ Barosi
Espulsi: 70′ Martimbianco per doppia ammonizione.
Calci d’angolo: 1-7 (p.t. 1-4)
Recupero: concessi 3′ nel secondo tempo.

Giornalista Pubblicista dal 2010. Ha scritto per il quotidiano Corriere di Maremma e collaborato con TMW, Calciomercato.com, Calciopiù, Radio RBC, Vivigrosseto.

 

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x