Connect with us

Grosseto Calcio

Camilli stoppa Nuccilli

Published

on

Grotte di Castro (Vt). Sarà anche stanco del calcio, ma Piero Camilli continua ad essere lucidissimo e ad amare il “suo” Grosseto. L’ha dimostrato ancora una volta, respingendo l’offerta di Alessandro Nuccilli (che con quello odierno ha allungato la sua lista di rifiuti dopo quelli di Parma, Monza, Vicenza e, per il momento, Cuneo). Abbastanza per capire che con Nuccilli come nuovo proprietario il Grosseto non avrebbe possibilità di sopravvivere, almeno a certi livelli. A dire il vero, Piero Camilli ha provato ad andare incontro all’imprenditore romano, ma di fronte alla richiesta di garanzie di solidità economica la trattativa si è interrotta definitivamente. Tra l’altro, proprio ieri Camilli ha finito di pagare praticamente tutti. Lo scopo, secondo noi è chiaro: lasciare il club senza debiti a chiunque voglia prenderlo, ma anche per essere pronti nel caso in cui il patron decidesse di continuare. In ogni caso, come avevamo preannunciato, Camilli non permetterà a nessuno di prendere il “suo” Grosseto per poi farlo morire dopo poco tempo. Questa sì che è una certezza. Dunque, senza soldi e garanzie di solidità non si potrà neppure trattare.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
31 Comments
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

31 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

si vero Max ne ha dette tante, lui chiacchera si sfoga si lamenta, è fatto così….. ma tanto alla fine fine ci iscrive, lui è fatto così…. gli piace da morire fare il “salvatore della patria”….semmai buffa la gente che si agita tanto perchè preoccupata, ma dove vuoi che vada il Camilli senza il Grosseto calcio??

impariamo a ragionare su quello che ha detto che farà no su quello che noi speriamo.

io non capisco… pro camilli…. anti camilli….
la verità è solo una:
si sfoga si lamente sempre e dice che non iscrive la squadra
non vende
poi già sappiamo che iscrive la squadra e si proclama salvatore della patria
ma che giochino è?

non sara idolatria ma una certa cecità di sicuro.
Allo stato attuale dei fatti (realistici caro Corrado, realistici!) Camilli ha dichiarato pubblicamente che non iscriverà il Grosseto. Il che vuol dire, allo stato attuale dei fatti (realistici!), che il Grosseto, se va bene, ripartira dall’Eccellenza. La stessa identica e precisa situazione del luglio 1995, quando si precipito in Eccellenza per la mancata iscrizione da parte degli Anzidei.
La qual cosa, conosciuta a Camilli gia da oltre un mese, è stata comunicata in questa settimana alle porte con i sassi del 30 giugno. Ha fatto bene? Un capolavoro!!
Mi devi spiegare se cosi avverrà cosa conta e cosa c’entra quello che ha fatto 10 anni fa. Ringraziarlo per quello mi pare normale ma nella vita uno puo essere stato il miglior uomo, il miglior politico, il miglior scienziato, se poi alla fine fa solo frittate o azioni lesive si rimangia tutto il bene che ha fatto.
Questo è realismo, non quello che dici tu. Nella vita reale conta il presente e il futuro e il passato un pochino meno, perche è passato. Il passato non assolve per le azioni sbagliate fatte dopo.

no caro grifo, Camilli sarà ricordato per sempre come il Presidente che ci ha portato dalla D alla B e ci ha regalato soddisfazioni per tutta la durata della sua gestione. Punto

Questo lo pensi tu. A sentire in giro mi sa che se ci affonda sara ricordato come dico io.
Prova a parlare con un po di tifosi inkazzatissimi. Parlo di quelli assidui.
Perche la maggior parte degli altri, avrai visto dalle presenze, lo hanno gia scaricato da mesi.
Ha stancato tutti, a parte voi pochi fedelissimi.
Si ci ha stufato alla grande.
Con tutto questo, puo sembrare un controsenso, sarei felice se tornasse il Camilli di 10 anni fa, il vero Comandante, grintoso, accalorato, spaccatutto.
Ma quello non esiste piu. La nostalgia è una brutta bestia, fa credere alla luna piena.

forza Grosseto forza Camilli .

Quante cavolate vengono dette. È vero, il presidente è una persona che non si fa amare da tutti, ma tanti lo apprezzano e lo ritengono l’unico da tenere in una città, come tante in Italia, non ha persone in grado di mantenere il Grifone nemmeno in Lega pro, figurati più in alto. Certo se Camilli fosse uno Squinzi, come comportamento, saremmo in Serie A da anni, ma va preso come è. Io credo che iscriverà il Grosseto al 100%, magari poi non so se farà una buona squadra.

Hai visto ieri a Battini.

Non concordo affatto con Grifo1912. Riconoscere i meriti sportivi di Camilli, che ci ha portato a livelli mai raggiunti in oltre 100 anni di storia calcistica grossetana, non vuol dire fare di lui un idolo; vuol dire essere realisti. E chi non riconosce questo, al di là delle simpatie o antipatie che può nutrire nei confronti del Comandante, è un falso e un bugiardo. Camilli non ha firmato un contratto a vita col Grifone (magari fosse possibile!); se dopo tanti anni non se la sente più di portare avanti «il gioiello di famiglia» è giusto che lasci la società. IL PROBLEMA, DUNQUE, NON È CAMILLI, al quale va tutta la mia stima e ammirazione per quello che ha fatto sino ad oggi! IL PROBLEMA (lo dico e lo ripeto da tanto tempo) È CHE NESSUNO, DI FATTO, HA VOGLIA D’INVESTIRE NEL GRIFONE! QUEI POCHI CHE SI SONO FATTI AVANTI FINO AD ORA O SONO AVVENTURIERI SENZA SCRUPOLI O NON HANNO DISPONIBILITÀ ECONOMICHE A SUFFICIENZA PER GARANTIRE ALLA SQUADRA UN CAMPIONATO QUANTO MENO DECOROSO. Io spero solo che, alla fine, resti Lui, altrimenti non vedo un futuro per il nostro amatissimo Grosseto!

Non vendo non loiscrivo che si fa ? A pisa non lon lo diceva chi sa ciome mai ?

il problema è che chiunque si avvicina lui non fa vedere i libri e non vende e ci fa scomparire

Idolatria?
Ma che dici?
È la consapevolezza che non ci sono alternative e se avverrà sarà la fine!

Max sarebbe molto meglio tu stessi zitto invece di aprire la bocca solo per scrivere certe cavolate……..le xxxxxx con il martello te le schiacci te e quelli come te il 30 quando nessuno comprerà il Grosseto se Piero non ci iscriverà……e farebbe bene vista certa gente a Grosseto che si scorda subito di chi ci ha portato a vincere….non con le chiacchere ma con i fatti……….ma tanto a Grosseto siamo quelli dei 2500 a padova o dei 10000 al ritorno da Padova e poi il giorno dopo tutti al mare o a vedè la serie A in tv……………PIERO UNICO PRESIDENTE

Comunque non credevo che a Grosseto ci fosse un seme cosi abbondante di idolatria.
Quella che rende ciechi e acritici
Io mi chiedo cosa si vuole di piu per scaricare questa persona
Se davvero non ci iscrive lo sapete si che fine ci fa fare?
Non poteva dirlo un mese fa? Visto che, a quanto mi dicono alcuni vicino a lui, aveva gia deciso da allora
Perche aspettare l’ultimo istante? Con quale scopo?
Sarebbe stato diabolico

visto che te sai cosa fai proponiti noooooo anche questa volta tre metri no sopra al celo ma ……. a sti gufi

consiglio a tutti gli amanti di Camilli si schiacciarsi le palle con il martello potrebbero godere di più!!!!!!

Uno come Piero Camilli che, se pure provvisto di un caratteraccio, in questi anni per mantenere in vita il Grifone Grossetano ci ha messo dei milioni esclusivamente di tasca sua e per contraccambio è stato accerchiato da sfiducia scetticismo disinteresse e mugugni di ogni genere è giusto che si diverta anche un po’ e si faccia pregare prima di decidersi di nuovo magari all’ultimo tuffo per un eventuale proseguimento dell’avventura calcistica Maremmana.
Saluti.

Piero Camilli il 30 iscrive il Grosseto.
Poi passeranno 2 mesi in cerca di nuovi compratori.
Poi il 30 agosto fa la squadra.

sì poi ti svegli

Your comments *Presidente Camilli,dia una ulteriore dimostrazione di attaccamento ai colori biancorossi.Faccia strozzare i rospi nelle bocche dei gufi che non credono.Lei ci ha fatto vivere momenti di gloria irripetibili.
Il solo Presidente che ha costruito un grande Grosseto!!!

Semplice. Aspetta che si presenti
l’emiro del Cathai. Forse a quel punto. ….

io non continuo a capire questo amore incondizionato per Camilli.
1 ribadisce in continuo che non ci iscrive
2 continua a dire che nessuno si fa avanti, quando è vero il contrario
3 continua a non mostrare i libri contabili

mi domando cosa deve fare ancora?

Perfettamente d’accordo che dobbiamo aspettare il 30, ma come interpretare l’intervista pubblicata sul Tirreno ? Quando lascia la squadra questa verrà presa comunque dal primo che si presenta?

Ottimo!!! Il nostro Comandante ha fatto la cosa migliore: è inutile che certi personaggi si facciano avanti senza avere le necessarie coperture economiche! Camilli non è uno sprovveduto! Alla fine spero davvero che torni sui suoi passi e allestisca una grande squadra, se non altro per prendersi tante rivincite nei confronti di tutti quelli che, a più riprese e vario titolo, hanno tentato di affondarlo! FORZA GRIFONE!!! FORZA CAMILLI!!!

Gia’ …

E mercoledi’ s’avvicina …

E allora come godrebbero a Grosseto tanti, ma…

ha fatto una cosa giusta, ha dimostrato che malgrado tutto ci tiene ancora e non vuol essere associato a presidenti di qualche anno fa.

quindi?

l’importante è morire

 

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

31
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: