Connect with us

Calcio

Il San Donato cala il tris di acquisti per rinforzare la rosa

Published

on

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
3 Comments

3 Comments

  1. ale

    21 Lug 2015 at 23:33

    Buona fortuna a Posa!

  2. Maremmanodoc

    25 Lug 2015 at 21:10

    In bocca al lupo a questi giovani in particolare modo a Tonini e Posa che è una vita che li conosco. Società seria, campionato importante , giocatevi le vostre possibilità con impegno e serenità .

  3. Amiatensis

    26 Lug 2015 at 00:23

    Sì, è vero: parliamo di un posto che in pratica non esiste neanche sulla cartina , ma che invece ormai da anni riesce a disputare un Campionato importantissimo come quello di Promozione, facendo ogni volta una gran bella figura pur dovendosi confrontare con realtà di tutt’altra dimensione, come ad esempio Piombino o Volterra o altre cittadine ugualmente note e popolose.
    Questa (splendida) realtà dovrebbe, secondo me, ricevere il plauso incondizionato da parte di tutti noi che abbiamo ancora a cuore le sorti del calcio dilettantistico e magari un premio (tra i tanti che si distribuiscono in Provincia, e non sempre indirizzati nel modo migliore) andrebbe utilizzato per rendere il giusto onore alla Dirigenza di questa Società per la sapienza, l’oculatezza e la competenza dimostrate ormai nel tempo.
    Un riconoscimento a me sembrerebbe il minimo, soprattutto considerando che , alla luce dei fatti di questa caldissima e tristissima estate. a settembre il capoluogo di Provincia, una città con qualcosa come 80000 abitanti, non essendo riuscita a raggranellare tra i propri imprenditori neanche i 300000 euro che sarebbero serviti per iscriversi alla Serie D ( che però fanno, ed ad un buon livello, anche in paesi come Piancastagnaio, mentre che ad Acquapendente , senza alcun magnate, fanno l’Eccellenza da play-off ) si troverà a giocare appena una Categoria sopra ad un posto che non è altro che l’espressione di una ventina di poderi……
    Mi auguro che la cosa faccia meditare, finalmente, più di qualcuno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi